Free2Move eSolutions, come funziona la joint venture tra Stellantis e Engie EPS per la mobilità elettrica - Economyup

E-MOBILITY

Free2Move eSolutions, come funziona la joint venture tra Stellantis e Engie EPS per la mobilità elettrica



Via libera ufficiale per Free2Move eSolutions. La missione: supportare e favorire la transizione alla mobilità elettrica. Spazierà dalle infrastrutture di ricarica agli abbonamenti per la ricarica, fino alla gestione del ciclo di vita delle batterie e a servizi energetici avanzati. Ecco chi la guida

31 Mar 2021


Ora ci sono i nomi della società, dei suoi vertici e dei membri del board: si chiama Free2Move eSolutions la joint venture tra il colosso automotive Stellantis e il player di mobilità elettrica Engie EPS, preannunciata il 26 gennaio 2021. Il CEO è Roberto Di Stefano, il presidente Carlalberto Guglielminotti. La  missione: supportare e favorire la transizione alla mobilità elettrica, offrendo soluzioni elettriche innovative e su misura per gli attori della catena del valore, sia privati che  aziendali.

Anche Stellantis si unisce così al trend dell’industria automotive di differenziare il business verso il settore mobilità, come sta facendo, tra gli altri, Hyundai.

Il completamento della joint venture è previsto per il secondo trimestre del 2021.

Che cosa fa Engie EPS

Engie EPS è il player tecnologico e industriale del gruppo ENGIE, che sviluppa tecnologie per rivoluzionare il paradigma nel sistema energetico globale verso fonti di energia rinnovabile e la mobilità elettrica. Quotata a Parigi sul mercato regolamentato Euronext dal 2015, Engie EPS ha sede legale a nella capitale francese, con ricerca, sviluppo e produzione in Italia.

NEWSLETTER
Auto elettrica, car sharing, self driving car e non solo. Non perdere le news di Automotive Up!
Automotive
Smart Mobility

Come nasce Free2Move

Free2Move (parte del gruppo Stellantis) è una società tecnologica specializzata nella mobilità, creata nel 2016 con l’obiettivo di semplificare e garantire la mobilità ai clienti privati e aziendali con soluzioni adatte a tutte le esigenze, ovunque e in qualsiasi momento, da 1 ora a 1 giorno, 1 mese o più, attraverso una piattaforma unica. Inoltre offre soluzioni a supporto della transizione energetica e della gestione della flotta per professionisti.

La joint venture tra Stellantis e Engie EPS semplificherà l’accesso alla e-mobility e smart mobility e arricchirà l’attuale portafoglio di Free2Move con una serie di offerte dedicate al 100% alla mobilità elettrica.

Che cosa farà Free2Move eSolutions

Attraverso un viaggio digitale ininterrotto nell’intera linea di prodotti, l’ambito di azione delle attività di Free2Move eSolutions spazierà dalle infrastrutture di ricarica (installazione, assistenza e esercizio) agli abbonamenti per la ricarica pubblica e domestica a canone mensile, fino alla gestione del ciclo di vita delle batterie e a servizi energetici avanzati come l’integrazione di sistemi Vehicle-to-Grid (V2G) e soluzioni di gestione energetica per ridurre il costo totale di proprietà dei veicoli.

La nuova società è fondata a livello globale e supportata da un team dotato di grandi competenze e conoscenze specifiche per progettare, sviluppare, produrre, distribuire e vendere soluzioni innovative per la mobilità elettrica in tutta Europa, con il potenziale e il progetto di una futura estensione internazionale.

Chi c’è alla guida di Free2Move eSolutions

Il Consiglio di amministrazione di Free2Move eSolutions sarà composto da sei membri, a valle della conclusione dell’operazione. Roberto Di Stefano, che rappresenta Stellantis, sarà il CEO e Carlalberto Guglielminotti, proveniente da Engie EPS e Young Global Leader 2020 del World Economic Forum, sarà il Presidente.

Gli altri membri del Consiglio di amministrazione saranno Brigitte Courtehoux (CEO di Free2Move Brand e membro del Global Executive Committee di Stellantis) e Davide Mele (Deputy Chief Operating Officer Enlarged Europe) di Stellantis, con Luigi Michi (precedentemente Head of Strategy and System Operation in Terna e Executive Vice President in Enel) e Giovanni Ravina (Chief Innovation Officer) che rappresenta Engie EPS.