Il padre dell'open innovation Henry Chesbrough al battesimo dell'Osservatorio Startup Intelligence 2021-2022 - Economyup

STARTUP INTELLIGENCE

Il padre dell’open innovation Henry Chesbrough al battesimo dell’Osservatorio Startup Intelligence 2021-2022



Il Faculty Director del Garwood Center for Corporate Innovation della UC Berkeley parteciperà il 28 giugno al kickoff dell’ottava edizione dell’Osservatorio Startup Intelligence del Politecnico di Milano in partenza a ottobre

di Alessandra Luksch

18 Giu 2021


Henry Chesbrough

Il 28 giugno si tiene il kickoff dell’ottava edizione dell’Osservatorio in partenza a ottobre, con la partecipazione straordinaria di Henry Chesbrough, Maire Tecnimont Professor of Open Innovation alla Luiss University, e Faculty Director of the Garwood Center for Corporate Innovation alla UC Berkeley, padre del paradigma dell’Open Innovation, che aprirà i lavori della prossima edizione.

Il 2020-2021 è un biennio che non dimenticheremo. Un biennio caratterizzato da grandi discontinuità, in cui l’emergenza Covid-19 ha stravolto il mondo. Un biennio in cui il digitale e l’innovazione hanno giocato un ruolo indubbiamente centrale entrando in modo ancora più profondo e irreversibile nelle nostre vite. Ma in questo biennio è emerso anche quanto sia importante mantenere quella capacità di adattamento alle discontinuità dell’ambiente che è tipica degli imprenditori e soprattutto delle startup, che spesso le imprese consolidate tendono a perdere e a non instillare nei propri lavoratori. Lo stesso dicasi per la capacità di collaborare e creare ecosistemi in cui l’innovazione venga accelerata e migliorata.

Sono questi i valori che guidano da sette anni l’Osservatorio Startup Intelligence del Politecnico di Milano, il progetto di ricerca, scouting e community che sostiene le imprese nel rinnovare i propri modelli di innovazione, per avvicinarsi all’Open Innovation, all’ecosistema startup e favorire la cultura imprenditoriale in impresa.

In questi sette anni lo Startup Intelligence ha accompagnato oltre 90 importanti imprese nell’affrontare i nuovi modelli di innovazione e aggregato la prima e più importante community di Innovation Manager in Italia, favorendo le collaborazioni con le startup e tra le imprese.

Le nostre ricerche confermano la volontà da parte delle imprese di orientarsi a un nuovo ecosistema per l’innovazione. Ma le aziende tradizionali devono imparare ad ammorbidire i propri modelli rigidi e superare al proprio interno non solo i silos funzionali ma soprattutto quelli culturali. Come ci dice lo stesso Henry Chesbrough, “Open innovation practices change over time.  An open innovation mindset, however, is more lasting”.

Confronto, idee, startup, opportunità, mindset, collaborazioni, use case: sono questi i risultati che hanno contraddistinto la settima edizione S07 dell’Osservatorio Startup Intelligence secondo la voce dei nostri 46 partner. Oltre 700 partecipanti ai nostri 20 incontri, tra scouting, lavori di gruppo e tavoli di confronto, 35 project work con gli studenti del Politecnico di Milano, oltre 1.800 startup analizzate e 40 incontrate al Politecnico. E ci aspetta ancora il “safari” ai Lab del Politecnico tra robotica e galleria del vento in settembre.

Osservatorio Startup Intelligence

La prossima edizione S08 partirà in ottobre e il programma, con tante novità, sarà presentato al kickoff del 28 giugno. Il progetto, realizzato in collaborazione con PoliHub, prevede ricerche dettagliate su startup italiane e internazionali operanti negli ambiti di innovazione più di frontiera, costante confronto con i ricercatori degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano sugli scenari di innovazione, incontri di scouting con le startup più innovative e momenti di approfondimento su come sviluppare l’innovazione aperta e la cultura imprenditoriale in azienda con attività pratiche e di gruppo della community di Innovation Manager delle aziende partecipanti: Acea, ACI, Agos, Amadori, Angelini, Autostrade Tech, Axa, BNP Paribas Leasing Solutions, Bper Banca, Bticino, Cellularline, Costacurta, Credem, Edison, Enel, Enercom, Eni, Esselunga, Ferrovie dello Stato Italiane, Gruppo Hera, Gruppo Tea, IGPDecaux, Inail, Janssen, Mipu, Novartis Farma, Parmalat, Pelliconi, Pirelli, Poste Italiane, Prysmian Group, Roche, Saipem, Simonelli Group, Siram Veolia, SisalPay, Sky, SmartPaper, Snam, Sparkasse, Terna, TIM, Unicoop Firenze, UnipolSai, Vivigas.

Forti di questi risultati ripartiamo con l’ottavo intenso anno di lavoro. Scriveteci, vi aspettiamo allo Startup Intelligence!

 

Alessandra Luksch

Direttore dell'Osservatorio Startup Intelligence degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano