Nuova matricola in Borsa: DigiTouch sbarcherà su AIM | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Quotazioni

Nuova matricola in Borsa: DigiTouch sbarcherà su AIM

17 Feb 2015

Il gruppo che si occupa di digital advertising ha avviato il roadshow per l’ammissione sul mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese. L’operazione, in aumento di capitale, è programmata per il 16 marzo a un prezzo tra 2,3 e 2,6 euro per azione. La società si presenta all’Ipo con un fatturato a settembre 2014 di 10,1 milioni e un ebitda di 2,1 milioni

Una nuova matricola italiana sbarca in Borsa. Il gruppo DigiTouch, società attiva nel digital advertising, ha avviato il roadshow per l’ammissione su AIM Italia, il mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese italiane. Il book apre il 19 febbraio e chiude l’11 marzo. Il 16 marzo è previsto il primo giorno di quotazione.

L’offerta complessiva, in aumento di capitale, è suddivisa in una tranche riservata agli investitori professionali europei per un massimo di 6 milioni di euro, una tranche riservata al pubblico indistinto in Italia per un massimo di 3 milioni e un’ulteriore offerta riservata a investitori professionali per un massimo di 3 milioni attraverso l’emissione di un prestito obbligazionario convertibile.

È prevista anche un’opzione over-allotment, ovvero la possibilità per il global coordinator di assegnare un quantitativo di azioni superiore a quello oggetto di offerta, per un massimo di 900 mila euro. La forchetta di prezzo è stata fissata tra 2,3 e 2,6 euro per azione. Il lotto minimo di sottoscrizione e di negoziazione è pari a 500 azioni.

L’istituto di credito incaricato di fare da global coordinator e bookrunner è Banca Popolare di Vicenza. Il nomad è EnVent. Il solelegal advisor incaricato è Shearman & Sterling LLP. Mazars agisce in qualità di auditor.

Il gruppo DigiTouch è oggi a capo di tre business unit: la concessionaria mobile e new device DigiMob, l’agenzia media e creativa Performedia, il mobile big data service provider Audiens. La società inoltre ha acquisito di recente un ramo d’azienda dell’agenzia di social media marketing TheBlogTV.

Il gruppo, che è gestito da alcune persone che hanno già riportato successi in ambito web e mobile (come Buongiorno, Bravofly, Glamoo, OneBip e NeoNetwork) conta al momento più di 60 dipendenti.

DigiTouch ha fatto registrare ricavi al 30 settembre 2014 di 10,1 milioni di euro e un ebitda di 2,1 milioni. Serve clienti di medie e grandi dimensioni, che operano in diversi settori, e offre servizi che vanno dall’advertising integrato al data management e al profiling.

La quotazione su AIM Italia è diretta a consolidare il posizionamento dell’azienda in Italia, a a farla espandere su mercati esteri e a sviluppare nuove tecnologie.  

Maurizio Di Lucchio

Articoli correlati