Ecommerce, così Milkman aiuta a comprare online chi non è mai a casa | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

LA STORIA

Ecommerce, così Milkman aiuta a comprare online chi non è mai a casa

di Concetta Desando

30 Gen 2018

Altri argomenti

Fondata nel 2015, la startup ha lanciato un servizio di consegna a domicilio grazie al quale lo shopper può scegliere il giorno e l’ora della consegna. È già utilizzato da catene come Coop, Eataly e Nespresso. «Adesso vogliamo puntare sul fattore umano», dice il founder Antonio Perini. Ecco come

Quando Amazon ha lanciato Key pensavamo di aver visto ormai tutto nel mondo dell’ecommerce e del delivery. Poi è arrivato Yape, il robot fattorino.  Ma “l’innovazione non si ferma mai. Ed è un bene per l’utente che può scegliere tra più soluzioni” dice Antonio Perini, founder di Milkman, un servizio di consegna a domicilio per l’ecommerce grazie al quale chi compra può scegliere il giorno e l’ora della consegna – anche in same-day, ovvero nel giorno stesso dell’acquisto – direttamente sul sito eCommerce o tramite la pagina di tracking, il cui link Milkman invia via sms e via email. Milkman è anche una app gratuita per smartphone, rivolta ai consumatori che acquistano online ma poi non sono mai a casa per ricevere i pacchi. Una startup fondata alla fine del 2015 , che ha effettuato la prima consegna nel 2016 quando è stata inserita da Apple nella top ten delle migliori app italiane, e che ha chiuso il 2017 con la vittoria del Netcomm eCommerce Award per l’Innovazione e un fatturato di 1,5 milioni. La società è partecipata dai fondi di Venture Capital P101 e 360 Capital Partner oltre al seed fund Boox e a Mike Brennan, manager e business angel statunitense, dai quali aveva ricevuto oltre un milione di euro di investimenti già nel 2016. I servizi  offerti  sono disponibili a Milano, Roma, Bologna, Monza e in 38 comuni dell’Hinterland milanese.

LA STORIA

Dietro l’idea di Milkman c’è uno startupper seriale: Antonio Perini, 42 anni, di Verona. Dopo la laurea in ingegneria elettronica al Politecnico di Milano, inizia a lavorare per alcune multinazionali occupandosi di di vendita. “È stato negli anni della crisi, nei primi anni 2000, che ho deciso di reinventarmi” racconta Antonio. “Non sapevo fino a quando poteva durare quello che stavo facendo, così ho lasciato il mio lavoro e ho iniziato a pensare a qualcosa di diverso, di innovativo”. Il giovane ingegnere entra quindi nel mondo delle startup: prima partecipa alla fondazione di Cortilia, poi a quella di Viamente, fino a quando la startup viene venduta all’americana Workwave. “L’incontro con gli americani è stato folgorante: loro hanno il grande dono della praticità, sono pragmatici, così sono andato a lavorare per loro. Lì mi sono confrontato con il loro mercato e gli effetti della trasformazione digitale su delivery e ecommerce” dice. Ma la nostalgia non tarda a farsi sentire: dopo qualche anno, Antonio torna in Italia con la voglia di rimettersi in gioco. E nel 2015 fonda, insieme a Tommaso Baù, co-fondatore di Itecs, Milkman: un omino del latte 2.0, che ha l’obiettivo di soddisfare le esigenze di chi compra online semplificandogli la vita.

Antonio Perini, co-founder di Milkman

 

COME FUNZIONA MILKMAN

Milkman per l’eCommerce. Alle aziende che vendono online, Milkman propone consegne same-day, next-day e a giorno programmabile, tutte con fasce orarie flessibili. Tra le sue offerte ci sono diverse tipologie di sistemi, come ad esempio il “Milkman Checkout”: si tratta di un widget da integrare direttamente sul sito di eCommerce. L’utente, dopo aver inserito l’indirizzo di spedizione, può selezionare la data (anche il giorno stesso, per quegli eCommerce che abilitano il “Same-Day”) l’orario dopo il quale e l’orario prima del quale desidera ricevere la consegna a domicilio (ad esempio: “venite oggi entro le 19” oppure “venite giovedì dopo le 11 ma prima delle 12:30” e così via).

In breve l’utente può esprimere qualsiasi preferenza scegliendo tra un’ampia gamma di opzioni, incluse le consegne serali fino alle 22 ed il sabato, e può chiedere appuntamenti precisi fino alla mezz’ora.

In alternativa all’integrazione del widget, Milkman può ricevere le preferenze degli utenti direttamente sulla propria pagina di tracking, dove tra le altre cose è possibile consultare i frequenti aggiornamenti sull’orario di arrivo e la mappa con la posizione del veicolo in avvicinamento.

Pochi minuti prima dell’arrivo, Milkman invia un sms di cortesia per ricordare all’utente l’imminente consegna. In ogni momento, e fino all’ultimo minuto, l’utente può sospendere la consegna e ripianificare un nuovo appuntamento senza alcun costo aggiuntivo.

Milkman per lo Shopper: la App. L’obiettivo di Milkman è creare un sentimento di comfort tecnologico all’utente. “Prima di lanciare la startup avevo capito che molti acquirenti amano comprare online, mettono nel carrello ciò che desiderano ma non portano a termine l’acquisto per problemi relativi alla consegna” continua il founder.

Quando si fa un acquisto online lo si fa spedire all’indirizzo di Milkman: appena il pacco viene consegnato presso il magazzino della startup, un sms avvisa l’utente della nuova giacenza. Da quel momento in poi ed in ogni momento l’utente può programmare una consegna presso un proprio indirizzo scegliendo il giorno (dal lunedì al sabato, incluso il giorno della notifica se prima delle ore 16.00) e una fascia oraria, inclusa tra le 8.00 e le 22.00. I costi partono da un minimo di €2,90 per una fascia di cinque ore a un massimo di €8,90 per la fascia più stretta, quella di mezz’ora.

Anche in questo caso Milkman aggiorna gli utenti su tutti gli spostamenti del pacco, restringendo le tempistiche di arrivo fino a precisare il momento esatto (all’interno della fascia che hai scelto) suonerà il campanello e inviando un SMS qualche minuto prima della consegna. Sei bloccato nel traffico? Nessun problema, anche in questo caso l’annullamento è gratuito fino all’ultimo momento.

La logistica verde. Pur essendo un corriere “same-day”, Milkman promuove la possibilità di consolidare le proprie consegne. Non sempre i pacchi sono tanto urgenti da dover essere consegnati uno per uno: la App Milkman, tra le sue diverse funzionalità, permette all’utente di aspettare che tutti gli acquisti online siano arrivati in giacenza presso il magazzino della startup, per poi programmarne la consegna in un’unica soluzione, allo stesso prezzo, evitando che decine di furgoni entrino in città, spesso col vano di carico semi-vuoto.

I CLIENTI

Da Easy Coop a Eataly Today: sono tanti i player che stanno scommettendo su questa startup. Coop Alleanza 3.0, la più grande cooperativa di consumatori in Europa e parte integrante del sistema Coop, la catena italiana leader nel mercato della grande distribuzione, ha scelto Milkman come distributore in esclusiva per il servizio di e-commerce EasyCoop. I consumatori di Roma e Bologna possono così fare la spesa sul sito easycoop.com e, in fase di check-out, godere di totale flessibilità decidendo giorno e fascia oraria nei quali ricevere ciò che hanno ordinato.

Eataly, leader mondiale dell’enogastronomia di alta qualità, ha puntato sull’innovazione, affidando a Milkman  le consegne   a   domicilio   dei   prodotti   acquistati   sul   nuovo   sito today.eataly.it. Il servizio, lanciato su Milano nel luglio 2016 e ora attivo anche a Roma, offre un’ampia selezione di prodotti freschi provenienti da tutti i reparti, con consegna in giornata. Grazie alla partnership con Milkman i clienti di Eataly possono decidere a che ora ricevere i loro gourmet, restringendo la fascia oraria prescelta fino a un minimo di 30 minuti.

Tra gli altri clienti ci sono Nespresso, Maxi Sport, Tannico, Graffiti Shop, My Secret Case, Alkemy digital enabler, i cui shop online includono Campari, Bialetti, Foppa Pedretti, Grappa Nonino, MyBeautik, Bormioli Rocco, Gallo, Chiara Boni, Frankie Morello, Svevo Parma, Yeppon.

I PROGETTI FUTURI

“Vogliamo puntare sul fattore umano del progetto – spiega Antonio Perini -. In futuro mi piacerebbe aggiungere più servizi, come la possibilità di portare a casa dell’utente più scelta: chi ha acquistato un paio di scarpe, ad esempio, avrà nella consegna anche un numero in più che potrà tranquillamente misurare se necessario” spiega. Inoltre presto ci sarà anche un servizio lavanderia disponibile: “Visto che Milkman va a casa dell’utente perché non portargli anche le camicie stirate?” continua Perini. Che nel frattempo ha già investito in un società americana che realizza droni terrestri per la consegna. L’obiettivo è sempre lo stesso: “rendere la vita facile a chi acquista online” conclude.

 

Altri argomenti

Concetta Desando

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati