Idee Vincenti: Authclick, la blockchain protegge la fotografia
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ECONOMYUP TV

Idee Vincenti: Authclick, la blockchain protegge la fotografia



Continua il nostro viaggio tra le Idee Vincenti che stanno affrontando il percorso di mentorship nelle aule di Polihub per preparasi a diventare business della cultura. Dopo le mappe, l’arte incontra la blockchain: scopriamo come con Authclick

21 Feb 2019


Maddalena Mazzocut-Mis, Docente di Estetica ed Estetica dello spettacolo presso Università degli Studi di Milano 

Prosegue il programma di empowerment per le startup selezionate grazie alla call Idee Vincenti, il programma ideato e promosso da Lottomatica per valorizzare il patrimonio culturale grazie alle nuove tecnologie. I cinque team vincitori fanno progressi nel percorso di mentoring di Polihub, l’incubatore gestito dalla Fondazione Politecnico di Milano, partner dell’iniziativa che li porterà a finalizzare i progetti culturali e a renderli pronti per il mercato. Dopo il progetto di mappatura collettiva di CityOpenSource, conosciamo da vicino una startup che fa incontrare arte e blockchain: Authclick. È Maddalena Mazzocut-Mis, docente di Estetica ed Estetica dello Spettacolo presso l’Università Statale di Milano, una dei fondatori della startup, a raccontare come la tecnologia può aiutare a tutelare l’arte. Authclick intende usare la tecnologia blockchain per proteggere la proprietà intellettuale delle opere fotografiche e aprire per i giovani artisti un mercato finora monopolizzato da grandi attori come gallerie e case d’asta.

Carolina Merlo

Junior Community Manager & Web Editor