Cybersecurity: nasce BiS Lab, il primo laboratorio universitario "aperto" | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Cybersecurity: nasce BiS Lab, il primo laboratorio universitario “aperto”



Bicocca Security Lab, progetto dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, è il primo centro accademico italiano specializzato in sicurezza IT che si apre al mondo esterno mettendo a disposizione attività dedicate alla rete e ai relativi impatti giuridici

di Redazione EconomyUp

16 Nov 2016


Nasce BiS Lab (Bicocca Security Lab), il primo laboratorio universitario italiano specializzato nella sicurezza del settore dell’Information Technology che si “apre” al mondo esterno mettendo a disposizione attività dedicate alla rete e ai relativi impatti giuridici.

Il Lab è stato creato dall’Università degli Studi di Milano-Bicocca e unisce due dipartimenti: Informatica e Giurisprudenza. L’obiettivo è rispondere alle nuove sfide della cybersecurity con un uso corretto della rete sia dal punto di vista tecnologico che giuridico, progettando software e policy in grado di essere usate semplicemente e in modo efficace.

Il progetto è guidato internamente dai professori Claudio Ferretti, Alberto Leporati e Andrea Rossetti. BiS Lab, oltre al mondo esterno, avrà collegamenti con il mondo della sicurezza interna e a tutte le istituzioni preposte, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ai vari Dipartimenti e Autorità nazionali e internazionali, una sorta di “regia” capace di aggregare diversi mondi. Un contributo al Paese per incrementare la sicurezza delle imprese e delle istituzioni per arrivare ai singoli privati.

Redazione EconomyUp