Cisco lancia la rete del futuro per l'Industria 4.0 | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

TECNOLOGIE

Cisco lancia la rete del futuro per l’Industria 4.0

22 Giu 2017

Cisco Encrypted Traffic Analytics, presentata oggi a Milano, “impara” attraverso gli analytics, si evolve in continuazione e blocca le minacce alla sicurezza grazie all’intelligenza artificiale. Sarà utile, spiega l’AD Agostino Santoni, ai progetti di digitalizzazione delle imprese e della PA

Cisco inaugura una nuova era dando vita a una rete completamente rinnovata, più “intuitiva” e “protettiva”, in grado di anticipare le azioni, bloccare le minacce alla sicurezza, apprendere e evolvere continuamente, migliorando l’agilità del business e aprendo nuove opportunità alle aziende: è Cisco Encrypted Traffic Analytics, presentata oggi a Milano dai vertici della multinazionale statunitense. Un’autentica novità, risultato di anni di ricerca e sviluppo, in grado di reinventare il networking in un’epoca in cui gli ingegneri di rete si trovano a dover gestire centinaia di dispositivi destinati a diventare, entro il 2020, circa 1 milione.  In sostanza “impara” attraverso gli analytics e si “adatta” alle nuove esigenze grazie all’intelligenza artificiale mettendo i dati in totale sicurezza.

 

 

“La rete è vitale per il successo del business ma è anche sotto pressione, oggi come non mai”, ha commentato Chuck Robbins, chief executive officer di Cisco. “Realizzando una rete più intuitiva, abbiamo dato vita a una piattaforma intelligente e sicura per il presente e il futuro, che proietta il business in avanti e crea nuove opportunità per le persone e le aziende di tutto il mondo”.

Le aziende odierne gestiscono le proprie reti attraverso processi IT tradizionali che non sono più sostenibili in questa nuova era. L’approccio Cisco crea un sistema intuitivo che apprende costantemente, si adatta, automatizza e protegge, al fine di ottimizzare le attività di rete e si difende in un panorama di minacce in costante evoluzione.

“Velocità e semplicità le due parole chiave”, ha detto Agostino Santoni, AD di Cisco Italia. “E’ arrivato il momento di ripensare la rete: milioni i suoi nuovi abitanti che non sono solo più persone. Per accelerare il processo di digitalizzazione di imprese e PA serve una rete sicura, quella che proponiamo noi e che risponde pienamente alle istanze del piano Industria 4.0 e ai progetti di digitalizzazione delle imprese e della PA. Chi è in ritardo ora può accelerare”.

“Cisco Encrypted Traffic Analytics è in grado di indirizzare sfide alla sicurezza di rete precedentemente irrisolvibili”, ha commentato David Goeckeler, senior vice president and general manager of networking and security di Cisco. “ETA sfrutta l’intelligence di Cisco Talos per rilevare firme di attacchi conosciuti anche nel traffico crittografato, garantendo sicurezza e privacy allo stesso tempo”.

La stragrande maggioranza del traffico Internet mondiale passa su reti Cisco e l’azienda ha utilizzato questa posizione privilegiata per acquisire e analizzare questi dati di inestimabile valore, fornendo all’IT insight per individuare le anomalie e anticipare le problematiche in tempo reale, senza compromettere la privacy. Grazie all’automazione dell’edge della rete e all’integrazione del machine learning e dell’analisi avanzata nelle “fondamenta”, Cisco permette di gestire l’ingestibile, consentendo all’IT di focalizzarsi sulle esigenze di business strategiche.

 

Sono già 75 le aziende e le organizzazioni di tutto il mondo che stanno testando le prime trial di queste nuove soluzioni di networking di prossima generazione, incluse DB Systel GmbH, Jade University of Applied Sciences, NASA, Royal Caribbean Cruises Ltd., Scentsy, UZ Levin, e Wipro.

 

 Informata dal contesto e potenziata dall’intento

Con questo nuovo approccio, Cisco sta cambiando i blueprint fondamentali del networking con hardware progettato da zero e componenti software all’avanguardia. Questo passaggio da networking hardware-centric a software-driven permetterà alle aziende di fare un salto epocale in termini di agilità, produttività e prestazioni. La rete intuitiva si basa su una piattaforma intelligente e altamente sicura – potenziata dall’intento e informata dal contesto:

 

  • Intento: il networking Intent-based permette all’IT di passare da processi tradizionali a una completa automazione, consentendo di gestire milioni di dispositivi in pochi minuti – un’innovazione importantissima che aiuta le aziende a navigare nell’attuale panorama tecnologico in continua evoluzione.

 

  • Contesto: l’interpretazione dei dati nel contesto è ciò che permette alla rete di fornire nuove insight. Non è importante solo il dato ma anche il contesto che lo circonda – chi, che cosa, quando, dove e come. La rete intuitiva interpreta tutto ciò, risultando in maggiore sicurezza, esperienze più personalizzate e attività più veloci.

 

  • Intuizione: la rete fornisce machine learning su larga scala. Cisco utilizza l’enorme volume di dati che passa attraverso le proprie reti in tutto il mondo – con machine learning integrato – per fornire insight perseguibili e predittivi.

 

Le tecnologie che potenziano la rete intuitiva

 

Cisco Digital Network Architecture (DNA) fornisce un portfolio hardware e software innovativo che da vita a una nuova era del networking. Oggi, Cisco presenta una suite di tecnologie e servizi Cisco DNA progettate per lavorare all’unisono in un singolo sistema e che potenziano le aziende, permettendo loro di agire a velocità digitale:

 

  • DNA Center. Una dashboard di gestione centralizzata e intuitiva che fornisce ai team IT un approccio intent-based che spazia tra progettazione, provisioning, policy e assurance. Grazie alla piena visibilità e al contesto lungo l’intera rete, DNA Center permette all’IT di centralizzare la gestione di tutte le funzioni di rete.

 

  • Software-Defined Access (SD-Access).SD-Access utilizza l’enforcement delle policy e la segmentazione della rete, entrambi automatizzati, su una singola network fabric per semplificare drasticamente l’accesso, da parte degli utenti, alla rete, ai dispositivi e alle cose. Automatizzando le attività giornaliere come ad esempio la configurazione, il provisioning e il troubleshooting, SD-Access abbatte il tempo necessario per adattare la rete, riduce il processo di risoluzione dei problemi da settimane o mesi a poche ore, e diminuisce l’impatto delle violazioni della sicurezza. Le analisi iniziali delle trial dei clienti e di test interni mostrano una riduzione del tempo di provisioning della rete pari al 67%, di risoluzione delle problematiche dell’80%, dell’impatto delle violazioni della sicurezza del 48%, e delle spese opex del 61%.

 

  • Network Data Platform and Assurance.Questa nuova e potente piattaforma di analisi avanzata classifica e correla la vasta mole di dati che passano sulla rete e utilizza il machine learning per trasformarli in analisi predittive, business intelligence e insight perseguibili fornite attraverso il servizio DNA Center Assurance.

 

  • Analisi del traffico crittografato.Oggi, gran parte degli attacchi informatici si nascondono nel traffico crittografato e il numero tende a salire. Utilizzando l’intelligence di Cisco Talos e il machine learning per analizzare il traffico di metadati, la rete identifica le impronte digitali delle minacce conosciute anche nel traffico crittografato, senza decifrarlo e impattare la privacy dei dati. Solo Cisco è in grado di permettere all’IT di rilevare le minacce nel traffico crittografato con oltre il 99% di precisione, con meno dello 0,001% di falsi positivi. In questo modo, la rete fornisce sicurezza e allo stesso tempo mantiene la privacy.

 

  • Il portfolio di switch Catalyst 9000.Cisco presenta una nuova famiglia di switch creata appositamente per le nuove realtà dell’era digitale, e in grado di soddisfare pienamente le esigenze di mobilità, cloud, IoT e sicurezza. Il Cisco Catalyst 9000 fornisce sicurezza, programmabilità e prestazioni senza precedenti, portando innovazione a livello hardware (ASIC) e software (IOS XE).

 

  • Subscription Software. Da oggi, la subscription software diventa un elemento fondamentale del proprio portfolio di swich campus. Nel momento in cui acquisteranno gli switch della famiglia Catalyst 9000, i clienti avranno accesso alle funzionalità software DNA mediante subscription, sia di suite software Cisco One pre-assemblate sia di componenti singoli. Disponibile con il portfolio networking enterprise, il software Cisco ONE fornisce alle aziende accesso alle più recenti innovazioni, prevedibilità del budget e altri modi intelligenti per utilizzare la tecnologia.

 

  • I servizi DNA. Per permettere ai clienti di adottare con rapidità e tranquillità questo nuovo networking intuitivo, Cisco ha creato un nuovo portfolio di servizi che sfrutta la comprovata esperienza, le best practice e gli strumenti innovativi dell’azienda. Sia che il cliente voglia trasformare l’intera rete o integrare nuove funzionalità di sicurezza e automazione nella rete esistente, Cisco ha un ciclo completo di servizi di consulenza, implementazione, ottimizzazione e servizi tecnici per aiutarli durante tutto il percorso. I partner di canale Cisco possono inoltre rivendere tali servizi e creare practice di networking che integrano software, sicurezza, automazione e analisi appositamente studiate per i loro clienti.

 

  • Development Center.Cisco ha rilasciato un nuovo DevNet DNA Developer Center con risorse che aiutano gli sviluppatori e i professionisti IT a creare applicazioni network-powered e a integrarle nei propri sistemi e workflow IT. Ciò include nuovi percorsi di apprendimento, sandboxes, e risorse a supporto degli sviluppatori nell’utilizzo di API e sviluppo delle competenze.

 

  • 0 Share

Articoli correlati