Finanziamento record da 1,5 miliardi di dollari per Articulate Global, che fa e-learning | Economyup

DIGITAL TRANSFORMATION

Finanziamento record da 1,5 miliardi di dollari per Articulate Global, che fa e-learning



La società di New York si è evoluta nell’ultimo anno per andare incontro ai nuovi trend amplificati dal Covid19 e ha così ottenuto il suo primo round di finanziamento dalla nascita nel 2002. Ora vale 3,75 miliardi. “Prevediamo un significativo spostamento della formazione verso il digitale” ha detto uno degli investitori

02 Lug 2021


Adam Schwartz, fondatore e CEO di Articulate Global

La formazione online e l’e-learning conquistano un finanziamento record a livello mondiale: Articulate Global, società con sede a New York che sviluppa software per l’e-learning , contenuti e una comunità in grado di fornire corsi di formazione online, ha chiuso un round di finanziamento da 1,5 miliardi di dollari guidato da General Atlantic, al quale si sono uniti fondi gestiti da Blackstone Growth (BXG) e ICONIQ Growth.

La società, fondata nel 2002, è dunque ora valutata 3,75 miliardi di dollari. È il primo finanziamento in assoluto per Articulate Global, per cui si parla di round serie A. “Storicamente abbiamo evitato di prendere capitali, preferendo invece crescere in modo organico”, ha dichiarato il fondatore e CEO Adam Schwartz.

e-learning, l’amplificazione data dalla pandemia

La pandemia da Covid19 ha impresso un’accelerazione all’e-learning. Secondo fonti di techjury, il mercato mondiale dell’e-learning dovrebbe arrivare a valere 325 miliardi di dollari nel 2025. In particolare il mercato USA potrebbe crescere dal 2020 al 2024 fino a toccare 12,81 miliardi di dollari. Sempre nello stesso periodo, il corporate e-learning, la formazione online dispensata dalle aziende, potrebbe crescere fino a toccare 38,09 miliardi di dollari. Una ricerca condotta su 2500 aziende ha evidenziato che quelle con “programmi di training omnicomprensivi” hanno una percentuale di ricavi per dipendente del 218% più elevata delle altre, e margini di profitto più alti del 24%.

WHITEPAPER
Formazione digitale: come concili qualità e flessibilità?
Digital Transformation
Risorse Umane/Organizzazione

La trasformazione di Articulate Global

Articulate ha più di 106.000 clienti in 161 paesi e ogni azienda nella lista Fortune 100 è sua cliente. Nell’ultimo anno ha deciso di cambiare percorso dopo aver assistito a una combinazione di diverse macro tendenze che hanno guidato e trasformato l’e-learning e la formazione. Con l’emergenza sanitaria, le imprese sono infatti state indotte a importanti riorganizzazioni delle proprie attività, in particolare attraverso lo smart working , una modalità di lavoro che sembra destinata a permanere, almeno in parte, anche dopo la fine della pandemia. L’ufficio è andato perdendo il suo ruolo di centro di gravità per tutti i collaboratori, mentre, di pari passo, la formazione in e-learning è diventata centrale per mantenere aggiornate le competenze professionali.

“Ci sono sempre più persone che lavorano da remoto e le aziende si stanno rendendo conto che i dipendenti sono più produttivi con questa modalità di lavoro” ha detto Schwartz. L’azienda “vede ancora più spazio per crescere in un mercato in cui, solo negli Stati Uniti, le società spendono 83 miliardi di dollari all’anno in formazione”, ha dichiarato Lucy Suros, presidente di Articulate. Mentre alcune aziende come SkillSoft e Lynda offrono cataloghi di formazione standard, Articulate opera in modo diverso, aiutando le aziende a sviluppare e analizzare le proprie procedure di formazione.

Il software Articulate Global – che comprende il prodotto Articulate 360 per le aziende e la sua soluzione Rise.com per le piccole e medie imprese – aiuta le company a creare e fornire formazione online per tutto quello che va dalle vendite alla compliance fino alle cosiddette soft skill come il team building.

“Stiamo trasformando la formazione per il nuovo mondo del lavoro”, ha dichiarato Adam Schwartz.

Anton Levy, co-presidente e responsabile globale degli investimenti tecnologici presso General Atlantic, ha concordato che Articulate si trova all’intersezione di una serie di macro-trend amplificati dal Covid e dal lavoro a distanza: il passaggio all’e-learning e all’istruzione online e digitale, l’aumento degli strumenti “low-code” e di produttività, e la consumerizzazione dell’azienda. Una piattaforma di sviluppo low-code, lo ricordiamo, è un ambiente di sviluppo che permette di creare software applicativi attraverso moduli di configurazioni e interfacce grafiche, invece di programmare scrivendo codice sorgente. “L’apprendimento professionale globale è un mercato da 300 miliardi di dollari, in gran parte offline. Prevediamo – ha detto Levy – un significativo spostamento verso il digitale, che è più conveniente, può essere erogato più velocemente e favorisce il crescente interesse per l’auto-apprendimento con i propri ritmi”.

Considerate le dimensioni dell’azienda, molti si sono chiesti perché Articulate Global non si sia quotata in Borsa. Il CEO Schwartz ha risposto che Articulate era “più interessata a stabilire relazioni strategiche con gli investitori che possano aiutarla a crescere. Ci saremmo quotati se avessimo voluto solo raccogliere denaro”, ha detto.