Cinque tecnologie emergenti su cui puntare per fare business | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Trend

Cinque tecnologie emergenti su cui puntare per fare business

06 Ago 2013

Che cosa fa (o dovrebbe fare) l’imprenditore se non cavalcare l’onda delle idée prima che queste si disperdano sulla costa? Ecco le tecnologie emergenti secondo Inc Magazine. Quindi, da un punto di vista molto americano

Le tecnologie che producono business? Sono cinque. Ecco l’analisi di Inc Magazine.

Google Fiber

In Kansas si respira aria di novità, proprio Kansas City, infatti, ha avuto la fortuna di essere la prima città a beneficiare di servizi Internet di Google super-veloce 1Gbps. Mentre la città cambia aspetto, diventando completamente cablata, il mondo delle start-up è impaziente di capire come sfruttare questa “rete” di opportunità. Tra le pioniere troviamo Handprints, incentrata sulla stampa 3D, che grazie al concorso di investitori Brad Felda vivrà per un anno in una casa con fibre ottiche, una culla dove poter sviluppare le proprie idee. Qualche ipotesi? Nuove società di gioco, servizi innovativi basati sulla logica cloud e forse nuovi social network con tecnologia video, il tutto grazie alla diffusione capillare della rete.

2. La Crypto-valuta

In molti avranno sentito parlare dei Bitcoin, pezzi di dati criptati che funzionano come valuta, ossia moneta virtuale che permette di comprare oggetti reali. Se è vero che il mercato della “cripto-valuta” sta esplodendo, ecco che entrano in scena aziende come Tinker, per facilitare l’acquisto di Bitcoin o Bex.io, una piattaforma per lo scambio della moneta. E questo è solo l’inizio.

3.  L’interfaccia tra reale e virtuale

Se l’approccio con il Pc a base di tastiera e mouse è ormai obsoleto e l’esperienza del touch screen si rivela spesso inefficace, aziende come Labs Thalmic si stanno muovendo verso orizzonti innovativi. Mediante un’interfaccia in grado di rispondere all’attività muscolare e Leap Motion, l’intento è creare nuove metodologie d’interazione, in una connessione sempre più stretta tra persone fisiche e realtà virtuale, sfruttando anche movimenti leggeri come il semplice ticchettio delle dita.

4.  Lifelogging

Google Glass, gli occhiali che permettono di trovare un posto per mangiare, ottenere indicazioni stradali e visualizzare tutti i messaggi in arrivo con controllo vocale, sono solo un primo esempio di come le persone utilizzano i dispositivi per entrare nel proprio mondo proprio come si farebbe immergendosi in un videogame. Sono numerose, attualmente, le aziende che stanno sviluppando il trend della tecnologia in bilico tra utilità e moda, creando gadget come Memoto, che scatta foto per tutta la giornata e FitBit Flex, un dispositivo per registrare ogni movimento.

5. Automobili elettriche

Nonostante le critiche, il mercato dell’auto elettrica è in espansione, con la presenza di numerosi plug in e modelli di vetture eco-compatibili, tra queste basti pensare alla Ford Focus elettrica, la Nissan Leaf e la Chevy Volt. I veicoli elettrici hanno generato un nuovo ecosistema di imprese in campo per una sfida tutta da disputare. Qualche nome? ChargePoint, PlugShare, Witricity e Oceanus, tutte pronte a controllare e monitorare il mercato della mobilità elettrica.

F.T.

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati