Axa Italia: un ecosistema innovativo aperto a startup, università, partner e clienti - Economyup

STARTUP INTELLIGENCE

Axa Italia: un ecosistema innovativo aperto a startup, università, partner e clienti



All’interno Axa Italia segue una metodologia agile per la gestione dei progetti di innovazione digitale e del Design Thinking, all’esterno collabora con vari attori con un unico obiettivo: cercare soluzioni innovative per migliorare la vita dei clienti

di Filippo Frangi

12 Mar 2021


L'innovazione di Axa Italia

Con 153.000 collaboratori e 105 milioni di clienti in 54 Paesi, il Gruppo AXA è tra i leader mondiali nel settore della protezione assicurativa e dell’asset management.

In Italia oltre 4.000.000 di clienti si affidano ad AXA, forte di una rete altamente professionale di circa 650 agenzie, della compagnia digitale QUIXA Assicurazioni e primario partner bancassicurativo, a partire dal Gruppo Montepaschi.

AXA Italia ha da tempo avviato un percorso di trasformazione per cogliere le opportunità derivanti della rivoluzione digitale che sta interessando tutti i settori, compreso quello assicurativo: al centro di tutto, il cliente, a cui offrire la migliore esperienza possibile, sfruttando il pieno potenziale di tecnologia, dati e competenze digitali.

Per riuscire a raggiungere tali obiettivi AXA Italia ha deciso di spingere fortemente sulla diffusione trasversale dell’innovazione in azienda, anche grazie a una chiara direzione definita dal vertice aziendale. Tale sforzo ha portato in primo luogo importanti investimenti in tech&data, quali l’ammodernamento e la digitalizzazione dei sistemi aziendali, la diffusione del Cloud e lo sviluppo di un’architettura dati integrata con i sistemi di compagnia.

In AXA Italia sin da subito si è cercato di sviluppare un mindset di innovazione che fosse il più possibile diffuso all’interno di tutte le aree aziendali, sia lato IT e Data che lato Business. Il tutto anche per favorire il più possibile la fertilizzazione e la condivisione di competenze e conoscenze tra le diverse aree.

In quest’ottica si inserisce anche la scelta di favorire l’adozione della metodologia agile per la gestione dei progetti di innovazione digitale e del Design Thinking nella fase di identificazione delle opportunità e realizzazione dei concept delle idee.

Anche all’esterno il Gruppo è sempre attento nel cogliere il meglio dell’innovazione attraverso un ecosistema aperto di attori che riunisce startup, università, millennial, scienziati, incubatori, partner della sharing economy e ovviamente i clienti. Il tutto per identificare, incubare, scalare e investire in idee e servizi innovativi.

Sono diverse le collaborazioni sviluppate con Università del territorio nazionale, tra cui si inserisce anche l’adesione di AXA Italia all’Osservatorio Startup Intelligence del Politecnico di Milano. Tale collaborazione è volta anche a favorire lo sviluppo di un ulteriore canale per approcciarsi all’ecosistema startup, che sempre di più sta ricoprendo un ruolo centrale nello sviluppo dell’innovazione in azienda.

Ulteriore esempio distintivo dell’approccio seguito dal Gruppo sul fronte innovazione è la startup interna AXA Innovation Hub, che unisce collaboratori interni e innovatori del mondo esterno chiamati a cercare soluzioni innovative per migliorare la vita dei clienti.

Questa attenzione al tema dell’innovazione è al cuore della strategia di tutto il Gruppo AXA nel mondo, che a inizio 2019 ha dato vita ad esempio ad AXA Next, un ecosistema composto da diverse “unit” del Gruppo per accelerare sul fronte dell’innovazione.

L’innovazione in AXA Italia si è posta infine sin da subito l’obiettivo non solo di rispondere alle esigenze di business, ma anche di avere un forte riscontro a livello sociale. È il caso di Angels for Women, fondata da AXA Italia in partnership con Impact Hub Milano, per supportare le migliori idee imprenditoriali al femminile.

 

Filippo Frangi

Analyst presso Osservatori Digital Innovation