Masque Milano, prima campagna di equity crowdfunding per un'azienda di profumeria artistica | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

RACCOLTA FONDI

Masque Milano, prima campagna di equity crowdfunding per un’azienda di profumeria artistica



Masque Milano, pmi innovativa che propone fragranze di lusso, lancia una campagna di raccolta fondi online. È la prima volta che un’azienda del settore cerca sul web finanziamenti in cambio di quote. Obiettivo: raggiungere quota 300mila euro per sviluppare la parte commerciale, potenziare il marketing e ampliare l’organico

18 Dic 2018


Nel mondo della profumeria parte la prima campagna italiana di equity crowfunding (raccolta fondi online che consente  il finanziamento di giovani imprese in cambio di quote societarie) : Masque Milano, marca di fragranze di alta gamma realizzate da profumieri per un mercato di nicchia, si propone di raccogliere 300.000 euro sulla piattaforma 200 Crowd da investire in attività di sviluppo commerciale, potenziamento del piano marketing e ampliamento dell’organico.

CHE COSA FA MASQUE MILANO

Masque Milano è una casa fragranziera fondata nel 2010 da Alessandro Brun e Riccardo Tedeschi, operante nel settore della profumeria artistica di lusso. Le aziende definite “artistiche” sono caratterizzate da una importante partecipazione dei fondatori nella fase creativa delle nuove fragranze (da cui il ruolo di direttore creativo). Inoltre, la distribuzione è estremamente selettiva ad appannaggio delle migliori profumerie delle capitali mondiali del lusso. (qui sotto un video in cui i fondatori spiegano come funziona la loro azienda)

La storia di Masque nasce dalla passione comune di Alessandro e Riccardo per il bello, l’arte e la creatività italiana. Nel 2010 è stata lanciata la prima linea Masque “Cosmetics”, caratterizzata da un posizionamento elevatissimo in termini di materiali e con prezzo premio, oltre ad una attenzione spinta su design e packaging rispetto al prodotto (focus sul design). Una volta attirata l’attenzione del mercato e creato un solido posizionamento della prima linea, il lancio di una seconda linea Masque “Fragranze” è avvenuto nel 2013, lasciando molto più spazio al prodotto rispetto al packaging. Negli anni a seguire il brand viene identificato come “Masque Milano” a sottolineare l’italianità dell’azienda. Le fragranze sono create in collaborazione con alcuni tra i giovani nasi più interessanti in attività, spesso individuandone per primi le potenzialità, in un’ottica di talent scouting.

La società raggiunge il break-even nel 2013 e, grazie agli investimenti in Ricerca e Sviluppo, si iscrive nel registro delle pmi (piccole e medie imprese) innovative. Il modello industriale è tipico del settore dei Personal Luxury Goods: i direttori artistici – gli stessi fondatori – si occupano dello sviluppo della collezione, la produzione è esternalizzata presso qualificate realtà del nord-Italia e la distribuzione, selettiva, avviene attraverso contratti di esclusiva con i più prestigiosi retailer del mondo.

Nel 2016 viene realizzato il primo importante investimento la realizzazione di un flacone da 35 ml personalizzato. Dalla seconda metà del 2018 è in realizzazione un ulteriore flacone personalizzato, questa volta da 100 ml.

Nell’estate di quest’anno, attraverso un’iniziativa Family & Friends, Masque Milano completa un primo aumento di capitale che le consente di sviluppare un nuovo flacone personalizzato dal notevole impatto visivo, destinato a interpretare in chiave ancora più esplicita lo stile del marchio.

AZIENDE DELLA PROFUMERIA: LO SCENARIO

Negli ultimi 10 anni la profumeria artistica ha avuto una crescita importante e i gruppi leader del lusso e del beauty/fashion quali LVMH, Estée Lauder, L’Oréal, ecc. sono ormai dei player di riferimento in questo settore grazie ad importanti operazioni di acquisizioni di brand artistici di primissimo piano quali “By Kilian” (2016), “Fredrick Malle” (2015)”, “Le Labo” (2015), e altri. In uno scenario così competitivo, crescita e pianificazione sono vitali. Marketing e comunicazione sono i principali strumenti per sostenere la spinta dei competitors e la domanda crescente del mercato circa novità e prodotti sempre più esclusivi. In questo contesto, Masque Srl ha ideato un piano marketing su sette punti che è alla base di un piano di crescita quinquennale.

Profumeria artistica: l’importanza del mercato di nicchia

Negli ultimi 10 anni la profumeria artistica ha avuto una crescita importante. La (ormai famosa) fiera della profumeria artistica Esxence è giunta nel 2018 alla decima edizione e il portafoglio di brand presenti (oltre 200) è ormai testimonianza dell’importanza del settore. In particolare nel mercato della profumeria “prestige”, la nicchia è considerata la categoria più performante e il segmento con la maggiore crescita (in un settore che comunque nel 2018, secondo Altagamma, crescerà complessivamente del 4%).

PERCHÉ MASQUE MILANO HA SCELTO IL CROWDFUNDING

L’approccio pionieristico di Masque si riconferma con l’avvio, in questi giorni,  della campagna di equity crowdfunding, la raccolta fondi online attraverso portali specializzati.

Equity crowdfunding: che cos’è, come funziona e quali sono le piattaforme per startup e pmi

“Con questo ulteriore salto di qualità Masque Milano punta ad entrare di diritto nel gotha della profumeria artistica mondiale” dice Alessandro Brun. “È con grande eccitazione che, con lo spirito imprenditoriale che da sempre ci ha contraddistinto, vogliamo fare questo passo nella maniera più moderna, con una raccolta di fondi “crowd”. E prosegue: “Gli investitori porteranno a casa molto di più che una semplice quota in una società: una quota significa avere il biglietto d’ingresso – permanente! – all’esclusivo club della profumeria di lusso. Con tanto di partecipazione a eventi dedicati ai soci e accesso alle collezioni e alle edizioni limitate”. (QUI è possibile accedere alla campagna)