Polihub 2018: dal corso per manager dell'innovazione al distretto per l'Industria4.0 | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

OPEN INNOVATION

Polihub 2018: dal corso per manager dell’innovazione al distretto per l’Industria4.0

09 Gen 2018

A febbraio l’incubatore del Politecnico di Milano lancerà il primo corso executive in Entrepreneurship Innovation & Startup, annuncia il direttore generale Claudia Pingue. E anticipa anche l’apertura della sede italiana dell’incubatore cinese TUS Star alla Bovisa, che sarà sempre di più un polo per lo smart manufacturing

«Nel 2018 giocheremo essenzialmente la nostra partita su 3 assi fondamentali, in continuità con quanto fatto lo scorso anno ma con anche importanti novità: sostenere lo sviluppo di startup di qualità ad alto potenziale di sviluppo, potenziare la collaborazione tra startup e mondo industriale, creare in Bovisa un polo di innovazione specializzato sui temi di industria 4.0». Così il direttore generale di Polihub Claudia Pingue sintetizza il piano di lavoro per l’anno appena cominciato dopo un 2017 particolarmente soddisfacente.

Stefano Mainetti: ecco perché il 2017 è stato un anno straordinario per il Polihub

Sul fronte delle startup quel che distingue il Polihub, ricorda Claudia Pingue in un’intervista pubblicata sul sito dell’incubatore gestito dalla Fondazione Politecnico di Milano è «un’attenta selezione delle iniziative basate su invenzioni, provenienti dai bacini universitari o da aziende e privati, unita alla capacità di finanziare la realizzazione dei primi prototipi grazie anche alle infrastrutture tecnologiche dei più di 300 laboratori del Politecnico di Milano e le competenze distintive della Fondazione Politecnico per l’accesso a fondi europei o nazionali per la ricerca applicata e lo sviluppo dell’imprenditoria tecnologica innovativa». Nel 2018 ci sarà anche lo sviluppo del fronte internazionale, grazie alla partnership strategica con la Tsinghua University di Pechino e TUS Star, il più grande incubatore di startup al mondo, che proprio nel 2018 aprirà alla Bovisa la sua sede italiana. 

Per migliorare la relazione fra startup e mondo industriale bisogna lavorare sulle basi prima culturali e poi metodologiche, ricorda la Pingue che a questo proposito anticipa una novità del 2018: «A febbraio, lanceremo il primo corso executive in Entrepreneurship Innovation & Startup, in collaborazione con il MIP, la Business School del Politecnico di Milano e con la partecipazione del Cefriel e del Polidesign. Il percorso è disegnato su misura per trasferire i principali elementi caratterizzanti il mondo delle startup, affiancando alla formazione executive dei veri e propri laboratori di imprenditorialità».

Claudia Pingue, direttore generale del Polihub

L’innovazione è un processo culturale ma anche ambientale. Per questo Polihub ha tra i suoi obiettivi la creazione di un polo di innovazione specializzato sui temi di industria 4.0. «Siamo convinti che la prossimità ai centri di eccellenza accademici, ai laboratori di prototipazione e test, alle competenze tecniche allo stato dell’arte e alle startup, rappresentino fondamentali fattori critici di successo per avviare iniziative hi-tech distintive e ad alto potenziale», spiega Claudia Pingue. «Ci rivolgeremo in particolare alle imprese determinate a individuare delle vie concrete di trasformazione dei propri prodotti, servizi e modelli di business, facendo leva sull’imponente innovazione tecnologica oggi disponibile. La via di PoliHub sarà quella di offrire l’accesso ad un ambiente esclusivo, predisposto ad offrire modalità di individuazione e sperimentazione di utilizzo di tecnologie innovative in funzione di concreti bisogni di mercato volto alla creazione di startup o spin-off (accademici o aziendali) ad alto potenziale di business. Una sede capace di abilitare dei reali percorsi di trasferimento tecnologico, in collaborazione con il Technology Transfer Office del Politecnico di Milano».

  • 111 Share
  • Federico Vidari

    Link di iscrizione al corso?

Articoli correlati