Travel, 300mila euro per la startup del check-in digitale | Economyup

Travel, 300mila euro per la startup del check-in digitale



Vikey, startup italiana che offre una soluzione IoT per digitalizzare l’accoglienza degli ospiti, ha chiuso un aumento di capitale con LVenture Group. Attualmente presente su Roma, Milano e Firenze, con più di 2mila utilizzatori, il servizio punta a nuove aperture a Venezia, Verona, Torino, Napoli e Palermo con l’obiettivo

18 Giu 2017


300mila euro e l’obiettivo di portare la disruption nel mondo dell’hospitality. Vikey, startup italiana del settore turismo, ha di recente annunciato un aumento di capitale, che ha coinvolto LVenture Group (lead investor) e alcuni membri di Angel Partner Group (APG). Vikey offre una soluzioine IoT che digitalizza il modo di effettuare il check-in nelle case vacanze. Più nello specifico offre un servizio di concierge in grado di far archiviare l’operazione di check-in e check-out negli appartamenti gestita fino a oggi manualmente con la fatidica consegna delle chiavi.

 

Vikey permette a qualunque gestore di appartamenti vacanze – Airbnb, Booking, Home Rental, privati qualsiasi – di aprire in completa autonomia il portone del condominio e la porta di casa da remoto, semplicemente con un tap sull’app dedicata. È una soluzione per snellire e facilitare la gestione dei clienti e per occuparsi simultaneamente di più appartamenti, superando i principali problemi legati al mercato delle case-vacanze.

WHITEPAPER
Quali sono i diversi approcci al Design Thinking e quali benefici producono?
CIO
Open Innovation

 

Inoltre l’applicazione di Vikey, disponibile per Android, iOS e nella versione desktop, è una sofisticata dashboard di comando che oltre ad aprire e chiudere porte, monitora i consumi degli elettrodomestici e studia le statistiche relative all’andamento degli appartamenti.

Continua a leggere su Startupbusiness

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link