Osservatorio Startup Intelligence 2019: il 26 giugno il lancio della nuova stagione | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STARTUP INTELLIGENCE

Osservatorio Startup Intelligence 2019: il 26 giugno il lancio della nuova stagione



Dopo il kickoff, ripartiranno a ottobre 2019 le attività del sesto anno del progetto degli Osservatori Digital Innovation, realizzato in collaborazione con Polihub. Finora ha affiancato gli Innovation Manager di 70 grandi imprese italiane per avvicinarli all’open innovation e all’ecosistema delle startup

di Alessandra Luksch

14 Giu 2019


Da qualche anno le imprese stanno prendendo coscienza dell’ineluttabilità del fenomeno digitale, attrezzandosi con nuovi ruoli e strutture organizzative, adottando nuovi approcci e metodologie, rivedendo l’ecosistema di riferimento. Ma la fase di presa di coscienza e un po’ esplorativa delle aziende sta volgendo al termine per entrare in una nuova fase più matura in cui è necessario portare indicatori chiari di redditività di questa trasformazione.

Il progetto innovativo Startup Intelligence degli Osservatori Digital Innovation in questi primi cinque anni ha aggregato e affiancato gli Innovation Manager di 70 grandi imprese italiane in un ricco programma di attività, per avvicinarsi con strumenti e metodo all’open innovation e all’ecosistema startup.

Il progetto, realizzato in collaborazione con PoliHub, prevede ricerche dettagliate sulle startup italiane e internazionali, e indicazione dei principali trend di innovazione tecnologica e di business, attraverso un costante confronto con i ricercatori sugli scenari di innovazione; incontri di scouting con le startup più innovative (oltre 230 incontrate), e momenti di approfondimento su come sviluppare l’innovazione aperta e la cultura imprenditoriale in azienda con attività pratiche e di gruppo rivolte all’ampia community di Innovation Manager creata dal progetto.

L’Osservatorio Startup Intelligence ha analizzato oltre 11.000 startup a livello internazionale sui temi più di frontiera, dal Machine Learning alla Blockchain, e sono stati approfonditi temi come la misurazione dell’innovazione e l’approccio agile; ha promosso attività stimolanti e innovative come la visita all’Open Company Loccioni e tanta “experience sharing” tra le aziende partecipanti: A2A, Acea, ACI, Agos, Altroconsumo, Amadori, BNP Paribas Leasing Solutions, Bper Banca, Cigierre, Danieli, E.ON, Edison, Enel, Eni, Esselunga, Europ Assistance, Ferrovie dello Stato Italiane, Generali, Gruppo BPM, Gruppo Hera, GSK Consumer Healthcare, Iccrea Banca, IGPDecaux, Inail, Intesa Sanpaolo, Jacobs, Janssen, Leonardo, Luxottica, Otsuka Pharmaceutical Italy, Pelliconi, Pirelli, Poste Italiane, Prysmian Group, Q8, Roche, Siemens, Sinelec, Siram, Sisal, TIM, Unicoop Firenze e VIVIgas energia. Più di 350 manager hanno preso parte alle 11 giornate di lavoro dell’ultima edizione coinvolgendo numerose Line of Business!

Il principale risultato del programma è stato innanzitutto una migliore comprensione degli scenari di innovazione, secondo quasi il 90% delle imprese partecipanti; nel 70% dei casi è stato possibile condividere metodologie ed esperienze con gli altri partecipanti della prima e più ampia community di Innovation Manager in Italia creata dall’Osservatorio; nel 43% delle imprese è aumentata la sensibilizzazione nell’organizzazione verso la cultura imprenditoriale, così come sono aumentate le opportunità di innovazione; un terzo dei rispondenti ha avviato collaborazioni con le startup incontrate.

Forti di questi risultati ripartiamo con il sesto intenso anno di lavoro, che vedrà il via con il kickoff del prossimo 26 giugno e avvierà le attività in ottobre.

Alessandra Luksch

Direttore dell'Osservatorio Startup Intelligence degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano