Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Entrepreneurship

Startup, l’importanza dei mentor (e cosa insegnano ai nuovi imprenditori)

10 Apr 2017

La call UniCredit Start Lab, che si chiude il 2 maggio, non offre solo denaro. Per i vincitori è previsto un Mentorship Program per far crescere il modello di business e sviluppare il network: almeno 4 incontri in un anno con professionisti del mondo della consulenza, legali, imprenditori ed esperti di innovazione

Un’idea brillante è fondamentale ma non basta. I capitali per realizzarla servono, ma non sono tutto. Per fare startup bisogna imparare a muoversi nel complicato mondo dell’impresa. Ecco perché molti programmi di accelerazione mettono a disposizione degli aspiranti imprenditori non grant in denaro ma anche un programma di mentorship che possa aiutare la startup a far crescere il modello di business e a sviluppare il proprio network. È il caso di UniCredit Start Lab, iniziativa di Unicredit nata per sostenere i  giovani  imprenditori,  l’innovazione  e  le  nuove  tecnologie, e giunta quest’anno alla quarta edizione.

Un programma, quello di UniCredit, articolato in numerose azioni per dare forza alle nuove imprese: assegnazione di premi in denaro, servizi bancari ad hoc, training manageriale ma soprattutto un’attività di mentoring e sviluppo del network per aiutare le startup nel percorso di crescita attraverso l’esperienza e i consigli sia dei protagonisti dell’ecosistema sia di professionisti ed esperti di innovazione e di business.

UniCredit mette a disposizione dei giovani imprenditori un bacino di mentor selezionati con profilo anche internazionale, che nel corso degli ultimi 4 anni ha affiancato con successo oltre 250 startup del programma UniCredit Start Lab; professionisti del mondo della consulenza, legali, imprenditori del network di UniCredit, startupper ed esperti di innovazione selezionati a seconda delle necessità espresse dalle startup stesse.

Ecco in pratica che cosa insegnano i mentor di UniCredit.
“Quello che metto a disposizione delle startup è capire il punto di vista di una grande azienda: ho lavorato con molte startup e so che cosa vuol dire portare innovazione in una grande impresa” dice Elena Galletti (Skill for Equity); “Vi aiuterò a capire l’importanza della proprietà intellettuale e a tutelarla” afferma Alessandra Tedesco (Studio Barzanò & Zanardo); “Possiamo aiutare i nuovi imprenditori sia per aspetti legati ai contratti con i clienti sia per quelli relativi agli investimenti” continua Andrea Zanoni (Studio Legale Nascimbene); “Aiutarvi a valorizzare tutti gli strumenti di agevolazione fiscale e finanziaria che il Governo ha messo in atto dal 2012 ad oggi” è lo scopo di Francesco Spadaro (KPMG). E ancora: “Come avvocati, supportiamo le startup nel loro percorso imprenditoriale, sviluppando la loro attenzione in merito alla necessità di assicurare che la crescita del business sia sempre accompagnata da una attenta valutazione dei necessari presidi legali – ricorda Giacomo Gitti, counsel dello studio Legance – Avvocati Associati, che con la collaborazione dei colleghi Riccardo Paganin e Marco D’Agostini svolge il ruolo di mentor di UniCredit Start Lab sin dalla prima edizione – Il nostro obiettivo è quello di far percepire l’importanza strategica di adottare di volta in volta soluzioni legali effettivamente calibrate sui bisogni e sulle prospettive di sviluppo della startup al fine di proteggere l’investimento effettuato e il futuro percorso di crescita. È certamente un’esperienza stimolante sotto il profilo professionale e umano, che ci ha dato la possibilità di incontrare diversi interlocutori capaci e motivati e ci ha permesso di contribuire in modo significativo nello sviluppo delle loro startup”.
Un pensiero condiviso da Chiara Pariani, Global Brand Marketing and Italy Brand & Communications di QVC: La collaborazione con UniCredit Start Lab è stata una tra le prime cha abbiamo attivato al lancio di QVC Next, il programma pensato da QVC per favorire l’accesso al mercato dei talenti italiani più promettenti. Ha rappresentato e rappresenta per noi una grande opportunità di sviluppo grazie al confronto continuo con l’innovazione in un eccellente e strutturato contesto. Riteniamo di essere un partner ideale perché il nostro percorso di mentorship inizia dove quello di UniCredit Start Lab finisce: grazie alla specializzazione della nostra realtà nella fase di market validation, disegniamo percorsi focalizzati su tutte quelle dinamiche che, pur arrivando nella fase finale del percorso di sviluppo di una startup, sono di fondamentale importanza nel successo commerciale di un progetto innovativo.” 

E questi sono solo alcuni degli esempi del ruolo dei mentor all’interno del programma di accelerazione di Unicredit Start Lab. Ecco un video con tutte le attività di mentorship

 

Il Mentorship Program prevede un minimo di quattro incontri in un anno tra startup e mentor che offriranno il loro punto di vista sulle possibili criticità o sulle opportunità che si possono presentare. All’ultimo mentor day dello scorsa edizione hanno partecipato 40 startup che hanno incontrato 25 mentor in più di 160 business meeting.

Un’occasione, dunque, per le startup e le PMI che vogliono rispondere alla call 2017 ancora in corso e aperta fino al 2 maggio.

Quattro ambiti di scouting del progetto: Innovative Made in Italy (categoria in cui si ricercheranno aziende ad alto potenziale in settori  chiave  dell’imprenditoria  italiana  come  l’agrifood,  la  moda,  il  design,  le nanotecnologie, la robotica, la meccanica e il turismo); Digital (rientreranno in questa classe le aziende e idee imprenditoriali relative a sistemi cloud, hardware, app mobile, internet of things, servizi e piattaforme B2B e fintech); Clean Tech (sarà l’ambito d’azione dei business plan inerenti soluzioni per l’efficienza energetica, le energie rinnovabili, la mobilità sostenibile e il trattamento dei rifiuti); Life Science (categoria all’interno della quale si individueranno i progetti più importanti in tema di biotecnologie e farmaceutica, medical device, digital health care e tecnologie assistive).

È possibile candidarsi al programma sul sito internet unicreditstartlab.eu accedendo alla sezione “Entra in Start Lab”.

 

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network