MARCO ZAMPERINI non c'è più, ma solo nel mondo fisico | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Perdite

MARCO ZAMPERINI non c’è più, ma solo nel mondo fisico

14 Ott 2013

Il leone italiano dell’innovazione se n’è andato. In questo momento non resta altro che ricordarlo. Io l’ho fatto riguardando uno dei suoi tanti speech da divulgatore informato e spiritoso, uno recente in cui, tra le cose fatte, ricordava anche un infarto Superato lo choc, dovremo tutti domandarci come fare e cosa fare per far si che le sue fatiche non siano state inutili

Il leone italiano dell’innovazione se n’è andato. Marco Zamperini ci ha lasciato stroncato da un infarto nella notte da domenica e lunedì.

Chi frequenta anche solo occasionalmente il mondo dell’innovazione e delle start up lo ha conosciuto e lo conosce perché lui c’era sempre, in un modo o nell’altro. Aveva raggiunto la posizione invidiabile, a soli 50 anni, di poter parlare a nome di se stesso ma allo stesso tempo di portare valore alle aziende per cui lavorava. Era un Chief Innovation Officer, un visionario come non ce sono in Italia. Era informato, competente ma soprattutto, cosa ancora più rara, era ironico. Faceva tutto molto sul serio ma non si prendeva sul serio.

 
In questo momento non resta altro che ricordarlo. Io l’ho fatto riguardando uno dei suoi tanti speech da divulgatore informato e spiritoso, uno recente in cui, tra le cose fatte, ricordava anche un infarto Superato lo choc, dovremo tutti domandarci come fare e cosa fare per far si che le sue fatiche e i suoi viaggi non siano state inutili. Sono sicuro che, soprattutto grazie al digitale da lui tanto amato, Marco continuerà ad esserci. Per sempre. 

Giovanni Iozzia
direttore responsabile EconomyUp

Ho studiato sociologia ma da sempre faccio il giornalista. Sono stato direttore di Capital, vicedirettore di Chi e condirettore di PanoramaEconomy. Dal 2014 conduco il magazine settimanale EconomyUp su ReteconomySky512

  • amico mio

    Ho avuto l’onore ed il piacere di pranzare con il grande Marco
    Un uomo di grande intelligenza e di grande umanità; innamorato della conoscenza, della moglie della sua famiglia del suo lavoro ma sopra ogni cosa di sua figlia…
    Un ricordo commosso…