Bravofly decolla alla Borsa di Zurigo | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Big Exit

Bravofly decolla alla Borsa di Zurigo

15 Apr 2014

Esordio quasi al massimo del gruppo di viaggi online nel listino SIX Swiss Exchange: il prezzo di collocamento fissato a 48 franchi svizzeri è sceso prima a 45 franchi, toccando il minimo di 43,55 e risalendo poi a 47,35 franchi. Incassati 105 milioni di franchi

Fabio Cannavale, presidente di Rumbo Group  e Francesco Signoretti, CEO, suonano la campana della SIX Swiss Exchange
Bravofly Rumbo Group, leader europeo delle agenzie di viaggi online con i suoi brand Bravofly, Rumbo, Volagratis e Jetcost, è decollata anche in Borsa: questa mattina, infatti, c’è stato il suo esordio alla SIX Swiss Exchange, la Borsa di Zurigo.

L’agenzia, nota in Italia con il sito Volagratis.comaveva fissato ieri il prezzo di collocamento della propria offerta pubblica iniziale a 48 franchi svizzeri per azione (prezzo che si situa nella parte alta della forchetta di prezzo, tra i 40 e i 52 franchi per azione), attribuendo alla società un valore di mercato pari a 698 milioni di franchi svizzeri.

Questa mattina, nel corso delle prime contrattazioni l’azione è stata scambiata a 45 franchi, vale a dire il 6,5% in meno del prezzo d’emissione, per poi scendere ulteriormente, toccando il minimo a 43,55 franchi, e di nuovo risalire a un massimo di 47,35 franchi.

Secondo quanto si apprende dal Corriere del Ticino online, grazie allo sbarco in Borsa la società ha incassato 105 milioni di franchi, che saranno utilizzati per ideare nuovi prodotti e per promuovere l’espansione dell’azienda. Ora l’obiettivo è “Diventare la più grande azienda di turismo del Sud Europa. Abbiamo le risorse umane, la tecnologia, i soldi per farcela” dice Fabio Cannavale, presidente di Bravofly alla testata svizzera.

Spiegando: “Trasferirci dall’Italia è stata la svolta, in un’ottica di internazionalizzazione: il risultato di oggi sarebbe stato impossibile senza una serie di fattori, che in Italia mancano: un diritto del lavoro che permette di premiare chi merita e licenziare chi non produce; il cuneo fiscale più basso; la maggior facilità nell’accesso al credito. Per l’acquisizione di Rumbo.es, una delle maggiori agenzie di viaggi online, in un mese abbiamo avuto un finanziamento strutturato di 25 mln  di franchi”.

E fra le prossime mosse del presidente ora c’è l’investimento sui talenti: “A Chiasso siamo in continua ricerca di personale, ad oggi abbiamo scoperte una ventina di posizioni, sviluppatori, analisti..”

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati