Supermercati senza casse, Conad apre a Pisa un superstore con la corsia per il self-scanning | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

INNOVAZIONE NELLA GDO

Supermercati senza casse, Conad apre a Pisa un superstore con la corsia per il self-scanning



A Pisa Conad ha inaugurato la spesa senza casse: si scarica un’app, si passa attraverso una corsia dedicata e l’app abilita transazione e scontrino in dieci secondi. Prossimo step nel 2020: il “carrello intelligente”, che leggerà i prodotti senza che l’utente li debba toccare

05 Dic 2019


Supermercati: Conad ha inaugurato a Pisa un superstore senza casse dove si fa il self scanning tramite un'app

Conad continua a lavorare per rendere i suoi supermercati sempre più automatizzati e senza bisogno di casse sul modello di Amazon Go.

A Pisa ha appena inaugurato un superstore per la spesa senza cassa con il servizio PassPay sviluppato in collaborazione con Engineering. Il sistema, già sperimentato dal marzo scorso in un superstore Conad di Sassari, prevede una corsia finale che abilita transazione e scontrino dall’app in dieci secondi, senza bisogno di una cassa tradizionale. A riferirlo al Il Sole 24 Ore è stato Maurizio Barsacchi, Chief Innovation Officer di Conad Nord Ovest.

Il servizio rappresenta un’evoluzione del sistema di self scanning effettuato dall’utente: il pagamento avviene nella corsia dedicata, come se l’utente fosse in autostrada e stesse usando il Telepass, senza tirare fuori carta di credito o smartphone.

Il servizio che, come dicevamo, era già presente nella Conad di Sassari in via Gramsci, si estenderà anche al superstore di Santo Stefano Magra in Liguria.

A Pisa si sperimenterà anche il “carrello intelligente“, che grazie a una serie di sensori eliminerà il self scanning leggendo automaticamente il codice a barre dei prodotti collocati  all’interno: la sperimentazione partirà nel primo semestre 2020. È facile pensare che le due innovazioni siano collegate: l’introduzione della corsia dedicata per il self scanning nei supermercati Conad può essere stato il primo passo verso l’eliminazione totale del self scanning grazie al carrello intelligente, e quindi delle casse.

Conad, catena italiana con oltre 3.000 supermercati (di cui Conad del Tirreno è una delle sette cooperative) che di recente ha acquistato Auchan e Simply, non è l’unica a ispirarsi a Amazon Go. Altre catene sparse per il mondo stanno cominciando a seguire l’esempio del supermercato senza casse né cassieri lanciato da Amazon un anno fa, dove si entra, si infilano i prodotti in borsa e si esce senza mettere mano al portafoglio. Lo stanno facendo attraverso vari tipi di sperimentazioni, di solito in collaborazione con startup specializzate. Si va da Tesco (Uk), che ha stretto una partnership con Trigo Vision, società israeliana sviluppatrice di un sistema basato su videocamera e software simile a quello di Amazon Go, a Carrefour (Francia), che sta testando con la startup Qopius un progetto per il riconoscimento automatico di prodotti sugli scaffali. L’italiana Conad rientra a pieno titolo in questo gruppo.

Supermercati senza casse, non solo Amazon Go: tutti i progetti (Italia compresa)