My Cooking Box, 120mila euro per le scatole con le ricette made in Italy | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Investimenti

My Cooking Box, 120mila euro per le scatole con le ricette made in Italy

30 Set 2016

La startup che ha creato delle confezioni con gli ingredienti nelle giuste dosi per cucinare i piatti tipici italiani ha chiuso la campagna di equity crowdfunding sul portale Crowdfundme. Più che raddoppiato l’obiettivo di raccolta: 50mila euro

 My Cooking Box, startup che ha creato una scatola con tutti gli ingredienti nelle giuste dosi per realizzare un piatto italiano a spreco zero, ha raccolto 120mila euro sulla piattaforma di equity crowdfunding Crowdfundme. La cifra è stata diffusa dalla società che si è occupata della raccolta di fondi online.

La campagna, iniziata il 5 agosto, si è conclusa il 29 settembre e ha più che raddoppiato l’obiettivo di partenza: 50mila euro. Gli investitori coinvolti sono stati circa sessanta, e hanno investito importi che vanno da 250 a 16mila euro, con una media di 2.000 euro a investimento. Il 65% di chi ha scelto di puntare su My Cooking Box è esordiente nell’equity crowdfunding e non aveva mai investito in campagne del genere. L’età media degli investitori è stata di 40 anni, con una forbice che varia dai 25 ai 59 anni. In questa campagna è stato possibile investire direttamente da casa tramite un semplice bonifico bancario e senza aprire un conto presso l’intermediario finanziario.

La startup nasce da un’idea di Chiara Rota, ingegnere gestionale

Chiara Rota, founder di My Cooking Box
trentenne con una grande passione per la cucina italiana. Esperienze in Parmalat e poi negli Stati Uniti con un’altra multinazionale italiana: dal controllo di gestione alle operation. Proprio negli Usa si accorge di quanto sia amato il patrimonio enogastronomico italiano, così come delle difficoltà nel reperire ingredienti originali per cucinare un vero piatto tricolore. Il team è inoltre composto da Francesca Pezzotta, 43 anni, ex direttore commerciale in una società di servizi logistici per aziende (anche del settore alimentare) e Alessandro Riva, 33 anni, perito agrario e laureato in Economia e Commercio.

Il sito di My Cooking Box è online da novembre 2015. Gli ingredienti sono selezionati tra le eccellenze alimentari (DOP, IGP, STG) di ogni regione italiana. Secondo gli ultimi dati a disposizione, ha venduto circa 1500 box, in più di 20 punti vendita nel Nord Italia (enoteche, negozi gastronomici, bakery) e ha da pochi mesi iniziato a proporre le box all’estero, in particolare in Germania, Inghilterra e Spagna.

 

Maurizio Di Lucchio

Articoli correlati