Corporate entrepreneurship e open innovation: appuntamento il 30 novembre a Milano | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Corporate entrepreneurship e open innovation: appuntamento il 30 novembre a Milano

21 Nov 2017

L’evento, promosso dalla School of Management del Polimi, ha l’obiettivo di fare il punto sulle pratiche di innovazione aperta in Italia, con un occhio di riguardo alla relazione con le startup. L’agenda è molto ricca e prevede la presenza di numerose aziende che porteranno le loro esperienze. Ecco come partecipare

L’avvento del digitale sta cambiando i paradigmi competitivi delle imprese in molti settori negli ultimi anni. L’innovazione ci pone davanti a una presa di coscienza netta: siamo nel bel mezzo di un cambiamento culturale in atto (nei comportamenti del cliente, negli stili di leadership aziendali, nella velocità delle decisioni) che impone la necessità di saper perseguire la trasformazione, in primis digitale, in modo agile e veloce, in un contesto che permane di risorse limitate.

Questa trasformazione ridisegna le organizzazioni, i sistemi di governance, le metodologie di progetto e i modelli di sourcing verso un approccio sempre più agile e aperto ad un ecosistema di attori, tra cui spiccano le startup. L’ecosistema startup italiano, seppur ancora fatichi a raggiungere i numeri degli altri principali ecosistemi europei (quali Francia, Germania, UK), continua il suo processo di sviluppo e strutturazione grazie a due componenti fondamentali: la commistione tra investimenti da parte di attori formali e informali, e il fenomeno dell’internazionalizzazione. Non solo le startup italiane stanno riuscendo infatti ad attrarre capitali esteri, ma fin dalla nascita vedono nell’espansione all’estero una leva necessaria e strategica per il loro successo imprenditoriale.

Sono questi i temi di cui si parlerà Giovedì 30 novembre a Milano (Aula Magna Carassa Dadda, Campus Bovisa via Lambruschini 4b) durante il convegno dal titolo Corporate Entrepreneurship e Open Innovation: innovare con un occhio alle startup”. L’evento, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, è l’incontro annuale rivolto alla community dei decisori aziendali, CIO, Chief Innovation Officer e Business Executive, che intendono accrescere la sensibilità e la consapevolezza verso la cultura dell’innovazione aperta come strumento di competitività per le imprese. L’appuntamento è rivolto all’ecosistema startup e agli attori istituzionali e imprenditoriali che ruotano intorno ad esso, così da rafforzare la commistione tra i mondi delle imprese consolidate e dell’imprenditorialità.

Gli argomenti trattati durante il convegno, verteranno su alcuni focus principali, con l’obiettivo di rispondere a cinque domande: 1) Come evolvono organizzazioni, modelli di governance e competenze per l’Innovazione Digitale nelle imprese italiane? 2) Quali risorse le imprese metteranno in campo per l’Innovazione Digitale nel 2018 e quali saranno le principali aree di investimento? 3) Quale è il ricorso da parte delle imprese e della PA ad iniziative di Open Innovation, inside-out e outside-in? 4) Quale ruolo giocano le startup per l’open innovation nelle imprese e nell’economia del Paese? 5) Quali sono le dinamiche imprenditoriali e lo scenario delle startup hi-tech finanziate in Italia e quali i casi nazionali più significativi?

Ecco l’agenda della giornata. La partecipazione all’evento è gratuita. Per maggiori informazioni e iscriversi, cliccare qui

  • 9:30 Apertura dei lavori
    Alessandro Perego (Direttore del Dipartimento di Ingegneria Gestionale, Politecnico di Milano)
  • 9:40 “L’Open Innovation davvero: tra moda e sostanza” 
    Mariano Corso (Responsabile Scientifico Osservatorio Digital Transformation Academy, MIP Politecnico di Milano)
  • 9:55 “Perché innovare con le Università e le Startup fa la differenza” 
    Stefano Mainetti (CEO PoliHub e Responsabile Scientifico Osservatorio Startup Intelligence, PoliHub-Politecnico di Milano)
  • 10:10 “Modelli di business dell’innovazione: quali funzionano e quali no” 
    Alfonso Fuggetta (Professore Ordinario di Informatica, Politecnico di Milano, e AD e Direttore Scientifico Cefriel)
  • 10:25 Tavola rotonda “Corporate Entrepreneurship: una sfida per persone e imprese” 
    Gianandrea Bertello (Responsabile Marketing Divisione Corporate, BNL Gruppo BNP Paribas)
    Marco Cittadini (Head of Client Services, Falck Renewables e Board Member, Vector Cuatro Group)
    Carlo Garuccio (Head of Strategy, Sisal)
    Matteo Mingardi (Innovation Manager, Pelliconi)
    Gabriella Scapicchio (Responsabile Innovation Lab, Agos)
    Franco Stivali (Responsabile Innovazione, Ferrovie dello Stato Italiane)
  • 11:20 “Startup Hi-tech: i numeri dell’ecosistema con uno sguardo a internazionalizzazione e collaborazione con imprese” 
    Antonio Ghezzi (Direttore Osservatorio Startup Hi-tech, Politecnico di Milano)
  • 11:35 Tavola rotonda “I casi di top round italiani e sviluppi futuri”  
    Ottavio Crivaro (CEO & Founder, Mathesia)
    Alberto Dalmasso (CEO & co-Founder, Satispay)
    Giuseppe Donvito (Partner, P101)
    Vittorio Guarini (CEO & Founder, Fazland)
    Pierluigi Paracchi (co-Founder, Chairman e CEO, Genenta Science)
  • 12:20 “Startup Intelligence: un passo concreto verso l’Open innovation”
    Alessandra Luksch (Direttore Osservatorio Startup Intelligence, PoliHub-Politecnico di Milano)
  • 12:35 Tavola rotonda “Open Innovation in practice: la parola alle imprese”  
    Daniela Leotta (Innovation & Marketing Director, E.ON)
    Andrea Mirandola (Chief Information Officer, Vivigas)
    Giorgio Mosca (Responsabile Strategie e Tecnologie della Divisione Security & Information Systems, Leonardo)
    Carlo Napoli (Responsabile Innovation Hubs, Enel)
    Roberto Orofino (Direttore Direzione Strategie e Innovazione dell’Offerta, Lombardia Informatica)
    Vincenzo Pensa (Direttore Direzione Sistemi Informativi e Innovazione, Automobile Club d’Italia)
  • 13:30 Termine lavori

  • 40 Share

Articoli correlati