Cross Creativity, la due giorni dell'innovazione creativa a Milano | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

APPUNTAMENTI

Cross Creativity, la due giorni dell’innovazione creativa a Milano

13 Giu 2014

Pitch, incontri con investitori, testimonianze di grandi relatori stranieri. Il 19 e il 20 giugno un evento per connettere imprenditori, finanziatori promosso da Regione Lombardia. Focus su cultura e creatività. Nei reverse pitching, 18 venture capitalist spiegano da quali tipi di progetti sono attratti

Una due giorni in cui i giovani imprenditori possono trovare sostenitori e gli appassionati del mondo dell’innovazione possono conoscere nuove startup e nuove proposte. È questo Cross Creativity, un evento promosso da Regione Lombardia, grazie al progetto europeo Creative Companies in  Alpine Space (CCAlps), e realizzato con Expo delle Startup in collaborazione con Unioncamere Lombardia, Politecnico di Milano e Meet the Media Guru.

L’appuntamento, in programma il 19 e il 20 giugno all’auditorium Testori del palazzo Lombardia, ospiterà pitch con giovani startupper e finanziatori (“Creative Pitching” e “Reverse Pitching”), momenti di incontro con gli investitori, testimonianze di relatori internazionali (“Keynote speech”), informazioni sui prossimi bandi in uscita, workshop e focus su temi legati alla creatività e alla nuova imprenditoria.

Attenzione particolare sarà dedicata al settore culturale e creativo: idee che spaziano dall’editoria alla musica, dai videogame alla moda e al design, dal cinema e audiovisivi alla comunicazione e pubblicità. Ma ci sarà modo anche di scoprire proposte sviluppate nei settori del turismo, sport, social, enogastronomia, benessere, IT e digital

I Creative Pitching hanno due focus: il primo è legato a CCAlps e prevede l’esposizione delle 15 iniziative selezionate all’interno del progetto, proposte da gruppi di lavoro provenienti da Francia, Germania, Italia, Slovenia e Svizzera; il  secondo dà spazio alla presentazione dei migliori progetti  a favore del settore culturale e creativo ideati grazie al supporto di Regione Lombardia e Fondazione Cariplo.

Tra i Reverse Pitching, di sicuro interesse è la sessione “Investors under the spot light”, in cui venture capitalist e angel investor presentano le proprie attività, il tipo d’investimento e il target a cui si rivolgono. Coordinati da Emil Abirascid, fondatore di Startupbusiness, giovedì 19 giugno e da Guido Romeo, giornalista di Wired, venerdì 20 giugno, i 18 investitori presenti esporranno e chiariranno quali tipi di progetto incontrano di più il loro interesse.

Nel confronto si racconteranno cercando occasioni di collaborazione e modalità condivise per offrire alle startup un supporto per crescere.Ampio spazio è dato anche ai “Qualcosatori”: incubatori, acceleratori, agenzie per lo sviluppo e istituzioni con cui confrontarsi per capire quali sono le risorse più utili per sviluppare nuovi business. Le due giornate prevedono inoltre sessioni tematiche e tecniche (“technical sessions”) in cui si parlerà dei risultati delle politiche sviluppate in questi anni per il settore culturale e creativo e le nuove opportunità in Europa e in Lombardia.   

Articoli correlati