Depop: 7,4 milioni alla startup dei "negozi personali" su smartphone | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

IL finanziamento

Depop: 7,4 milioni alla startup dei “negozi personali” su smartphone

19 Set 2016

La società creata da Simon Beckerman ha chiuso un aumento di capitale sottoscritto dai fondi Balderton Capital, Holtzbrinck e Creandum con Red Circle Investments e Lumar. Consente di creare un proprio store e vendere oggetti unici. Basata a Londra, con sedi anche a Milano e New York, userà i fondi per crescere negli Usa

Il creatore Simon Beckerman
Depop, piattaforma di e-commerce che consente a chiunque di aprirsi un negozio personale direttamente da smartphone comprando e vendendo oggetti esclusivi, ha chiuso in queste settimane un aumento di capitale da 7,4 milioni di euro sottoscritto dai fondi Balderton Capital, Holtzbrinck e Creandum, assieme a Red Circle Investments e Lumar.  I nuovi fondi serviranno alla società creata nel 2011 da Simon Beckerman per svilupparsi maggiormente in Usa, aumentare la propria community e confermare l’app come uno dei progetti di “mobile-commerce” più interessanti del settore fashion.

Depop consente con estrema semplicità a chiunque di comprare e vendere direttamente dal proprio smarthphone, creare il proprio store, seguire persone interessanti e fare acquisti unici. È sufficiente registrarsi e creare un profilo per vendere ciò che si vuole semplicemente scattando una foto o per cercare gli oggetti desiderati nei profili degli altri utenti. Tra gli utenti c’è anche la star del burlesque Dita Von Teese e la blogger di moda Chiara Ferragni. Il fondatore Simon Beckerman è “padre” della rivista Pig Mag e degli occhiali Super. Nata in H-Farm, piattaforma digitale con sede a Roncade (Treviso) per aiutare giovani imprenditori nel lancio di iniziative innovative e supportare la trasformazione delle aziende italiane in un’ottica digitale, dopo un lancio di successo, nel 2012 Depop ha stabilito la sua sede centrale a Shoreditch, Londra. Oggi conta altre due sedi, una a Milano e una New York. Ha 4,7 milioni di utenti con una crescita di oltre 230.000 al mese, una media di 1,6 milioni di oggetti nuovi caricati al mese nella piattaforma, 500.000 oggetti venduti al mese per un controvalore di oltre 5 milioni di euro, 70 persone nel team e una valutazione della società di € 38,6 milioni (raddoppiata rispetto all’ultimo round di finanziamento).

Questo non è il primo finanziamento ottenuto da Depop.

DePop, un milione di dollari dalla famiglia Rosso e da Luca Marzotto

A ottobre 2013 Red Circle Investments, società finanziaria della famiglia Rosso, e Luca Marzotto hanno deciso di puntare un milione di dollari su Depop. Motivo: la carica innovativa del progetto, definito “cool e utile”.

Dell’attuale finanziamento Beckerman dice: “Sono entusiasta per la fiducia accordata a Depop da investitori così importanti sia per il mondo delle startup che per quello della moda. La sfida ora consiste nel far crescere sempre di più il nostro progetto e la nostra community anche nel Nord America; dopo gli ottimi risultati ottenuti in Italia, UK e centro America siamo pronti ad espanderci sempre più a livello internazionale”.

“La crescita e l’espansione di Depop sono motivo di orgoglio per H-FARM, il suo successo è quello che noi ci auspichiamo sempre per tutte le realtà che nascono e crescono qui da noi.” afferma Riccardo Donadon, fondatore di H-FARM. “Grazie a questo round di finanziamento, Depop ha l’opportunità di svilupparsi su un mercato che ha già risposto molto bene ma che è estremamente competitivo e richiede grandi capitali per lo sviluppo”. (L.M.)

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati