Assicurazioni, cosa spinge a fare comparazioni online di polizze

Gli utenti tendono a fare sempre più ricerche su internet prima di assicurarsi e a richiedere con più frequenza preventivi in Rete: un fenomeno che, come spiega il numero uno di Facile.it, ha rivoluzionato il settore e il rapporto tra società assicurative e clienti

Pubblicato il 18 Feb 2016

mauro-giacobbe-facile-150127215000

Mauro Giacobbe, amministratore delegato di Facile.it

Lo scenario assicurativo italiano è ampio e variegato, ma soprattutto si è evoluto rapidamente, trovando nel mondo web un alleato forte e funzionale, sia dal punto di vista del cliente sia da quello della compagnia assicurativa. Un settore che prima si sviluppava con un rapporto one to one tra cliente e compagnia e che spesso si prolungava per anni, si è trasformato radicalmente e oggi al cliente si offre una possibilità mai avuta prima: davanti a un computer, in pochi secondi, può ottenere un quadro completo delle offerte del mercato e avere accesso più facilmente ai tanti servizi disponibili.

Il primo aspetto da sottolineare è che il progressivo avvicinamento al mondo web porta inevitabilmente a un rapporto sempre più costante tra compagnie assicurative “tradizionali”, che operano cioè prevalentemente con reti agenziali, e i portali di comparazione. Questo implica un cambio esperienziale per il cliente, che innanzitutto non si approccia più con la visione del listino prezzi di un singolo fornitore, ma attraverso la comparazione di tutti i prezzi disponibili sul mercato, cosa che fino a qualche anno fa non era possibile.

Continua a leggere su InsuranceUp

* Mauro Giacobbe è il CEO di Facile.it

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3