LA RICERCA

Startup innovative a impatto sociale in Italia: quali sono, i numeri 2023, i case study



Nel 2022 aumentano le startup innovative a impatto sociale in Italia nonostante sia calato il numero complessivo di startup registrate: la ricerca del Social Innovation Monitor (SIM) ne rileva 587, perché ci sono più Società Benefit e BCorp, e ne seleziona 22 che si sono particolarmente distinte nel 2022

di Redazione EconomyUp

Pubblicato il 04 Ott 2023


Quante sono le startup innovative a impatto sociale in Italia? A fine 2022 se ne contano 178 a vocazione sociale, 427 Società Benefit e 197 certificate B Corp, e di queste  , in crescita sugli anni precedenti.

Sono numeri della ricerca del Social Innovation Monitor (SIM), con base al Dipartimento di Ingegneria Gestionale e della Produzione – DIGEP – del Politecnico di Torino, nell’ambito dello studio sulle Startup Innovative a significativo impatto sociale e ambientale in Italia.

A QUESTO LINK È POSSIBILE SCARICARE IL REPORT COMPLETO

La ricerca ha analizzato 12026 delle 14264 Startup Innovative presenti nel Registro delle imprese a fine 2022. Sono state escluse dal campione, infatti, le società che non possono essere considerate Startup Innovative come ad esempio quelle in liquidazione, quelle che superano i limiti sui valori della produzione e, quelle che non rispettano nessuno dei tre requisiti di innovatività.

Cosa sono le startup “a impatto sociale”?

Le startup a significativo impatto sociale e ambientale sono giovani imprese ibride che, attraverso la propria attività imprenditoriale, introducono un’innovazione sociale. Questo tipo di startup sono ibride perché si possono posizionare tra un’impresa for-profit e un’organizzazione non-profit: la loro caratteristica fondante è che ambiscono a generare un significativo impatto sociale o ambientale in aggiunta al proprio ritorno economico.

WHITEPAPER
Modello 231: quali step per attuarla nell'ambito ESG
Contract Management
Privacy/Compliance

Diverse startup a significativo impatto sociale e ambientale, anche se non tutte, si registrano o certificano come Startup Innovativa a Vocazione Sociale (SIaVS), Società Benefit (SB) o B Corp.

Startup innovative a impatto sociale in Italia: i dati

“Nel corso del 2022, abbiamo osservato un calo nel numero di giovani Startup Innovative operanti nel nostro Paese rispetto all’anno precedente” dichiara il Professor Paolo Landoni, Direttore della ricerca. “Questo declino è stato determinato dal minor numero di imprese che si sono registrate come Startup Innovativa rispetto agli scorsi anni. A causa di ciò, le startup di nuova costituzione non sono state in grado di compensare il naturale flusso in uscita di imprese che non soddisfacevano più i requisiti per rientrare tra le Startup Innovative, per esempio per sopraggiunti limiti di età, o che avevano cessato la propria attività. È interessante notare come siano invece cresciute complessivamente le startup che si dichiarano formalmente a impatto.”

Paolo Landoni, responsabile del team di ricerca di Social Innovation Monitor

Nel corso del 2022 il numero di Startup Innovative a Vocazione Sociale è calato (-9,2%), mentre il numero di Startup Innovative con qualifica di Società Benefit è aumentato sensibilmente (+38,2%) così come quello delle B Corp che sono aumentate del 55,6%.

Lo conferma anche il Vicedirettore della ricerca, Alessandro Laspia: “Nel corso del 2022 il numero di startup a significativo impatto sociale e ambientale certificato è aumentato del 21%, in netto contrasto con il calo del numero di Startup Innovative rilevato nello stesso periodo, che è stato pari a circa il -4%. Il fenomeno è stato trainato dalla grande crescita del numero di Startup Innovative con qualifica di Società Benefit e B Corp in Italia. Questa evidenza alimenta il trend di costante crescita rilevato dai nostri studi negli ultimi anni.”

Le startup che dichiarano ufficialmente il proprio impatto sociale o ambientale tramite qualifiche come quelle di Società Benefit o B Corp sono aumentate, e adesso rappresentano quasi il 5% delle Startup Innovative. A titolo di confronto, due anni fa queste startup erano il 3% del totale e il trend è in costante crescita.

Immagine che contiene testo, schermata, cerchio, Carattere Descrizione generata automaticamente

Quali sono le migliori startup innovative a impatto sociale in Italia?

lo studio di Social Innovation Monitor (SIM) ha individuato le 22 startup a significativo impatto sociale e ambientale che nello scorso anno si sono distinte anche per aver raggiunto risultati economicamente molto rilevanti. Una delle sfide è stata quella di comparare società molto diverse tra loro, soprattutto in termini di fasi di vita e dimensioni. Per questo motivo, il gruppo di ricerca ha elaborato una metodologia ad hoc che ha permesso di individuare le migliori startup italiane sulla base di parametri legati a ricavi, numero di dipendenti e finanziamenti ricevuti. Tra queste sono state poi individuate le migliori startup a impatto.

Le 22 migliori startup individuate dallo studio, hanno mediamente più di 2 milioni di euro di ricavi, con una crescita annuale media del 217%, e almeno 18 dipendenti, con una crescita annuale media del 146%. Sono, inoltre, società in grado di attrarre finanziamenti: infatti, queste startup hanno raccolto mediamente 3,9 milioni di euro di investimenti in capitale di rischio o di finanziamenti a fondo perduto. Infine, più della metà delle migliori startup a significativo impatto sociale e ambientale (53,5%) fonda una parte importante del proprio business sull’hardware.

Tra queste si distinguono due nome: il primo è Unobravo, piattaforma di psicologia online guidata da Danila De Stefano che offre servizi di consulenza psicologica e combatte il pregiudizio sulla salute mentale (ne parliamo anche nella nostra lista delle migliori startup guidate da donne).

L’altro esempio d’eccellenza è NGV Powertrain, startup che progetta motori a basso impatto ambientale al fine di ridurre l’inquinamento e promuovere la transizione verso fonti di energia più pulite.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Redazione EconomyUp