Eliminare il superfluo nella distribuzione: la chiave di SkinLabo, la startup che punta sulla bellezza on line | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

E-COMMERCE

Eliminare il superfluo nella distribuzione: la chiave di SkinLabo, la startup che punta sulla bellezza on line

18 Lug 2017

Altri argomenti

La startup ha creato il primo brand cosmetico nativo digitale. «In poco più di sei mesi di attività abbiamo superato i mille clienti attivi , con una percentuale di riacquisto del 30%», dice il Ceo Angelo Muratore. «Il modello di business è essenziale: puntare su qualità premium, offrendo un alto vantaggio ai clienti»

C’è chi fa fatica a fare ecommerce. E c’è chi pensa che il commercio ormai sia solo quello online. Si definisce “il primo brand italiano di cosmetica nativo digitale” SkinLabo, perché la startup fondata un anno fa e operativa da fine 2016, è nata per vendere creme per lei e per lui soltanto on line.  «Secondo recenti studi, nel 2017 il valore del comparto bellezza nell’e-commerce raggiungerà i 300 milioni di euro con un tasso di crescita del 30% sul 2016», spiega Angelo Muratore, co-founder e Amministratore Delegato SkinLabo , che racconta con soddisfazione i risultati del primo periodo di attività «In poco più di sei mesi SkinLabo ha superato i 1.000 clienti attivi, per un totale di oltre 10.000 pezzi venduti, una media di 20 ordini al giorno e una percentuale di riacquisto del 30%. Un dato notevole se si considera anche il tasso di crescita medio del 40% mese su mese. Le metriche sono tutte positive, in continua crescita, e il nostro obiettivo è quello di raddoppiare questi risultati entro fine anno, con aspettative ancor più fiduciose per il 2018 grazie anche all’ottimo risultato delle partnership avviate nei mesi scorsi con i portali e-commerce Profumeriaweb e Delinda».

Il modello di business? Eliminare il superfluo nella distribuzione

SkinLabo ha  un modello di business essenziale: eliminare tutto il superfluo nella filiera distributiva, puntando sulla qualità premium del prodotto e offrendo un alto vantaggio cliente. Ha già sviluppato  7 linee di prodotto (per lui e per le) e ha scelto come principale partner per la distribuzione  ProfumeriaWeb, che è il primo negozio on line in Italia per la vendita di profumi, cosmetici e prodotti di bellezza a prezzi vantaggiosi.

Ovviamente per vendere on line bisogna fare anche un buon web marketing e una efficace comunicazione digitale. La campagna di lancio è stata fatta con  Alena Šeredová. «SkinLabo ha una sola regola base: il facile accesso all’esperienzialità dello shopping», racconta Alice Farella Monti, co-founder e Chief Operating Officer di SkinLabo.

Un servizio rapido, conveniente e disponibile h24

«Il consumatore moderno ha sviluppato bisogni diversi, si aspetta un servizio rapido, conveniente e disponibile h24: noi puntiamo a offrire esperienze individuali di acquisto che possano soddisfare tutte queste esigenze e, perché no, generare anche un sempre nuovo desiderio di acquisto! L’obiettivo è quello di diffondere la nostra idea di bellezza votata al benessere, una bellezza a tutti gli effetti naturale, grazie ai prodotti che impiegano moltissimi estratti botanici e grazie anche al packaging, non solo raffinato nell’aspetto ma anche rispettoso dell’ambiente perché realizzato con materiale riciclato e a sua volta riciclabile». La community social di SkinLabo conta già 30.000 fan solo sulla pagina Facebook.

 

Altri argomenti

Articoli correlati