Fintech, il founder di InstaPartners: Ecco perché le banche sono costrette a innovare | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

EconomyUpTv

Fintech, il founder di InstaPartners: Ecco perché le banche sono costrette a innovare



Ignazio Rocco di Torrepadula, ceo della startup che finanzierà le Pmi attraverso l’acquisto di fatture non pagate, spiega perché gli istituti di credito puntano sulla financial technology: «Sono spinte dalla crisi e dalla necessità di migliorare il loro conto economico»

di Redazione EconomyUp

07 Apr 2016


Ignazio Rocco di Torrepadula è founder e ceo di InstaPartners, startup fintech che pur non essendo ancora sul mercato ha già raccolto finanziamenti per 8 milioni di euro. Secondo Rocco, ex consulente BCG, il motivo per cui le banche puntano tanto sulla financial technology è il bisogno di trovare modelli di business e tecnologie che permettano loro di uscire dalla crisi e migliorare il conto economico. GUARDA L’INTERVISTA

Redazione EconomyUp