Roma Web Fest, quando il cinema incontra la rete | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Innovazione

Roma Web Fest, quando il cinema incontra la rete

26 Set 2013

Dal 27 al 29 settembre la capitale ospiterà un vero e proprio viaggio attraverso le fiction e le serie realizzate per la rete. Un progetto innovativo che vuole raccontare il cinema ai tempi del web: al Teatro Golden saranno presentate le 39 fiction finaliste del concorso

Mentre negli Stati Uniti si chiude il sipario degli Emmy Awards, Roma si prepara ad accogliere il primo festival italiano delle web-series. Un fenomeno nato in rete e che proprio alla rete deve il suo successo. Una tre giorni a loro dedicata, un progetto innovativo  che vuole raccontare il cinema ai tempi del web. Il Roma Web Fest, infatti, sarà un vero e proprio viaggio attraverso le fiction e le serie realizzate per la rete. Il 27, 28 e 29 settembre, il Teatro Golden della capitale ospiterà la proiezione delle 39 finaliste del concorso, ma anche incontri con i direttori artistici di altri festival incentrati sulle web-series.

Una grande occasione per i film maker italiani. The Pills, Soma, Stuck, Freaks!, sono solo alcuni dei protagonisti di questo nuovo modo di fare cinema che, con il loro linguaggio irriverente, hanno raggiunto il favore del pubblico, soprattutto di giovanissimi. Durante i tre giorni

Una rassegna patrocinata dal Mibac che avvicinerà i meno esperti del settore ma anche una gara che vuole dare maggiori possibilità di lavoro a livello internazionale, con oltre 23 premi e borse di studio che saranno assegnati dalla giuria presieduta dal direttore artistico del festival di Los Angeles. Ad aiutare nel raggiungere questo obiettivo, proprio il gemellaggio tra il Roma Web Fest e i festival di Marsiglia, Los Angeles, Vancouver, Hong Kong e Melbourne.

La competition tra i vari prodotti è già stata decisa in rete. Per sei mesi, infatti, oltre 300 serie si sono scontrate sul sito del festival. I voti del pubblico hanno quindi garantito a 39 progetti l’accesso alle fasi finali. Tante le categorie: dall’horror, alla comedy story, dalla fantascienza ai mockumentary.

Alcuni partecipanti avranno la possibilità di presentare i loro progetti a produttori cinematografici, sperando in un loro finanziamento.

Una parte dell’evento sarà, invece, dedicata alla moda, con la proiezione dei cosiddetti fashion film e l’incontro con 10 fashion blogger.

Tra anteprime e proiezioni speciali, Roma apre gli occhi sulla realtà delle web series. Fenomeno già molto diffuso oltreoceano e che si prepara ad invadere i dispositivi degli italiani collegati alla rete.

di Federica Ricca