RestOpolis si rafforza con nuovi soci "pesanti" | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Startup

RestOpolis si rafforza con nuovi soci “pesanti”

14 Feb 2014

Nel sito per la prenotazione online di ristoranti entrano Andrea Casalini e Mauro Del Rio, rispettivamente già CEO e Fondatore di Buongiorno; Euan Lonmon, già CEO della filiale italiana di Corsica Sardinia Ferries; Giuseppe Maurizio, già CEO di Greci Industria Alimentare. Obiettivo: consolidare la posizione di mercato

Il team di restOpolis
Prenotare un ristorante online sta diventando sempre di più un tendenza. Sarà per questo che restOpolis, il servizio online per la prenotazione di ristoranti non è passato inosservato. La società ha annunciato nuovi ingressi: Andrea Casalini e Mauro Del Rio, rispettivamente già CEO e Fondatore&Presidente di Buongiorno, Euan Lonmon, già CEO della filiale italiana di Corsica Sardinia Ferries, Giuseppe Maurizio, già CEO di Greci Industria Alimentare, sono i nuovi soci di restOpolis.

Scelte non casuali: le loro competenze nei settori del digitale (Casalini e Del Rio), del turismo (Lonmon) e della ristorazione (Maurizio) – ambiti di particolare rilievo per restOpolis – apporteranno un importante contributo alla creazione di valore e alla crescita della giovane azienda che in pochi anni di attività ha già raggiunto risultati importanti. restOpolis, infatti, ha una diffusione capillare su tutto il territorio italiano con oltre 800 ristoranti affiliati, conta più di 35.000 utilizzatori del servizio e raggiunge una base di utenti superiore a 1 milione di persone grazie alla sua rete ampia rete di partner.
 
“restOpolis è un esempio di come la tecnologia può innovare settori tradizionali come quello della ristorazione: andare al ristorante prenotando con restOpolis è allo stesso tempo più comodo e meno costoso”, afferma Mauro Del Rio. “La società ha ottime potenzialità di crescita e potrà consolidare la sua posizione di mercato”.
 
“Il settore sta attraversando un’evoluzione strutturale che vede i consumatori sempre più attenti al rapporto qualità/prezzo”, spiega Giuseppe Maurizio. “Per riuscire a competere i ristoratori dovranno dotarsi di strumenti e competenze di marketing operativo. restOpolis ha colto questa esigenza e darà un impulso positivo all’intero comparto”. 
 
Prenotare il tavolo online – infatti – è un’abitudine che si è già affermata negli USA e che sta crescendo anche in Italia, come confermano Andrea  Casalini e Euan Lonmon, che hanno deciso di puntare su questo mercato complici le ottime performance finora raggiunte da restOpolis.
 
“Si tratta di una realtà di sicuro interesse nel panorama delle startup italiane”, dichiara Casalini. “Ha un team di prim’ordine, un modello di business convincente ed è basata su piattaforma tecnologica e su una app eccellenti e di facile utilizzo”.
 
“In questo momento come imprenditori siamo chiamati a sostenere proposte che creino valore e occupazione”, aggiunge Lonmon. “restOpolis risponde a queste caratteristiche e si pone come uno strumento di prenotazione all’avanguardia che può dare slancio al turismo e alla ristorazione. Il mio ruolo nei prossimi mesi sarà proprio quello di sostenerla per integrarla sempre di più al mercato dei viaggi e del booking online”.
 

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articolo correlato