Acceleratore – definizione | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Acceleratore – definizione

02 Mag 2016

Come suggerisce il termine, l’acceleratore è un programma volto ad accelerare lo sviluppo di startup e di imprese early stage. È uno spazio fisico – ma ne esistono anche online – nel quale si offre supporto imprenditoriale attraverso l’erogazione di servizi, l’organizzazione di attività di networking, la possibilità di ottenere consulenze sul modello di business, […]

Come suggerisce il termine, l’acceleratore è un programma volto ad accelerare lo sviluppo di startup e di imprese early stage. È uno spazio fisico – ma ne esistono anche online – nel quale si offre supporto imprenditoriale attraverso l’erogazione di servizi, l’organizzazione di attività di networking, la possibilità di ottenere consulenze sul modello di business, la fornitura di spazi fisici nei quali lavorare.

La differenza tra incubatore e acceleratore è che il primo fornisce essenzialmente uno spazio fisico in cui lavorare, l’accesso a un limitato numero di servizi, come sale conferenze e connessione internet, e opportunità di networking.

L’acceleratore invece offre, gratuitamente o a pagamento, servizi professionali di consulenza strategica che vanno dalla definizione del business alla costituzione del team, dalla racconta fondi alla gestione di eventuali pivot fino al lancio del prodotto sul mercato.

Il programma di accelerazione ha una durata media che va dai 6 mesi a un anno. In questo periodo l’obiettivo è risolvere tutte le difficoltà organizzative, operative e strategiche tipiche di una neoimpresa.

Tra i più importanti programmi di accelerazione al mondo si possono citare AngelPad, che nel 2015 è stato inserito al primo posto della lista dei migliori acceleratori degli Stati Uniti per il Seed Accelerator Rankings Project, TechStars, il tedesco Black Forest Accelerator, Le Camping Paris in Francia. In Italia si segnalano H-Farm, che a febbraio 2013 è entrato a far parte del Global Accelerator Network, Polihub, nato dall’esperienza dell’acceleratore d’impresa del Politecnico di Milano e Working Capital, il programma di accelerazione di Telecom Italia.

Articoli correlati