Crescere con l'innovazione, storia di una ex startup che si quota in Canada: Docebo | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

E-LEARNING

Crescere con l’innovazione, storia di una ex startup che si quota in Canada: Docebo



La società di elearning fondata nel 2005 da Claudio Erba in Italia, e ora con sede centrale in Canada, ha lanciato l’IPO al Toronto Stock Exchange. Il culmine di un percorso che ha visto Docebo scommettere sull’innovazione, fino a proporre algoritmi di Intelligenza Artificiale specifici per la formazione online

14 Ott 2019


Docebo, una ormai ex startup dell’e-learning fondata da un italiano, si è quotata in Borsa in Canada. La società costituita nel 2005 da Claudio Erba ha lanciato con successo la sua IPO (Initial Public Offering) al Toronto Stock Exchange. Il culmine di un percorso che ha visto l’azienda – fornitrice di un prodotto Cloud di “E-Learning as a service” che consente di proporre, tracciare e certificare la formazione online – affermarsi ed espandersi nel mondo grazie alla continua volontà di innovare le proprie tecnologie e il proprio mercato.

Come è nata e che cosa fa Docebo

“Abbiamo scommesso sul digitale e abbiamo vinto” raccontava nel 2013 ad EconomyUp Claudio Erba, che in passato è stato anche docente di multimedia all’Università di Firenze (2000-2005) e startup mentor per InnovActionLab (Italia) e Seedstartup (Emirati Arabi Uniti).

“Dieci anni fa – spiegava – nessuno pensava che ci si potesse formare ‘da soli’. I dipendenti delle aziende prendevano aerei per recarsi a mega-convegni, e intanto la produzione restava ferma. Inoltre non potevano decidere in autonomia quando era il momento della formazione, ma dovevano sottostare ai voleri aziendali. Eppure, quando siamo nati, abbiamo subito firmato un contratto con un’impresa da 3000 dipendenti. I problemi li abbiamo incontrati quando abbiamo deciso di scalare il business e diventare una realtà di tipo industriale”.

Claudio Erba, founder e CEO di Docebo

Problemi evidentemente poi superati. Docebo offre una piattaforma eLearning facile da usare, altamente configurabile e accessibile, con caratteristiche end-to-end e funzionalità essenziali per formare dipendenti interni ed esterni, partner e clienti. Ciò consente ai clienti di assumere il controllo della loro formazione e di conservare le conoscenze aziendali, garantendo al contempo un’efficiente erogazione dei corsi, il tracking dei progressi formativi, opportunità avanzate di social learning e strumenti di reporting, e analisi approfondite.

Negli anni Docebo ha registrato una crescita significativa grazie all’attenzione rivolta al successo dei propri clienti e all’innovazione continua, partendo nel 2016 con il lancio della funzionalità di social learning fino all’implementazione nel 2018 di algoritmi di Intelligenza Artificiale specifici per la formazione aziendale. Originariamente fondata in Italia, è diventata un’azienda di livello internazionale con uffici a Toronto, Milano, Londra, Atlanta e Dubai. Con oltre due terzi del suo fatturato in Nord America, la sede centrale di Docebo in Canada è stata il fulcro dell’espansione e della crescita internazionale dell’azienda. Attualmente l’azienda vanta una base clienti di oltre 1600 organizzazioni in tutto il mondo e milioni di utenti che utilizzano la piattaforma eLearning.

Il team di Docebo

Le tappe di una ex startup: dall’Italia al Canada

Nata con la missione di ridefinire la formazione aziendale applicando tecnologie innovative al tradizionale mercato dei Learning Management System (LMS), Docebo ha fatturato 1,5 milioni di dollari nel 2011, salendo ulteriormente del 33% nel 2012. In quell’anno ha incassato un finanziamento di 3 milioni di dollari dal fondo di investimento Principia: denaro utilizzato per investire su nuove risorse, modificare il prodotto e puntare sempre più all’internazionalizzazione.

Nel 2015 Docebo è uscita dal fondo italiano Principia Sgr, che aveva ceduto in toto la propria quota di partecipazione del 28,74% ai canadesi di Klass Financial, e nel 2016 è stata riorganizzata come società di diritto dell’Ontario con filiali in Italia e negli Stati Uniti.

Perché Docebo si è quotata in Canada

Ad agosto 2019 Docebo ha annunciato di aver richiesto l’autorizzazione del suo prospetto preliminare per un’Ipo. Sottoscrittori e principali bookrunner dell’Ipo:  Canaccord Genuity Corp. e TD Securities Inc. Consiglieri legali per l’operazione: Goodmans LLP e  Stikeman Elliott LLP.

Oggi, 14 ottobre, è avvenuto il debutto della società in Borsa. “Il completamento di questa IPO – ha dichiarato il CEO Claudio Erba – è un risultato entusiasmante per la nostra organizzazione, frutto del talento e della dedizione del nostro team, nonché del supporto della nostra base globale di clienti e partner. Con i proventi raccolti – ha proseguito – continueremo a rafforzare la nostra posizione sul mercato, puntando a consolidare il nostro livello di innovazione nel settore della formazione aziendale.”

L’innovazione di Docebo: tra le prime a introdurre algoritmi di intelligenza artificiale per la formazione

L’esigenza di un’innovazione continua non è importante solo per Docebo, ma anche per le organizzazioni che usano la piattaforma eLearning per potenziare i propri dipendenti e per ottimizzare la propria operatività. Essendo stata una delle prime organizzazioni ad introdurre sul mercato eLearning algoritmi di IA specifici per la formazione, Docebo è anche uno dei primi player ad avviare la raccolta dei dati dei clienti, essenziale per addestrare il proprio algoritmo e creare una tecnologia basata su IA affidabile e funzionale. Questa iniziativa è supportata da un team di esperti di IA interno a Docebo e offre all’azienda l’opportunità di rivoluzionare lo status quo nel settore LMS, garantendo una formazione automatizzata e personalizzata.