EdilGo, 300mila euro per la startup del software che innova l'edilizia | Economyup

E-PROCUREMENT

EdilGo, 300mila euro per la startup del software che innova l’edilizia



La startup ha sviluppato un software di e-procurement per l’industria delle costruzioni che permette alle imprese di ricevere quotazioni dai migliori fornitori. All’investimento hanno partecipato CDP Venture Capital Sgr attraverso il Fondo Acceleratori, LVenture Group e i soci di Italian Angels for Growth

18 Feb 2021


Carlo Andrea Guatterini, Co-Founder & CEO di EdilGo.

EdilGo si aggiudica 300mila euro per il suo software in grado di innovare il mondo dell’edilizia. La startup che ha sviluppato un software di e-procurement per l’industria delle costruzioni che permette alle imprese di ricevere quotazioni dai migliori fornitori consentendo notevoli risparmi nell’acquisto di materiali e servizi, ha chiuso un round di investimento da 300 mila euro cui hanno partecipato CDP Venture Capital Sgr attraverso il Fondo Acceleratori, con un investimento di 150 mila euro, LVenture Group e i soci di Italian Angels for Growth (IAG).

Come funziona il software di EdilGo

Accelerata nel 2020 da LUISS EnLabs, l’acceleratore d’impresa di LVenture Group, EdilGo vuole essere una sorta di dipartimento acquisti online per le forniture di materiali e servizi. La startup ha sviluppato un processo che, grazie all’intelligenza artificiale, punta a rendere la quotazione rapida e sicura. I costruttori caricano sulla piattaforma di EdilGo il computo tecnico, documento complesso, che riporta tutti i materiali e i servizi necessari al completamento di un progetto. Il software riconosce automaticamente le voci contenute nel computo e crea delle richieste di offerta che vengono inviate a tutti i fornitori registrati. Ricevute le offerte, il costruttore le compara e sceglie quella più adatta alle sue necessità in base ad una serie di filtri (rating, distanza, certificazioni, ecc.).

La piattaforma, grazie all’Intelligenza Artificiale, consente l’analisi del computo tecnico, il matching con le richieste di offerta dei fornitori registrati, la comparazione delle offerte attraverso una serie di filtri che aiutano le imprese a scegliere quella più vantaggiosa.

Digitalizzazione nell’edilizia: un trend per la ripartenza

Pur operando in un settore tradizionalmente analogico e colpito fortemente dalle restrizioni imposte dalla pandemia da Covid-19, la startup ha visto crescere in maniera continua le registrazioni al servizio, sostenendo centinaia di imprese edili. L’automatizzazione e la digitalizzazione di prodotti e servizi, anche grazie all’utilizzo di tecnologie di intelligenza artificiale, è infatti uno dei trend per la ripartenza dell’edilizia, come analizzato da un recente studio di McKinsey & Company. EdilGo mira ad essere al centro di questa ripartenza e ha l’obiettivo di sviluppare le migliori innovazioni per rendere il settore delle costruzioni più connesso e automatizzato.

“Siamo orgogliosi di supportare la crescita di EdilGo – ha detto Stefano Molino, Responsabile Fondo Acceleratori di CDP Venture Capital SGR – Fondo Nazionale Innovazione – perché è una giovane quanto innovativa startup che non solo ha avuto il coraggio di nascere in un momento storico di estrema difficoltà, ma che ha soprattutto saputo intercettare la necessità di dotare le imprese operanti in uno dei settori meno digitalizzati, quello delle costruzioni, degli strumenti tecnologici più adeguati a ottimizzare processi e costi di gestione.”

Le opportunità dell’e-procurement per l’edilizia

WHITEPAPER
Quali sono i diversi approcci al Design Thinking e quali benefici producono?
CIO
Open Innovation

“La transizione digitale, accelerata dalla pandemia, è sempre più un fattore centrale per la competitività sul mercato delle imprese”  ha affermato Luigi Mastromonaco, Head of Investments & Growth di LVenture Group. “Siamo convinti che la soluzione sviluppata da EdilGo possa aiutare a cogliere le grandi opportunità di un mercato, quello dell’e-procurement, che ha superato i 6miliardi di dollari nel 2020 e si stima possa raggiungere i 9 miliardi di dollari nel 2025, innovando un settore oggi poco digitalizzato come quello dell’edilizia, ma che vede nel digitale uno dei motori della ripartenza”.

“Il team di Edilgo è riuscito a identificare, pur in un momento di difficoltà, un trend molto importante sul quale sviluppare uno dei settori ove la tecnologia non è ancora diventata un elemento differenziante: l’e-procurement ‘smart’ applicato al settore edile. Concentrare in un marketplace l’ottimizzazione di domanda e offerta e la semplificazione di tutti i processi della filiera a monte e a valle, consentiranno un alto valore aggiunto in termini di efficienza e trasparenza. In Carlo ed il suo team abbiamo trovato un’ottima intesa e siamo fiduciosi nella realizzazione di una pipeline ambiziosa”, dichiarano Paolo Giolito e Maria Scarcella, Champion IAG per l’investimento in EdilGo.

“Non potevamo lanciare EdilGo in un periodo storico più favorevole. Per il settore delle costruzioni, l’innovazione non è più un “plus”, ma è la condizione necessaria per la crescita di un’azienda durante tempi incerti. Siamo entusiasti dell’ingresso dei nuovi soci che non solo hanno creduto in una visione, ma anche in una squadra. Le nuove risorse ci permetteranno di consolidare quanto realizzato nell’ultimo anno e portare sul mercato altre soluzioni”, ha affermato Carlo Andrea Guatterini, Co-Founder & CEO di EdilGo.