Meniga, storia della fintech islandese partner di Nexi | Economyup

OPEN BANKING

Meniga, storia della fintech islandese partner di Nexi



Nell’ecosistema di partner del nuovo gruppo nato dalla fusione fra Nexi e Sia è da poco entrata la software house Meniga, che è un player mondiale del digital finance management .

06 Ott 2020


Meniga, la piattaforma di digital banking

Fondata nel 2009, la fintech Meniga è entrata nell’ecosistema open banking di Nexi a settembre 2020, poco dopo aver chiuso un round da 8,5 milioni di euro a cui ha partecipato anche UniCredit. Fino a oggi la società ha raccolto investimenti per un totale di 43,9 milioni di dollari.

Nell’ecosistema di partner del gruppo nato dalla fusione fra Nexi e Sia c’è quindi anche questo player mondiale del digital finance management nato poco più di dieci anni fa in un Paese raramente citato per la tecnologia, l’Islanda. Ecco la storia di Meniga, che cosa fa e le dimensioni del suo business globale.

Meniga, la piattaforma di digital banking islandese

Meniga è un’azienda di software nata nel 2009 nella capitale islandese Reykjavik. La sua piattaforma di digital banking offre un portafoglio di servizi di supporto alla gestione finanziaria finalizzati a rafforzare la relazione banca-cliente.

Ad oggi Meniga lavora con oltre 165 banche e istituzioni finanziarie e raggiunge circa 90 milioni di utenti finali in 30 Paesi, tra Europa, Nord America, Asia e Africa, con oltre 30 miliardi di transazioni all’anno. Ha sedi a Reykjavik, Londra, Stoccolma, Barcellona, Singapore e Varsavia.

Tra i suoi partner più illustri, Groupe BPCE, BPER, Santander, Intesa Sanpaolo, Nordea e UniCredit.

Meniga ha vinto i premi “Best of Show” al Finovate Fall 2018, Finovate Europe 2011, 2013, 2015 e 2018, “Best Company” all’European FinTech Awards 2017 ed è stata segnalata nella lista FinTech50 nel 2014, 2016 e 2017.

Come funziona la piattaforma

Meniga ha sviluppato una piattaforma di digital banking che aiuta le banche e le fintech a utilizzare i dati finanziari personali per innovare nelle loro offerte online e mobile.

La sua offerta di si fonda sui pilastri di advanced data consolidation and enrichment, meaningful customer engagement e new revenue opportunities. Il portafoglio prodotti include servizi di personal finance management, notifiche automatiche real-time, predictive analytics e tecnologie ad hoc per migliorare l’ingaggio del cliente, reward personalizzati e consumer data analytics.

Il software impiegato è pensato per colmare il divario tra l’infrastruttura tecnologica tradizionale di una banca e una moderna API, rendendo più facile costruire esperienze di digital banking consumer-friendly.

WHITEPAPER
Come cambia il Retail tra ecommerce, piccoli rivenditori e la spinta al cashless
Acquisti/Procurement
Fashion

Qui il video di presentazione ufficiale della piattaforma:

Meniga, la storia dalla fondazione ad oggi

Meniga viene fondata nel 2009 a Reykjavik da Georg Ludviksson (CEO) e dai fratelli Asgeir e Viggo Asgeirsson (rispettivamente CTO e CHRO).

È la terza compagnia fondata da Ludviksson, che comincia la sua carriera di imprenditore nel 1998 fondando Dimon Software (IT e sviluppo software), e nel 2007 dà vita al sito di investimenti UpDown.com.

Dalla sua fondazione a fine 2018 raccoglie 13 diversi round d’investimento da venture capital, tra cui Anthemis Group, e diverse banche, tra cui Islandsbanki, Swedbank e UniCredit tramite la sua controllata UniCredit EVO dedicata a player emergenti del fintech.

A gennaio 2019 Meniga acquisisce la startup svedese Wrapp, che ha sviluppato un sistema di fidelizzazione che premia gli acquisti dei clienti con cashback e incentivi, calcolati attraverso AI e machine learning basato sulle abitudini d’acquisto. Il sistema di Wrapp viene così integrato con la simile funzione sviluppata da Meniga per la sua piattaforma.

Sempre nello stesso anno apre nuovi uffici a Barcellona e Singapore, con l’avvento della regione Asia-Pacific come bacino di maggiore crescita – per quanto la maggior parte dei progetti restino centrati in Europa. Stipula diverse nuove partnership per la distribuzione del proprio prodotto, tra cui quella con la compagnia di pagamento francese Worldline.

A maggio 2020 ottiene un round da 8,5 milioni di euro, guidato a Groupe BPCE con la partecipazione di UniCredit, Crédit Agricole, e gli investitori storici Frumtak Ventires, Velecity Capital Fintech Ventures e Industrifonden.

Appena pochi mesi dopo, a settembre, Meniga stipula una partnership con Nexi, entrando a far parte del suo ecosistema dedicato all’Open Banking.

Maura Valentini

Laureata in lingue orientali, sono un'amante di Giappone e innovazione. Parte del gruppo Digital360 dal 2020, scrivo per le testate EconomyUp e InsuranceUp.