STARTUP INTELLIGENCE

Electrolux Professional: così fa innovazione lo spin-off di Electrolux nel B2B

Electrolux Professional, spin-off B2B di Electrolux, ha al suo interno 3 funzioni interconnesse per gestire, stimolare e portare a terra lo sviluppo di innovazione. Elemento chiave: il coordinamento tra le diverse anime aziendali

Pubblicato il 21 Apr 2023

Electrolux Professional (Courtesy Elecrtolux)

Electrolux Professional è fornitore globale di soluzioni B2b per il mondo della Ristorazione, del Coffee & Beverage e della Lavanderia Professionale. La società vuole favorire un approccio incentrato sul miglioramento della qualità della vita privata e lavorativa della persona, proponendo soluzioni centrate sulla sostenibilità e la produttività. Electrolux Professional ha circa 4.000 dipendenti, con vendite in oltre 100 Paesi e un fatturato complessivo pari a 700 milioni di euro.

Originariamente formata come divisione e successivamente sussidiaria di Electrolux, la società ha subito lo spin-off della società madre, con lo scopo di accelerare la crescita globale e perseguire l’innovazione sul mercato B2b. In questo modo la nuova società si è focalizzata solamente sui servizi e sui prodotti professionali per le aziende – da qui il nome Electrolux Professional – lasciando a Electrolux il mercato indirizzato ai consumatori finali. La riorganizzazione in società indipendente ha visto la definizione di cinque differenti Business Unit: Food Europe, Food Americas, Food APAC & MEA, Beverage e Laundry.

In un settore in cui tecnologia e trend evolvono in continuazione, l’innovazione è la base del vantaggio competitivo dell’azienda. Per favorire tale spinta competitiva, Electrolux Professional ha al suo interno tre funzioni interconnesse con lo scopo di gestire, stimolare e portare a terra lo sviluppo di innovazione all’interno delle diverse Business Unit della società, ognuno dei quali con aree di competenze diverse: Open Innovation, guidato da Viktoria Roos, Innovation HUB, guidato da Davide Benvenuti, e Advanced Development.

Sono proprio i team di Open Innovation e di Innovation HUB a originare il funnel di sviluppo dei progetti di innovazione. I due team si occupano infatti del processo di scouting di opportunità, rispettivamente esterne e interne, e delle fasi iniziali di sviluppo di un primo concept o prototipo di prodotto da sottoporre alla BU coinvolta. “La proposizione delle soluzioni innovative alle Unità di Business è sempre accompagnata dalla presentazione di casi d’uso concreti e dei principali insight emersi dalle ricerche di mercato. Infatti, maggiore è il segnale positivo che riusciamo a captare dal mercato, maggiore è il senso di fiducia e il commitment che riusciamo a raccogliere da parte delle Unità di Business”, spiega Viktoria Roos, Open Innovation Leader.

Il team di Advanced Development rappresenta invece il centro di competenza a livello tecnologico e ingegneristico, e viene quindi coinvolto nel caso in cui le soluzioni di innovazione richiedano specifiche competenze tecnologiche. Lo sviluppo di tali competenze è favorito anche dalla collaborazione con Università, tramite il finanziamento di borse di studio di Dottorati di Ricerca che permettono di ingaggiare attivamente studenti post-laureati.

Nel modello di innovazione di Electrolux Professional il coordinamento tra le diverse anime aziendali risulta essere un elemento chiave. “Per condividere le direttive strategiche e favorire la raccolta di need e bisogni dalle BU, abbiamo previsto specifici momenti di coordinamento e confronto: gli Innovation Hub Meeting, che sono incontri altamente interattivi a cui partecipano la Funzione di Innovazione e le Unità di Business, e gli Innovation Product Board, che hanno invece l’obiettivo di condividere e definire le direttive strategiche”, racconta Davide Benvenuti, Innovation Hub Manager.

Electrolux Professional si è dotata anche di una piattaforma, OnE Innovation, finalizzata sia allo sviluppo di challenge interne sia alla condivisione di informazioni e insight tra colleghi. Nello specifico, Electrolux Professional sviluppa internamente challenge a cadenza annuale e focalizzate su specifiche esigenze di innovazione a cui i dipendenti possono partecipare liberamente. Inoltre, all’interno della piattaforma di innovazione è prevista per i dipendenti la possibilità di rispondere in maniera anonima a challenge costantemente aperte per proporre le proprie idee e spunti di innovazione.

Infine, Electrolux Professional è indirizzata verso lo sviluppo e il costantemente potenziamento delle attività di apertura verso l’esterno. L’obiettivo è sviluppare un ecosistema ampio e vario di attori con cui relazionarsi, cogliere spunti di innovazione e potenzialmente collaborare, tra cui startup, Centri di Ricerca, fonti di crowdsourcing e Università, come nel caso della recente collaborazione avviata con l’Osservatorio Startup Intelligence del Politecnico di Milano.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Filippo Frangi
Filippo Frangi

Ricercatore presso Osservatori Digital Innovation

Articoli correlati

Articolo 1 di 4