Le 5 frasi chiave del discorso di Tim Cook alla Bocconi | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Le 5 frasi chiave del discorso di Tim Cook alla Bocconi

10 Nov 2015

Altri argomenti

Ecco i principali temi trattati dal ceo di Apple all’inaugurazione dell’anno accademico. A cominciare dal primo: la collaborazione. «L’ambiente degli affari, le università, sono luoghi di competizione. Ma io ho capito che c’è un’altra possibilità: collaborare. I compagni di università con cui l’ho fatto ora sono tutti in posti di leadership»

Tim Cook alla Bocconi
Tim Cook ha inaugurato l’anno accademico 2015/2016 dell’Università Bocconi. Ha letto il suo discorso dall’iPad Pro che sarà in vendita questo fine settimana, preceduto dagli interventi di Mario Monti (che ha elogiato la visione a lungo termine di Apple nell’innovazione e nel business) e del rettore Andrea Sironi, che ha presentato la nuova laurea triennale in gestione dei dati. Questi invece i passaggi chiave del discorso di Tim Cook.  

Elogio della diversità
«Lo scopo di Apple è lasciare il mondo un posto migliore di come l’ha trovato». Questa sarà la traccia di tutto il discorso di Tim Cook nell’Aula Magna della Bocconi. Nei primi passaggi, il ceo di Apple ha messo l’accento sulla diversità e la tolleranza: «Noi accogliamo tutti, senza differenze di credo, religione, orientamento sessuale. La diversità è un valore per Apple e dovrebbe esserlo per tutte le altre aziende».

Collaborate
Agli studenti della Bocconi, Tim Cook ha chiesto di non perdere l’idealismo, di conservare i propri valori e la propria passione. «L’ambiente degli affari, le università, sono luoghi di competizione. Ma io ho capito che c’è un’altra possibilità, collaborare. I compagni di università con cui l’ho fatto, dal primo giorno di università alla Duke, ora sono tutti in posti di leadership».

I vostri dati sono vostri
«Tutti i vostri dati, su chi siete, chi amate, sulla vostra religione, sono solo vostri, noi li teniamo al sicuro e nessuno potrà avere accesso». Nel suo recente passaggio nel Regno Unito, aveva concesso un’intervista al Telegraph in cui aveva criticato la nuova legge britannica che rafforza la sorveglianza digitale e anche negli Stati Uniti, il governo sta chiedendo accesso al software di criptatura di Apple.

La mela verde
Lasciare il pianeta migliore di come lo abbiamo trovato vuol dire anche attenzione alla sostenibilità della produzione e del consumo. Tim Cook ha ricordato l’impegno di Apple per avere i data center a emissioni zero, negli Stati Uniti e nel resto del mondo. «Stiamo lavorando affinché anche i nostri fornitori in altri paesi, come ad esempio la Cina, facciano la stessa cosa». 

Fate sentire la vostra voce
«Speak Up», ha detto Tim Cook in uno dei momenti più emozionanti del suo discorso. «Fate sentire la vostra voce. Il mondo non è mai stato così connesso come in questo momento. Non ci sono mai state così tante opportunità di far sentire la vostra voce, spero che siate entusiasti di questa possibilità, io sicuramente lo sono». 

Altri argomenti

a cura di Ferdinando Cotugno

Articoli correlati