Competenze digitali: a Milano STEMintheCity 2019 per avvicinare le ragazze al mondo del lavoro | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

APRILE-MAGGIO, MILANO

Competenze digitali: a Milano STEMintheCity 2019 per avvicinare le ragazze al mondo del lavoro



Arriva la terza edizione dell’iniziativa promossa dal Comune per avvicinare bambine e giovani donne ai percorsi tecnico-scientifici e superare il divario di genere. Ad aprile incontri, seminari, laboratori e contest. Il programma culminerà con la maratona delle STEM il 6 maggio alla Scala. Qui i principali eventi

11 Apr 2019


Contribuire a colmare il divario tra le competenze digitali dei giovani (e soprattutto delle giovani) e quelle richieste dal mercato del lavoro: è l’obiettivo della terza edizione di STEMintheCity, iniziativa promossa dal Comune di Milano per avvicinare bambine e ragazze ai percorsi tecnico-scientifici. L’edizione 2019 è dedicata, nell’anno del Cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, al tema “Arte e Scienza” per sottolineare il legame tra ricerca scientifica ed espressione artistica da cui sono nati i grandi capolavori del genio rinascimentale.

Competenze digitali: che cosa sono e perché servono alle aziende e a chi lavora

STEMintheCity: gli eventi

L’intero mese di aprile offre eventi, seminari, corsi di formazione, incontri, dibattiti, sessioni di role modeling e spettacoli in tutti i 9 municipi, dal centro sino ai quartieri più periferici, e nella città metropolitana, includendo proposte per scuole dell’infanzia, scuole primarie, scuole secondarie di primo e secondo grado, fino alle Università. QUI l’elenco degli eventi con possibilità di iscrizione.

Il programma culminerà con la maratona delle STEM che verrà inaugurata il 6 maggio al Teatro alla Scala con un evento dal titolo “Geniali si diventa: storie straordinarie tra arte e scienza”. Parteciperanno testimonial di eccezione, donne di successo che con coraggio e determinazione hanno tracciato una nuova strada in diversi ambiti.

STEMintheCity: donne “inspiring”

Tra le ospiti: Valeria Bellantoni, Chief Communications Officer di GOEL – Gruppo cooperativo, portavoce del progetto “Cangiari”, oggi un brand di alta moda che si caratterizza per i suoi tessuti prodotti al telaio a mano, che grazie alla ricerca e all’innovazione ha recuperato l’antica tradizione della tessitura calabrese; Sue Black, Professoressa di Scienze Informatiche e Technology Evangelist presso il dipartimento di informatica della Durham University, che ha creato la prima rete online per donne nel Regno Unito, BCSWomen, e ha guidato la campagna per salvare Bletchley Park, il sito dell’unità principale di crittoanalisi del Regno Unito durante la Seconda Guerra Mondiale; Priya Burci, tra i fondatori del progetto Power.Coders, accademia di coding per la formazione dei rifugiati altamente qualificati ma che sono senza lavoro e vogliono entrare nel mercato della tecnologia; Ellen Stofan, che ha ricoperto il ruolo di Chief Scientist della NASA (2013-2016), e attualmente è direttore del National Air and Space Museum.

I loro racconti ispireranno le ragazze, facendo scoprire come le materie STEM possano essere il punto di svolta per dar forma ai sogni e realizzare le loro aspirazioni. I giorni successivi, 7 e 8 maggio, sono interamente dedicati alla formazione: un palinsesto di corsi ed eventi per tutti i gradi di istruzione divisi per percorsi formativi.

Il Rischiatutto della matematica

Il percorso STEM&Play e STEM&Science, a cui collaboreranno Bricks4kidz, Laboratori SI!, Focus Junior, Francesca Valla, International STEM Awards e Reedoc.com prevede il coinvolgimento di bambini e ragazzi provenienti dalle scuole primarie e secondarie della città. Sempre per i bambini e le bambine della primaria e i giovani della secondaria di secondo grado, si svolgerà poi Il Rischiatutto della matematica e della grammatica a cura di REDOOC.com: una competizione interattiva a squadre per consolidare le competenze matematiche e linguistiche dei ragazzi.

Il Vision Hackathon

Anche il palinsesto per le scuole superiori e per le università offre diverse opportunità di formazione. Impactscool organizzerà un Vision Hackathon, che andrà a coinvolgere studenti e docenti, e sarà un’occasione per affrontare insieme la sfida di immaginare Milano nel 2050.  Diversi saranno i workshop dedicati a intelligenza artificiale e robotica, coding e cybersecurity, svolti in collaborazione con il Dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Milano.

Tra gli appuntamenti rivolti alle ragazze della scuola secondaria di secondo grado e alle universitarie è in programma un incontro presso lo spazio TalentGarden: nell’ambito del progetto GET INSPIRED, alcuni tra i principali network al femminile come Angels for Women, Inspiring Fifty, Miss in Action, Young Women Network e Valore D organizzano momenti di confronto e formazione, incontri con role model e speed mentoring. Sempre per gli studenti dell’università, in evidenza il progetto STEM BY ME, organizzato da LeadHer che propone, grazie alla sinergia tra università e azienda, una giornata dedicata a momenti di mentorship e job speed-date.

Il laboratorio per capire le smart cities

Il 7 maggio si tiene STE[A]M in Proxima Smart City, incontro organizzato da Women&Technologies presso l’ Acquario Civico di Milano Auditorium dalle 9.00 alle 17.00: un laboratorio interattivo per comprendere lo scenario futuro delle smart cities. Proxima Smart City è di fatto un modello di città – una sorta di plastico costruito con Lego – cablato e connesso con sensori e gateway di tipo open source (Arduino, Raspberry PI) collegato a servizi cloud di Oracle. Nel laboratorio è possibile prendere parte a una demo guidata per seguire i “passi” di un cittadino del futuro, rappresentato da un robottino, che vede migliorata la sua giornata dal momento di andare al lavoro a quello di tornare a casa, grazie a un’infinita serie di nuove opportunità. Ogni servizio è erogato attraverso una piattaforma cloud “autonoma”, cioè in grado di capace di apprendere, auto-gestirsi e auto-ripararsi grazie alle possibilità offerte da Intelligenza Artificiale e Machine Learning.  Il laboratorio è composto di 5 sessioni di un’ora e mezza per gruppi di 25 studenti, genitori e docenti a rotazione. QUI ci si può iscrivere. 

Teatro e public speaking

PACTA-Arsenale dei Teatri in collaborazione con il Centro per le Pari Opportunità della Regione Lombardia propone presso la sede di Regione Lombardia, un laboratorio teatrale rivolto alle classi delle scuole superiori. Il workshop sarà incentrato sulla vita e l’operato di alcune famose scienziate come Hedy Lamarr e l’astrofisica Jocelyn Bell-Burnell.

Il giorno successivo, 8 maggio, si terrà Famelab, evento organizzato dal British Council in collaborazione con Psiquadro. Si tratta di una competizione internazionale di public speaking per giovani universitari con la passione della comunicazione che prevede una segnalazione speciale a STEMintheCity per lo speech scientifico ritenuto il migliore tra quelli delle studentesse in gara.

Tra i premi dedicati alle studentesse STEM, quello di Assolombarda durante l’evento STEAMIAMOCI e quello di Fondazione Sodalitas nell’ambito del percorso di alternanza scuola lavoro.

Milano e le competenze digitali

“Anche quest’anno il Comune di Milano è in prima linea per sensibilizzare l’opinione pubblica sul valore delle competenze digitali per i giovani – ha detto Roberta Cocco, Assessore alla Trasformazione digitale e Servizi civici – L’obiettivo è ispirare le ragazze, spingendole così a superare gli assurdi stereotipi di genere che spesso le costringono a indirizzare le loro scelte verso percorsi umanistici solo perché considerati ‘più femminili’. Alle testimonianze di role model affiancheremo momenti di formazione dedicati alle studentesse di tutte le età, affinché possano toccare con mano le possibilità offerte dal mondo della tecnologia e delle scienze”.

I main partner di STEMintheCity sono Accenture, Intesa Sanpaolo e Lenovo, realtà importanti nei rispettivi settori, che fanno della diversità e dell’inclusione una prerogativa del loro successo.

“Uno degli obiettivi di Accenture è creare un ambiente di lavoro dove ciascuno possa perseguire il proprio talento e successo professionale e personale, in un contesto in cui la parità di genere sia completa”, afferma Raffaella Temporiti, Managing Director Risorse Umane di Accenture Italia.

“In una banca come la nostra, molte professioni sono tipicamente ‘da uomini’ – finanza, economia, matematica. Non solo, sempre più servono e serviranno ingegneri, fisici, data scientist, informatici e noi stiamo già muovendoci in questa direzione nella fase di reclutamento. STEMintheCity va esattamente nella direzione desiderata e necessaria per favorire la predisposizione delle ragazze verso questo tipo di professioni.”, aggiunge Chiara Pastorino, Responsabile Divisione Diversity & Inclusion Intesa Sanpaolo.

“Lenovo è orgogliosa di rinnovare il proprio sostegno a STEMintheCity come main partner. Fin dalla sua prima edizione abbiamo riconosciuto in STEMintheCity un’iniziativa che riflette puntualmente i valori di Lenovo in tema di Diversity & Inclusion e Women Empowerment; e per dimostrare il nostro impegno in tal senso, anche quest’anno siamo presenti con un progetto che vuole avvicinare le giovani all’innovazione tecnologica”, commenta Natasha Perfetti Country Marketing Manager per l’Italia di Lenovo.