Le 25 aziende europee che dialogano meglio con le startup | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

La classifica

Le 25 aziende europee che dialogano meglio con le startup

10 Giu 2016

La Fondazione Nesta e Startup Europe Partnership hanno individuato le multinazionali più interessate alle giovani imprese in Europa attraverso partnership, incubatori, acceleratori o acquisizioni. Sul podio Cisco, Rabobank e Unilever. Telecom Italia al settimo posto (e unica italiana). Qui la lista completa

In Europa ci sono multinazionali che riescono a collaborare in maniera eccellente con le startup. Le migliori 25 le ha individuate la Fondazione per l’innovazione Nesta, in collaborazione con il programma europeo Startup Europe Partnership.

Sono quelle che si sono dimostrate più attive nei confronti dell’ecosistema delle startup ospitando eventi, condividendo risorse, finanziando acceleratori o incubatori o acquistando le neo imprese.

Al primo posto c’è Cisco, multinazionale nata in California, fra le leader nella fornitura di apparati di networking, che ha conquistato la medaglia d’oro per “aver promosso la crescita attraverso la co-innovazione con startup e scaleup”.

Al secondo posto Rabobank, fornitore di servizi finanziari olandese che offre servizi di banca retail e all’ingrosso, gestione dei risparmi, leasing finanziario, servizi immobiliari e di assicurazione. Il suo merito è di aver “dimostrato una metodologia innovativa per sperimentare il futuro del proprio business attraverso la collaborazione con le startup”.

Medaglia di bronzo per la multinazionale Unilever, che “sta creando una strategia di marketing digitale più efficace attraverso la collaborazione con le startup”.

La compagnia di telecomunicazioni spagnola Telefónica, la numero 4, si è “impegnata a creare un ecosistema di opportunità di investimento nelle startup”. Al quinto posto la Virgin, che ha “dimostrato di voler continuare a sostenere l’imprenditoria”. Posizione numero 6 per un’altra società telefonica, Orange, che ha “creato i giusti programmi per massimizzare il suo potenziale collaborativo con le startup”. Al settimo si piazza l’unica azienda nata e cresciuta in Italia, Telecom Italia, seguita da Bbva, Kpn, Edp, Microsoft, Sky, Klm, Accenture, Sap, Edf, Diageo, Bmw e Pwce Metro.

La graduatoria, spiega Telecom in una nota, è la dimostrazione che numerose imprese europee stanno portando avanti con sempre maggiore successo partnership con le startup, attraverso investimenti diretti, mentoring, programmi intrapreneurship e concorsi. Sotto l’ombrello di Startup Europe c’è – tra le varie iniziative – la Startup Europe Partnership, alla quale Telecom Italia ha aderito nel maggio del 2014 come primo corporate member. La partnership ha l’obiettivo di mettere in contatto e favorire gli scambi tra le grosse corporation e le startup.

Startup Europe Partnership al via, l’Ue scommette su neo imprese e innovazione

Ma vediamo chi sono tutte le multinazionali “star” del dialogo con le startup in Europa.

1. Cisco

2. Rabobank

3. Unilever

4. Telefónica

5. Virgin

6. Orange

7. Telecom Italia

8. BBVA

9. KPN

10. EDP

11. KPMG

12. Royal Bank of Scotland

13. WPP

14. Eneco

15. MSD

16. Microsoft

17. Sky

18. KLM

19. Accenture

20. SAP SE

21. EDF

22. Diageo

23. BMW

24. PwC

25. METRO

(articolo aggiornato il 16 agosto 2016)

 

di Luciana Maci

Articoli correlati