Keyless, round da 3 milioni per la startup di autenticazione biometrica | Economyup

CYBERSECURITY

Keyless, round da 3 milioni per la startup di autenticazione biometrica



La startup di cybersecurity ha sviluppato una tecnologia unica per abilitare il riconoscimento biometrico basandosi sulla fotocamera dei dispositivi cellulari. A investire in Keyless sono P101, Primomiglio SGR, Inventures Investment Partners e Gumi Cryptos Capital

15 Apr 2021


Continua a crescere Keyless, la startup di cybersecurity che ha sviluppato una tecnologia unica per abilitare il riconoscimento biometrico basandosi sulla telecamera dei dispositivi cellulari.

Dopo il round di luglio 2020 e la vittoria all’edizione 2020 della Call4Ideas Open-F@B di BNP Paribas Cardif e Insuranceup, ha ottenuto un nuovo round di investimento da 3 milioni di dollari guidato da P101 SGR, attraverso il suo secondo veicolo P102 e ITALIA 500 (fondo di venture capital istituito da Azimut Libera Impresa sgr e gestito in delega da P101). L’operazione, a cui hanno partecipato investitori italiani e internazionali quali Primomiglio SGR, Inventures Investment Partners e Gumi Cryptos Capital, porta il totale raccolto dalla startup a 9,2 milioni dollari in poco più di due anni.

Come funziona Keyless

Fondata nel 2019 a Londra dagli italiani Andrea Carmignani, Fabian Eberle, Giuseppe Ateniese e Paolo Gasti, Keyless ha creato un sistema di riconoscimento universale per l’identità online, sviluppando una tecnologia unica per abilitare il riconoscimento biometrico dei dipendenti di banche e imprese, che potranno così accedere ai propri account in modalità passwordless, in tutta sicurezza, utilizzando qualsiasi device con una fotocamera.

Digital event, 24 giugno
Forum PA > La sicurezza informatica delle istituzioni pubbliche per la resilienza del sistema paese
Sicurezza
Disaster recovery

Il suo innovativo sistema permette di archiviare i dati biometrici in una rete di cloud distribuiti, anziché su singoli dispositivi o server centralizzati, in tutta sicurezza: i dati sono crittografati tramite tecniche di “zero-knowledge” e “secure multi-party computation” – quindi non ricollegabili all’identità degli utenti e in linea con la normativa GDPR.

Obiettivo: nuove tecnologie ed espansione internazionale

Keyless ha registrato negli ultimi 12 mesi una forte crescita, con un fatturato di 250.000 dollari che ha permesso alla società di ampliare il proprio team e sviluppare nuove tecnologie.

I fondi raccolti in questo nuovo round di finanziamento verranno destinati al potenziamento della ricerca e sviluppo legata al tema della privacy e di soluzioni di autenticazione biometrica, in particolare con l’introduzione della biometria comportamentale, che si affiancherà a quella facciale, nonché ad accelerare la strategia go-to-market per puntare all’espansione internazionale.

Leggi l’articolo integrale su InsuranceUp