FORMAZIONE

Dove si studia l’intelligenza artificiale: i corsi di laurea in Italia



Indirizzo copiato

Per cavalcare la trasformazione causata dall’intelligenza artificiale, bisogna innanzitutto conoscerla e studiarla. Ecco una lista di atenei sparsi per la penisola che offrono corsi di intelligenza artificiale

Aggiornato il 8 mag 2024



I corsi sull' intelligenza artificiale presso gli atenei italiani
Intelligenza Artificiale

Per affrontare e gestire l’enorme cambiamento portato dall’intelligenza artificiale nel mondo, è importante studiarla, e di corsi ce ne sono in Italia. L’AI generativa, il cui uso si è andato affermando nel mondo nell’ultimo anno, sta rivoluzionando interi settori, ma già da anni l’intelligenza artificiale ha contribuito all’evoluzione e al cambiamento di processi e mercati. Una cosa è certa: per cavalcare la trasformazione bisogna innanzitutto capirla a fondo. E avere gli strumenti giusti per guidarla. La formazione è la chiave. Chi ha studiato, sta studiando e studierà l’AI avrà sicuramente migliori possibilità di occupazione. Ma a chi si possono rivolgere gli aspiranti esperti di Artificial Intelligence? Quali corsi esistono in Italia? Ecco una breve lista. Naturalmente siamo aperti a ulteriori segnalazioni alla nostra email redazione@economyup.it.

Università Di Milano Bicocca-Milano Statale-Università Di Pavia: i corsi di intelligenza artificiale

Il corso di laurea triennale in Science in Artificial Intelligence è un progetto internazionale e inter-universitario delle Università di Milano-Bicocca, Milano Statale e Pavia.

Attivo dall’anno accademico 2021/2022 il corso, totalmente in lingua inglese, mette in linea i tre atenei con le migliori università del mondo (tra cui Amsterdam, Monaco, Berlino, Oxford, MIT, Harvard, Imperial College London, Columbia University, Stanford) che già offrono percorsi formativi avanzati in questa materia.

L’ingresso è a numero programmato e richiede il superamento di un test d’ingresso e una conoscenza dell’inglese pari o superiore al livello B2.

A partire dall’a.a. 2023/2024, sarà attivato anche il corso di laurea magistrale in Human- Centered Artificial Intelligence.

Il corso, è ad accesso libero ma subordinato alla verifica del possesso dei requisiti curriculari e alla valutazione della personale preparazione del candidato.

Università Iulm Milano: i corsi di intelligenza artificiale

L'importanza dell'intelligenza artificiale per il mondo delle imprese

L’istituto milanese di lingue e comunicazione offre da circa un anno un innovativo corso di laurea magistrale in Intelligenza artificiale, impresa e società.

Offerto dalla Facoltà di Comunicazione, il corso diretto dal prof. Guido Di Fraia (CEO di IULM AI Lab), è caratterizzato da un taglio interdisciplinare umanistico e tecnologico, e mira a formare figure professionali capaci di comprendere e gestire le attività di marketing e i processi di innovazione aziendale basati sull’Intelligenza Artificiale e sull’analisi evoluta dei big data.

L’accesso al corso, con numero di posti programmato, è subordinato al superamento di un test di verifica delle conoscenze. All’inizio del 2023 l’ateneo milanese ha inaugurato il suo primo IULM AI Lab.

Il laboratorio dedicato all’Intelligenza Artificiale, oltre a svolgere attività di ricerca accademica e di formazione, offre il proprio know-how di consulenza al mondo delle imprese e della pubblica amministrazione per la progettazione e la realizzazione di soluzioni di AI per attività di business, marketing e comunicazione.

Università Bocconi di Milano: i corsi di intelligenza artificiale

Diretto dal prof. Riccardo Zecchinai, il corso di laurea triennale in Mathematical and Computing Sciences for Artificial Intelligence, abbraccia diverse discipline tra matematica, computer science, fisica ed economia.

Attivo dall’a.a. 2020-202 , il corso analizza i fenomeni delle scienze naturali, biomediche e sociali per sviluppare gli strumenti dell’intelligenza artificiale.

Il prestigioso ateneo fondato da Luigi Bocconi da quest’anno offre inoltre il corso di laurea magistrale in Artificial Intelligence diretto la Luca Trevisan, che affronta i metodi e le tecniche per sviluppare sistemi di intelligenza artificiale e machine learning di nuova generazione e approfondisce i fondamenti di matematica, software engineering, deep learning, natural language processing e image processing.

Entrambi i corsi di studio sono totalmente in lingua inglese e prevedono un test di ammissione.

Assieme alle università milanesi di Bicocca, Politecnico e Statale di Milano, Bocconi fa parte di Ellis European Laboratory for Learning and Intelligent Systems l’associazione che riunisce i migliori scienziati e accademici europei di intelligenza artificiale.

Grazie alla partecipazione a ELLIS, inoltre, dal 2022 l’Università Bocconi è affiliata allo SPOKE 4 del partenariato FAIR, Future Artificial Intelligence Research, realizzato nell’ambito del PNRR.

Università di Bologna: i corsi di intelligenza artificiale

Istituito nel 2019, il corso di laurea magistrale internazionale in Artificial Intelligence in inglese, è un’iniziativa del Dipartimento di Informatica – Scienza e Ingegneria (DISI).

Diretto dal prof. Maurizio Gabrielli, mira a formare figure professionali con un’elevata specializzazione nei metodi e negli strumenti dell’intelligenza artificiale, capaci di affrontare la progettazione, la realizzazione e la gestione di prodotti e servizi altamente innovativi.

L’ammissione al corso richiede il possesso di una laurea e di una serie di requisiti curriculari e il superamento di una verifica dell’adeguatezza della personale preparazione.

L’Alma Mater ospita l’Alma Human Artificial Intelligence, un centro di ricerca interdisciplinare che coinvolge 26 dipartimenti, più di 300 ricercatori e ha all’attivo 180 progetti di ricerca. Nel 2024 il Tecnopolo di Bologna ospiterà la nuova Università dell’Onu su Big Data e Intelligenza artificiale (UNU Institute on Big Data and Artificial Intelligence for Managing Human Habitat Change).

Università di Modena e Reggio Emilia: i corsi di intelligenza artificiale

Il corso di laurea magistrale di Unimore in Artificial Intelligence Engineering attivo a partire dall’a.a. 2023/2024, è il primo in Italia a focalizzarsi espressamente nell’Ingegneria dell’intelligenza Artificiale e nella progettazione di sistemi informatici intelligenti.

Il programma del corso è stato definito con le imprese del territorio, referenti di Confindustria e di altre associazioni industriali. La sua struttura, completamente in lingua inglese, è organizzata in due curricula: “Large Scale AI” che approfondirà le iniziative di Intelligenza Artificiale e “ AI applications ”con focus su robotica e bioinformatica.

Alcuni ricercatori dell’azienda tecnologica NVIDIA saranno tra i docenti del corso e sarà possibile avere la certificazione dell’azienda direttamente frequentando la laurea magistrale. Erogato in lingua inglese, il corso ad accesso libero previa valutazione dei titoli e del livello di inglese, sarà diretto dal prof.Francesco Guerra .

Università di Ferrara: i corsi di intelligenza artificiale

L’ateneo offre due percorsi di studio dedicati all’AI: il corso di laurea magistrale in Ingegneria informatica e dell’automazione indirizzo Intelligenza Artificiale coordinato dal prof. Marco Gavanelli e ad accesso libero, il programma è orientato alle tecnologie alla base dello sviluppo di sistemi “smart” e di AI con insegnamenti relativi ad apprendimento automatico e data mining, deep learning, rule-based programming. L’offerta formativa include anche il corso di laurea magistrale in Intelligenza artificiale, Data Science e Big Data.

Università di Genova: i corsi di intelligenza artificiale

Il capoluogo ligure offre il corso di laurea magistrale in Robotics engineering, connesso con i percorsi internazionali EMARO ( European Master on Advanced Robotics ) e JEMARO (Japan-Europe Master on Advanced Robotics).

Grazie anche a queste convenzioni, il corso di studi si avvale di docenti internazionali in scambio tra le Università partner EMARO e JEMARO, e gli studenti possono svolgere parte del proprio percorso formativo in una delle sedi consorziate.

L’ammissione è subordinata al possesso di specifici requisiti curricolari. Il corso è in inglese ed è coordinato dal prof.Enrico Simietti.

L’Università di Genova fa parte della rete europea ELLIS – European Laboratory for Learning and Intelligent Systems (Laboratorio europeo per l’apprendimento e i sistemi intelligenti) costituita da 30 laboratori di eccellenza internazionali. L’unità italiana ha sede a Genova e nasce dall’incontro dell’expertise dell’IIT e dell’Università di Genova, con l’obiettivo primario di comprendere come funzionano l’intelligenza artificiale e quella naturale e come possono interagire, attraverso un approccio multidisciplinare.

Università di Roma La Sapienza

L’ateneo capitolino offre diversi corsi attivati perl’A/A 2024-2025 in diversi ambiti:

  1. Artificial Intelligence, corso di laurea magistrale in lingua inglese
  2. Filosofia e intelligenza artificiale, corso di laurea triennale
  3. Scienze matematiche per l’intelligenza artificiale, corso di laurea triennale
  4. Artificial intelligence and robotics, corso di laurea magistrale in inglese
  5. Applied computer science and artificial intelligence corso di laurea triennale in inglese

Il corso di laurea magistrale in Intelligenza Artificiale e Robotica ha l’obiettivo di formare ingegneri informatici con conoscenze specialistiche sia nei settori dell’Ingegneria Automatica e dell’Ingegneria Informatica che riguardano i sistemi robotici e sistemi automatici avanzati, che nei settori dell’Ingegneria Informatica riguardanti i sistemi intelligenti di elaborazione dell’informazione. A numero chiuso, il corso presieduto dal prof. Massimo Mecella preve 50 posti disponibili di cui 30 riservati a cittadini europei e 20 riservati a cittadini non europei.

Mira invece a formare filosofi 2.0 il Corso di Laurea di primo livello in Filosofia e Intelligenza Artificiale. Attivo dal 2022, il corso si propone di fornire una formazione filosofica indirizzata ad approfondire i fondamenti dell’intelligenza artificiale, unendo competenze ingegneristiche a quelle propriamente filosofiche.

Università Lumsa di Roma

Tra i tre curricula offerti dalla Libera Università Maria Santissima Assunta nell’ambito del corso di ​​laurea magistrale in marketing & digital communication spicca il curriculum in Intelligenza artificiale, analisi dei dati per il Marketing e la Comunicazione. Il corso, coordinato dal prof. Simone Mulargia, mira a formare professionisti ed esperti della comunicazione integrata e del marketing, con una particolare attenzione alle strategie e alle tecniche digitali e social, basate anche sulle più avanzate innovazioni tecnologiche.

Università di Trieste e Udine

L’ateneo friulano offre dal 2020 un corso di laurea triennale in Intelligenza Artificiale e Data Analytics. Ad accesso libero, il corso è diretto dal prof. Luca Bortolussi, e rientra nella classe delle lauree in informatica e prevede i primi due anni incentrati sulle discipline alla base dell’IA – matematica, informatica, fisica e statistica -, e l’ultimo, più specifico, su metodi e tecnologie dell’Intelligenza Artificiale e della Data Analytics.

Il focus del percorso formativo sono le tecniche e le applicazioni del machine learning, basate sui dati e sui metodi formali e computazionali propri dei sistemi complessi.

La laurea di secondo livello nello stesso campo prevede invece due indirizzi:

Entrambi i corsi di studio mirano a preparare professionisti in grado di affrontare le sfide cruciali della società digitale come , data science e intelligenza artificiale, l’ingegneria computazionale, il gemello digitale, il calcolo ad alte prestazioni e il calcolo ad alta intensità di dati.

Il programma è internazionale, in lingua inglese e a numero chiuso (65 posti) e organizzato dall’Università di Trieste in collaborazione con l’Università degli Studi di Udine, in collaborazione con SISSA, ICTP, Area Science Park e altri enti di ricerca del territorio triestino e della regione Friuli Venezia Giulia. Per il 2023 l’Università di Udine ha avuto ben quattro docenti fra i 2000 più influenti studiosi al mondo in diversi campi dell’intelligenza artificiale.

La classifica 2023 AI 2000 è stata realizzata dall’Associazione cinese di intelligenza artificiale e dalla Tsinghua University. Si tratta di Fabio Buttussi, Luca Chittaro, Angelo Montanari e Giuseppe Serra, del Dipartimento di Scienze matematiche, informatiche e fisiche. Per la graduatoria sono stati presi in considerazione i contributi scientifici degli ultimi 10 anni pubblicati nelle principali riviste e convegni internazionali.

Università di Verona: magistrale in AI

La facoltà di Informatica dell’ateneo veronese propone dal 2022 il corso di Laurea Magistrale in Artificial Intelligence (AI) – Intelligenza Artificiale (IA) che ha come obiettivo la formazione di esperte ed esperti di intelligenza artificiale, capaci di sviluppare agenti intelligenti in un ampio spettro di contesti applicativi. Il corso, ad accesso libero, è in lingua inglese, ed è diretto dal prof. Alberto Castellini.

Università di Torino

L’ateneo piemontese offre l’innovativo corso di laurea magistrale in Artificial Intelligence for Biomedicine and Healthcare nella sede di Orbassano.

Il Politecnico di Torino è capofila dell’area di specializzazione “Industria 4.0” del Dottorato Nazionale in Intelligenza Artificiale

Università del Piemonte Orientale (Sede Vercelli)

Nato per venire incontro alle richieste del mondo produttivo e delle aziende tecnologiche locali, il corso di laurea magistrale in intelligenza artificiale e innovazione digitale, attivo dal 2022 nel dipartimento di Scienze innovazione tecnologica (Disit), è caratterizzato dalla multidisciplinarietà.

Grazie alla collaborazione di quattro Dipartimenti dell’UPO, e di enti\aziende locali e internazionali, il corso di laurea propone infatti quattro differenti curricula: tecnologico-informatica, biomedicale, economico-aziendale e socio-giuridico-politico. ll corso di studio è ad accesso libero, ed è diretto dal Prof. Alessio Bottrighi.

I docenti del CdS sono esperti riconosciuti a livello internazionale nella ricerca nell’ambito dell’IA e delle sue applicazioni. Inoltre alcune aziende locali prenderanno parte ai laboratori del corso di laurea, proponendo casi concreti su cui lavorare.

Università di Trento, laurea magistrale in intelligenza artificiale

Si propone di formare nuove figure professionali all’avanguardia il nuovo Corso di laurea magistrale in sistemi di intelligenza artificiale AIS presso il Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell’Informazione dell’Informazione dell’Università degli Studi di Trento.

Il programma, sviluppato in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Industriale, il Centro per le Scienze Mente/Cervello (CIMeC) e la Facoltà di Giurisprudenza, offre 4 diversi Curricula tra cui:

  • metodologie e applicazioni
  • AI per l’innovazione
  • Sistemi
  • Architetture neurocognitive

Il corso è a numero programmato e l’ammissione è regolata da un bando di ammissione all’AIS.

L’Università di Trento è capofila del progetto Tango, che conta 21 partner tra università, centri di ricerca e imprese di nove paesi europei. Il progetto selezionato nei mesi scorsi dalla commissione europea per essere finanziato nel programma Horizon Europe e ha l’obiettivo di rafforzare la leadership dell’Europa nella human-centric AI ovvero nei sistemi di intelligenza artificiale che mettono al centro la persona, e sarà testato in ambito ospedaliero, bancario e delle politiche pubbliche.

Università di Cagliari

L’ateneo sardo offre il corso di laurea magistrale in Computer Engineering, Cybersecurity and Artificial Intelligence. Coordinato dal prof. Giacinto Giorgio, il corso di studio, in lingua inglese e ad accesso libero, è stato istituito nel 2018 ed è stato tra i primi in Italia sul tema.

È inoltre inserito nel catalogo dell’offerta formativa Europea nell’ambito della Cybersecurity creato da ENISA Agenzia Europea per la Cybersecurity e nel catalogo dell’offerta formativa Italiana nell’ambito della Cybersecurity creato dal Laboratorio Nazionale di Cybersecurity del CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica).

Nel 2023 il progetto Bullybuster che utilizza l’intelligenza artificiale abbinata alla biometria comportamentale per l’individuazione di casi di bullismo e cyberbullismo, realizzato da un team di ricercatori dell’Università di Cagliari in collaborazione con gli atenei di Bari, Foggia e Napoli, è stato inserito nella Top 100 Global List of AI solutions for Sustainable Development Goals of United Nations dell’ONU.

Università di Pisa, il corso sull’AI

Istituito nel 2019, il corso di laurea magistrale in Artificial Intelligence and Data Engineering è stato fra i primi corsi d’Italia esplicitamente dedicati all’intelligenza artificiale. Interamente in lingua inglese e ad accesso libero previa valutazione dei titoli di studio, il corso coordinato dal prof. Marco Avvenuti mira a formare figure professionali in grado di progettare e realizzare sistemi intelligenti basati sulle più recenti metodologie e tecniche dell’intelligenza artificiale e della data science.

In ambito biomedicale spicca invece il corso di Laurea Magistrale in Biotechnologies and Applied Artificial Intelligence for Health, un progetto culturale altamente innovativo che competenze interdisciplinari negli ambiti di ricerca e sviluppo delle biotecnologie per la salute con l’innovazione tecnologica dell’Intelligenza Artificiale. Nel 2017 il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione (DII) dell’Università di Pisa è stato riconosciuto dal MIUR come centro di eccellenza per la ricerca e l’istruzione superiore nel campo dell’Information and CommunicationTechnology (ICT), Robotica e Bioingegneria.

Università di Firenze, lauree magistrali in AI

L’ateneo fiorentino offre ben due corsi con focus AI: il corso di laurea magistrale in Data Science, Calcolo scientifico & Intelligenza artificiale come trasformazione del Curriculum Data Science del Corso di Studio Magistrale in Informatica e il Corso di laurea magistrale in Intelligenza artificiale, in seno alla Scuola di Ingegneria e coordinato dal prof. Andrew David Bagdanov.

Entrambi i corsi sono ad accesso libero previa verifica dei requisiti curriculari. Recentemente un team multidisciplinare di ricercatori dell’Università di Firenze ha scoperto tramite l’AI un nuovo superconduttore. L’importante scoperta è stata pubblicata sulla rivista Nature Computational Materials

Università di Siena, corso di laurea in AI e automation engineering

Dall’a.a. 2020/2021 è attivo, presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze matematiche il corso di laurea magistrale in Artificial Intelligence and Automation Engineering coordinato dalla prof. Monica Bianchini.

In inglese e ad accesso libero, offre agli studenti un solido background scientifico e tecnologico su complessi problemi di ingegneria con enfasi su argomenti avanzati in Intelligenza Artificiale, Machine Learning, Robotica e Ingegneria dell’Automazione.

Università di Perugia, dove si studia l’AI

Dal 2020 è attivo presso il Dipartimento di Informatica e Matematica il corso di laurea magistrale in informatica con curriculum intelligenza artificiale, che comprende insegnamenti sul ragionamento automatico, il machine learning, gli algoritmi evolutivi e adattivi.

Il corso è ad accesso libero e in lingua inglese ed è coordinato dal prof. Alfredo Milani. Università di Perugia è in prima linea nel progetto di ricerca Lethe, finanziato dalla UE con 6 milioni di euro, che mira a prevenire e controllare i fattori di rischio della demenza senile proprio attraverso l’intelligenza artificiale.

Università Politecnica delle Marche

Presso la sede di Ancona è possibile frequentare il corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e dell’Automazione, che mira a formare figure professionali altamente qualificate e con spiccate capacità progettuali negli ambiti più avanzati dei sistemi di automazione e dei sistemi informatici, robotici, gestione e analisi avanzata di dati, intelligenza artificiale, cybersecurity. Il corso, in italiano e ad accesso libero, è coordinato dal prof. Gianluca Ippoliti.

L’Università Politecnica delle Marche ha inaugurato anche il primo Centro di Ricerca e Servizio di Intelligenza Artificiale & Sanità Digitale in Medicina e Biologia (Artificial Intelligence & Digital Health In Medicine And Biology – AIDH) con lo scopo di incentivare, potenziare e applicare le attività̀ di ricerca e supporto sperimentale sull’Intelligenza Artificiale e di “Digital Health” in ambito medico e biologico.

Università degli Studi di Bari: la magistrale in AI

FOCUS PoliBa: "LT Informatica e dell'Automazione" e "LM Informatica"

Dall’a.a. 2021/2022 l’ateneo pugliese offre un corso di laurea magistrale in Computer Science con curriculum Artificial Intelligence in lingua inglese e coordinato dal prof. Giovanni Dimauro.

Nel 2018 L’università di Bari ha aperto a Taranto il primo centro basato sull’intelligenza artificiale di Watson. Nel 2022 un team di Fisici e Microbiologi dell’Università degli Studi di Bari ha invece sviluppato una tecnica basata sull’intelligenza artificiale per la predizione dei parti pretermine, analizzando dati di microbioma di donne fino alla trentaduesima settimana di gravidanza. L’importante scoperta è stata presentata alla Conferenza RECOMB/ISCB Conference on Regulatory&Sistems Genomics di Las Vegas.

Federico II Napoli, corso di laurea magistrale in AI

Il percorso dell’UNINA in Data Engineering and Artificial Intelligence afferente alla laurea magistrale in Ingegneria informatica è attivo presso l’Università di Napoli Federico II. Il corso è erogato dal Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell’Informazione.

L’obiettivo è formare ingegneri in grado di progettare e gestire sistemi informatici complessi per l’analisi di grandi volumi di dati.

Università degli Studi di Enna Kore

Il Corso di laurea magistrale in ingegneria dell’intelligenza artificiale e della sicurezza informatica coordinato dal prof. Vincenzo Conti, mira a formare professionisti in grado di utilizzare tecniche statistiche, di machine learning, di intelligenza artificiale e di sicurezza informatica all’interno di aziende IT e amministrazioni pubbliche e private.

La richiesta individuale di immatricolazione è acquisita dall’Università di Enna esclusivamente secondo l’ordine cronologico di effettiva presentazione della domanda fino al raggiungimento del numero massimo di posti disponibili.

Attraverso il progetto Terza Missione, l’ateneo siciliano svolge importanti progetti di ricerca in collaborazione con enti e aziende del territorio.

Università di Palermo, magistrale e triennale in AI

Promo corso di studi in Informatica

L’ateneo siciliano ha attivato il Corso di Laurea Magistrale in Data, Algorithms, and Machine Intelligence, interamente in lingua inglese e coordinato dal prof. Davide Rocchesso, che si aggiunge al già attivo corso di laurea triennale in Ingegneria Cibernetica, coordinato dal prof. Giuseppe Costantino Giaconia.

L’università siciliana è molto attiva nell’ambito della ricerca su AI e robotica. È infatti palermitano Pepper, il primo robot “empatico” in grado di esprimere emozioni. Un gruppo multidisciplinare di ricercatori dell’Università di Palermo sta inoltre lavorando allo sviluppo di un sistema di intelligenza artificiale che prevede gli aneurismi dell’aorta toracica.

Università della Calabria, laurea magistrale in AI

L’ateneo con sede a Rende (Cs) propone il corso di laurea magistrale in Informatica e Intelligenza Artificiale con l’obiettivo di formare forma figure professionali capaci di occupare ruoli di alto grado sia nelle realtà aziendali dell’ICT sia negli enti pubblici o di proseguire la formazione in dottorati di ricerca e scuole di specializzazione. Il corso, cooordinato dal prof. Francesco Ricca, è totalmente in lingua inglese e a numero chiuso (65 posti). L’Intelligenza Artificiale è un settore di eccellenza internazionale per l’Università della Calabria e il prorettore dell’ateneo calabrese Francesco Scarcello ha ricevuto L’EurAI fellowship, il più importante riconoscimento europeo nel settore dell’intelligenza artificiale.

L’Unical è, inoltre, uno dei dieci centri italiani – con funzioni di organizzazione e coordinamento delle attività di ricerca – nell’ambito del progetto nazionale Pnrr sull’intelligenza artificiale, finanziato dal Ministero dell’università e della ricerca, ed è stato inserito nella prestigiosa QS World University Ranking by Subject 2023 per l’area “Computer science”.

Intelligenza artificiale: le Università telematiche

Anche le università telematiche stanno ampliando la loro offerta didattica con corsi e master dedicati allo studio e l’approfondimento di questa nuova tecnologia.

L’Università Ecampus offre un Corso di laurea magistrale di ingegneria informatica e dell’automazione con indirizzo Artificiale Intelligenze:Il programma del corso comprende insegnamenti in diverse aree ingegneristiche, dalle neuroscienze cognitive, dalle architetture cognitive e cerebrali e dalle loro applicazioni a modelli di AI. Unicusano propone invece un Master di II livello in Intelligenza Artificiale e Blockchain, che approfondisce gli aspetti tecno-giuridici ed economici e le applicazioni AI in ambito medico e industriale.

Articoli correlati

Articolo 1 di 4