Imprese a scuola di innovazione nel Microsoft Technology Center italiano | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Imprese a scuola di innovazione nel Microsoft Technology Center italiano

26 Set 2014

Nella struttura all’avanguardia aperta a Peschiera Borromeo un pool di esperti aiuterà le pmi a capire i nuovi trend tecnologici: Mobility, Cloud Computing, Big Data e Social Enterprise. In un anno saranno coinvolte 500 aziende e 2000 manager. L’ad Carlo Purassanta: “Ecosistema per promuovere la digitalizzazione del Paese”

Carlo Purassanta, Ad di Microsoft Italia
Un luogo dove le imprese possono usufruire di formazione e consulenza su misura per le proprie esigenze, sperimentare scenari di innovazione e comprendere come la tecnologia possa generare concreti vantaggi di business: è questo il nuovo Microsoft Technology Center italiano, un centro esperienziale ospitato presso la sede di Peschiera Borromeo. Il nuovo Center capitalizza l’esperienza positiva di 36 strutture analoghe già attive nel resto del mondo e propone un modello personalizzato in virtù delle specificità del Paese, in questo caso l’Italia. Per promuovere la digitalizzazione del nostro Paese, Microsoft punta ad offrire formazione e consulenza su misura insieme ai propri partner e in particolare a coinvolgere oltre 500 imprese e più di 2.000 decisori aziendali in un anno, proponendo occasioni di approfondimento one-to-one o per piccoli gruppi tarate in base alle esigenze di ciascuno.

A rendere in qualche modo unico questo centro è proprio il ruolo chiave di tutti gli operatori della filiera Ict: i i Partner saranno protagonisti insieme a Microsoft dell’iniziativa e le aziende di medie e grandi dimensioni potranno beneficiare della loro consulenza ed expertise verticale, arrivando così a conoscere anche soluzioni sviluppate ad hoc in risposta ad esigenze di specifici settori. I Cio (Chief Information Officer) e i Business Decision Maker – dal Ceo ai Responsabili di Marketing, dai Chief Financial Officer) ai Direttori HR (Risorse Umane) – potranno quindi confrontarsi con esperti digitali e immaginare progetti d’innovazione funzionali alla propria realtà, sperimentando concretamente le soluzioni di Microsoft e dei più importanti Partner a livello nazionale e internazionale.

Il centro punta su un percorso esperienziale e, già a partire dall’area di accoglienza, gli imprenditori, i manager e i professionisti potranno iniziare a interagire con molteplici hardware e software di Microsoft, di Nokia e di vari OEM e Partner. Punti cardine dell’esperienza sono tre ambienti con tre finalità diverse.

La BRIEFING SUITE ospiterà sessioni di business strategy, ovvero sarà il luogo adibito a meeting strategici e di business a supporto della digital transformation. Grazie alla modularità dello spazio sarà possibile dividere gli interlocutori aziendali in gruppi e offrire consulenza mirata anche in virtù dello specifico ruolo ricoperto dai vari soggetti.

La IMMERSION SUITE offrirà la possibilità di sperimentare concretamente ambienti tecnologici diversi e di partecipare a sessioni pratiche su tre scenari, ovvero “Productivity”, “Infrastruttura Cloud” ed “Enterprise Mobility”, rispettivamente focalizzati su strumenti di produttività come per esempio SharePoint, Lync, Yammer e Dynamics CRM; su soluzioni per un’efficiente gestione infrastrutturale in una logica di Cloud Ibrido come per esempio Windows Server, System Center e Azure; e infine su app e gestione delle app su vari device in una logica di interoperabilità.

 L’ENVISIONING CENTER sarà teatro di simulazioni relative essenzialmente a contesti di mobilità e a contesti industriali e offrirà quindi la possibilità di assistere alla rappresentazione di scenari in cui i professionisti di Microsoft e i Partner mostreranno come la tecnologia risolve problematiche legate al ruolo, al processo e all’industria. Obiettivo aiutare i decisori aziendali a immaginare il futuro della propria realtà grazie al corretto uso della tecnologia. 

Elementi trasversali dell’intero percorso saranno la Mobility, il Cloud Computing, i Big Data e la Social Enterprise, ovvero i trend tecnologici in grado di abilitare la trasformazione digitale delle aziende. E a seconda del background tecnologico dei soggetti coinvolti nel Microsoft Technology Center il percorso potrà essere personalizzato, approfondendo i temi di maggiore interesse. Il vantaggio è quello di poter coinvolgere i vari decisori aziendali in modo rapido e con risorse pronte all’uso, offrendo la possibilità di sperimentare ambienti precostituiti e al contempo di vivere scenari in linea con la propria realtà aziendale, attivando i massimi esperti sui temi d’interesse per l’azienda.

“Competitività e innovazione sono strettamente correlate e purtroppo non è un caso che a un valore degli investimenti ICT italiani inferiori alla media europea si associ la collocazione del nostro Paese al 49° posto nel Global Competitiveness Index.” ha dichiarato Carlo Purassanta, amministratore delegato di Microsoft Italia.

“L’ultimo Rapporto Assinform – ha proseguito – ha però registrato segnali incoraggianti e i nuovi trend ICT iniziano a decollare con un positivo effetto moltiplicatore, basta pensare al Cloud che risulta in crescita del 32% e che può effettivamente fare la differenza per la competitività delle imprese italiane. In questo scenario conta la capacità di sviluppare un ecosistema digitale e, con il nuovo Microsoft Technology Center, intendiamo continuare a fare la nostra parte insieme al nostro ecosistema di Partner, per promuovere la digitalizzazione del Paese. Il nuovo investimento si affianca a quello dei Laboratori di Esperienza Digitale attivati sul territorio nell’ambito dell’iniziativa Digitali per Crescere e capitalizza l’esperienza e le risorse del team internazionale per approcciare nel modo più efficace le aziende italiane e accelerare l’adozione di nuove tecnologie funzionali agli obiettivi di business”.

Tiziana Olivieri, Direttore della Divisione Enterprise e Partner di Microsoft Italia, ha poi sottolineato come “ingredienti fondamentali del nuovo Microsoft Technology Center” siano “il pool di esperti, l’approccio esperienziale e la struttura all’avanguardia per aiutare le aziende di medie e grandi dimensioni a cogliere le opportunità offerte dagli attuali trend tecnologici: Mobility, Cloud Computing, Big Data e Social Enterprise. Grazie alla collaborazione con il nostro ecosistema di Partner – ha detto ancora Olivieri – intendiamo offrire formazione e consulenza mirata non solo ai Cio, ma a tutti i Business Decision Maker, che sperimentando concretamente scenari d’innovazione adatti alle propria realtà, potranno dar vita a progetti di trasformazione digitale funzionali alla crescita. In questo primo anno contiamo di raggiungere oltre 2.000 decisori aziendali e siamo sicuri che il nostro percorso esperienziale possa agire da generatore di idee e mettere in moto un sano spirito d’innovazione a tutti livelli dell’organizzazione. Con questa iniziativa, che capitalizza il successo di oltre un decennio di centri tecnologici in tutto il mondo, desideriamo aiutare le aziende italiane a definire la propria agenda digitale e ad essere di conseguenza motore di sviluppo per il Paese”. (l.m.)

Articoli correlati