MICROMOBILITA'

Monopattini elettrici in sharing, quanto costano? I prezzi a confronto

Monopattini elettrici: è il boom dello sharing, ma quanto costano i nuovi protagonisti della mobilità urbana? Economyup ha confrontato le tariffe degli operatori in Italia, dal noleggio a tempo agli abbonamenti. Ecco il più economico, il più costoso e le opzioni flat

Pubblicato il 03 Feb 2021

Euromobility e Voi Technology

Monopattini elettrici: è il boom dello sharing, ma quanto costano i nuovi protagonisti della mobilità urbana?

Dal 2020 è scoppiato il fenomeno dei monopattini elettrici, con l’approdo di oltre una decina di operatori in diverse città italiane, incentivi statali, e soprattutto lo shift della mobilità urbana verso la micromobilità, alternativa all’insegna della sostenibilità e del distanziamento sociale. Ma con questa improvvisa esplosione di monopattini in sharing, può diventare complicato tenere traccia di quali siano i costi dei diversi brand.

Economyup ha messo insieme le tariffe di tutti gli operatori in Italia (per ora 10, tenendo conto che Circ è acquistata da Bird e Wind da Tier), per un rapido confronto di prezzi e abbonamenti. Ecco un’istantanea dell’offerta di monopattini a inizio 2023.

Quanto costano i monopattini elettrici in sharing in Italia

Come si può notare, tutti gli operatori prevedono un euro di sblocco del monopattino, e una tariffa a tempo che va dai 15 ai 29 centesimi al minuto. I più economici risultano quelli di Bit Mobility, al pari con Dott e Tier .

Bit Mobility e Helbiz propongono anche tariffe flat in abbonamento, che prevedono l’utilizzo illimitato dei mezzi per un canone giornaliero, settimanale o mensile.

Al di là dei prezzi di base, alcuni operatori mettono a disposizione promozioni, per esempio Dott propone un sistema di pacchetti d’acquisto con prezzi vantaggiosi e accumulo di crediti e Helbiz ha una convenzione con Telepass.

(Aggiornato: 26/06/2023)

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Maura Valentini
Maura Valentini

Laureata in lingue orientali, sono un'amante di Giappone e innovazione. Parte del gruppo Digital360 dal 2020, scrivo per le testate EconomyUp, InsuranceUp e Proptech360.

Articoli correlati

Articolo 1 di 4