Midarex investe 2 milioni sull'Internet of Things e compra la startup Ioteam | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

OPEN INNOVATION

Midarex investe 2 milioni sull’Internet of Things e compra la startup Ioteam

14 Giu 2018

La società di marketing e advertising fondata a Monza nel 2015 da Davide Erba punta sulla startup di componenti IoT, che ha già partnership attive con grandi multinazionali tecnologiche, per realizzare il suo obiettivo: portare a termine vari progetti nel mondo dell’internet of things. Presto l’assunzione di 30 persone

Due milioni di euro per consentire la realizzazione di vari progetti nel mondo dell’internet of things: è quanto mette sul piatto Midarex, società di marketing e advertising fondata a Monza nel 2015 da Davide Erba.  Il primo passo è l’acquisizione di Ioteam, startup italiana dei componenti IoT, che ha già partnership attive con le più grandi multinazionali tecnologiche.

Leggi la nostra GUIDA sull’OPEN INNOVATION

Che cosa fa Ioteam, startup acquisita da Midarex

Ioteam è una startup innovativa fondata nel 2016 da Claudio Pino, personalità con una esperienza ultra-decennale nel mondo dell’elettronica e dell’informatica. Sviluppatore di software, firmware e hardware dagli anni 90, ha collaborato con aziende come Cisco Systems, Face-Alcatel, Pirelli Photonics, Arduino e tante altre. Nel 2016, capendo l’importanza del mercato emergente dell’IOT, fonda Ioteam, iniziando dalla progettazione di una famiglia di board elettroniche volte ad avvicinare la community degli sviluppatori software al mondo IOT. È a questo punto che il colosso della distribuzione di componenti elettronici Arrow, affida la progettazione di nuove board elettroniche basate su un concetto di semplicità sia produttiva che concettuale, circuiti e funzionalità semplici da usare come le schede Arduino ma ricche di tecnologie IOT. Le principali applicazioni e componentistiche residenti sono i moduli di comunicazione RF, sensori MEMS, destinati  in modo particolare al mondo dell’internet delle cose.

Midarex acquisice Ioteam
Claudio Pino, founder di Ioteam, e Davide Erba di Midarex

A questa famiglia di prodotti elettronici Arrow volti a realizzare soluzioni progettuali complete in tutto il mondo, si sono affiancati prodotti a marchio Ioteam.

In quest’ambito è nata un ulteriore e importante partnership con Analog Devices, collaborazione che ha portato allo sviluppo di prodotti basati su nuove tecnologie, questa impresa è leader nella componentistica elettronica, ed ha trentasei miliardi di dollari di market cap.

Nel corso del 2018 lo sviluppo di Iotem si è impennato in modo particolare sullo sviluppo dei settori verticali, quali smart cities, devices ambientali, domotica richiesta in particolare dai due grandi partner  – Arrow ed Analog Devices.

Ioteam prevede l’assunzione di 30 persone per poter dare alla startup le necessarie risorse per lo sviluppo di progetti e prodotti già sotto commessa.

Imprese e innovazione, 10 casi di open innovation di successo

Articoli correlati