Open innovation, Ansaldo Energia chiama a raccolta startup e pmi per creare l'impianto 4.0 | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA CALL

Open innovation, Ansaldo Energia chiama a raccolta startup e pmi per creare l’impianto 4.0



Il Gruppo è stato selezionato nell’ambito del Piano Industria 4.0 come uno dei primi 4 “Lighthouse Plant”, centri produttivi completamente basati su tecnologie digitali. Così ha deciso di lanciare la call “Digital X Factory” per scegliere 15 imprese che contribuiscano alla sua creazione. Scadenza candidature: 20 novembre

31 Ott 2017


Ansaldo Energia lancia Digital X Factory: una Call for Innovation per startup e piccole e medie imprese (pmi) dell’Industria 4.0 Entro il 20 novembre tutte le startup e omi innovative italiane potranno inviare il proprio progetto per collaborare al Lighthouse Plant.

Che cos’è l’Industria 4.0 e perché è importante saperla affrontare

Ansaldo Energia è stata selezionata dal Cluster Fabbrica Intelligente per conto del Ministero dello Sviluppo Economico come uno dei primi quattro “Lighthouse Plant”, completamente basato su tecnologie digitali nell’ambito del programma Impresa 4.0.

CHE COS’È ANSALDO ENERGIA – Il Gruppo Ansaldo Energia è un protagonista internazionale nel campo della generazione elettrica, un player in grado di fornire all’industria un modello integrato, dagli impianti chiavi in mano, ai componenti (turbine a gas, turbine a vapore, generatori, microturbine), al service a supporto, fino alle attività nel campo dell’energia nucleare. Ansaldo Energia è una società partecipata per il 59,9% da CDP Equity, del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti, istituzione di promozione nazionale che dal 1850 sostiene l’economia italiana, e per il 40% da Shanghai Electric, leader mondiale nella produzione di macchinari per la generazione e attrezzature meccaniche.

CHE COS’È UN LIGHTHOUSE PLANT – Nell’ambito del Piano nazionale dedicato a Industria 4.0 sono previsti anche 70 milioni di investimenti privati e 170 milioni di investimenti pubblici per  l’incremento dei dottorati di ricerca e il potenziamento di cluster tecnologici, quali il Cluster Fabbrica Intelligente. In questo contesto nasce l’idea del lighthouse plant, uno o più impianti produttivi d realizzare ex novo o con una profonda rivisitazione di quelli già esistenti in ottica Industria 4.0. Il lighthouse plant sarà dotato di tecnologie abilitanti dello smart manufacturing in grado di dialogare tra loro.

LA CALL PER STARTUP E PMI DELL’INDUSTRIA 4.0

Per realizzare questo obiettivo, con il supporto della Regione Liguria, Ansaldo Energia, oltre a coinvolgere alcuni dei principali centri di competenza della trasformazione digitale (quali l’Università di Genova e il Politecnico di Milano) e alcuni importanti partner tecnologici, Ansaldo Energia ha deciso di selezionare alcune startup e pmi innovative in grado di apportare valore a tale iniziativa.

Per questo, Ansaldo Energia lancia la Call for Innovation “Digital X Factory”, in collaborazione con Digital Magics EnergyTech, rivolta a tutte le startup e pmi innovative italiane in grado di progettare e realizzare soluzioni tecnologiche avanzate e applicabili ai propri processi produttivi. Fra tutte le realtà che invieranno la propria candidatura entro il 20 novembre, saranno selezionate le 15 imprese più promettenti che venerdì 1 dicembre, presso lo Stabilimento Ansaldo Energia di Genova Cornigliano, presenteranno le loro proposte progettuali di fronte a una giuria di esperti di Industria 4.0. Tra le startup e pmi finaliste saranno selezionate quelle che potranno contribuire alla creazione del Lighthouse Plant di Ansaldo Energia. Le modalità di partecipazione e altre informazioni utili sono disponibili sul sito.