Outfittery, una startup che vale 20 milioni di investimento | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Euroscena

Outfittery, una startup che vale 20 milioni di investimento

22 Ago 2016

La società tedesca ha sviluppato una piattaforma per semplificare l’acquisto online di abbigliamento maschile personalizzato. Ha ottenuto il finanziamento da Octopus Ventures e U-Start club. Dalla sua nascita ha raccolto quasi 60 milioni

Lo shopping online di moda maschile val bene un investimento da venti milioni. A tanto ammonta infatti l’ultimo round di finanziamento ottenuto da OUTFITTERY, startup tedesca che ha sviluppato una piattaforma per semplificare l’acquisto di abbigliamento online agli uomini. Tra i principali investitori figurano i membri dello U-Start Club, club italo-svizzero di investitori privati, e Octopus Ventures, fondo di venture capital con sede a Londra e New York. Grazie a questo capitale raccolto la società punta a consolidare la propria leadership in Europa e migliorare il livello di customer experience, oltre a sviluppare servizi per potenziare la crescita della società.

L’innovazione di OUTFITTERY sta nell’offrire una combinazione di tecnologia e consulenza stilistica personalizzata con l’obiettivo di garantire a ogni cliente un servizio personalizzato. Un modello che ha portato la startup a crescere di oltre il 100% nell’ultimo anno: «OUTFITTERY è un business a cui guardiamo con interesse da tempo, in particolare per la straordinaria crescita di oltre il 100% nel suo quarto anno di vita, e siamo entusiasti di poter lavorare con questo team» ha commentato Rebecca Hunt di Octopus Ventures. «Il business coincide perfettamente con il nostro obiettivo di investire in società europee ad alto potenziale, a partire dalle fasi iniziali fino a quelle più mature di crescita ed espansione».

«Il futuro del fashion retail sta nella capacità di garantire al cliente unʼofferta altamente qualitativa, adeguata e personalizzata. Siamo convinti che OUTFITTERY sia in grado di riportare qualità nel mondo del retail, e in particolare nellʼe-commerce, attraverso un servizio dotato proprio di queste tre caratteristiche, oltre ad aver individuato la chiave per offrire agli uomini un accesso semplice e lineare al mondo della moda”. Ha aggiunto Stefano Guidotti, CEO di U-Start.

Con questa nuova tranche di finanziamento OUTFITTERY raggiunge quota 44 milioni (cifre in dollari) raccolti solo nel 2015, per un totale di 59,81 milioni dalla nascita secondo i dati raccolti da Crunch Base. OUTFITTERY dovrà confrontarsi con l’avanzata della connazionale Modomoto, che continua ad acquisire player più piccoli con l’obiettivo di scalare, e della britannica Thread. E perché no dell’italiana Lanieri, che proprio qualche settimana fa ha inaugurato il primo atelier in Germania, a Monaco di Baviera.

► La startup

Fondato da Anna Alex e Julia Bösch nel 2012, OUTFITTERY conta oltre 400.mila clienti in otto paesi ed è tra i leader di mercato del settore. La società persegue un’idea di shopping experience al maschile facendo leva sulla combinazione di tre elementi chiave: la consulenza di una personal stylist, un servizio di qualità e la comodità dello shopping online.

In altre parole OUTFITTERY semplifica agli uomini lʼacquisto di abbigliamento online. Ai clienti è sufficiente rispondere a qualche domanda riguardo i vestiti che sono soliti indossare e le loro taglie sul sito www.outfittery.com. A quel punto, uno stylist di OUTFITTERY contatterà il cliente personalmente e si occuperà di creare degli outfit ad hoc che verranno spediti direttamente a casa sua. Il cliente potrà tenere tutto ci che gli piace e restituire il resto. OUTFITTERY offre il servizio gratuitamente. La società offre oltre 100 brand e opera attualmente in Germania, Austria, Svizzera, Olanda, Belgio, Lussemburgo, Svezia e Danimarca.

► Gli investitori

OCTOPUS VENTURES è un fondo di venture capital con base a Londra e a New York specializzato nellʼindividuare imprenditori di talento. In questi ultimi anni Octopus Ventures ha sostenuto i fondatori di oltre 60 società tra cui Conversocial, graze.com, LoveFiLM, Property Partner, Secret Escapes, Sofar Sounds, Swiftkey, Swoon Editions, Uniplaces, tails.com, Zoopla Property Group e Zynstra.

Investe dai 250.000 ai 25 milioni di dollari nel primo round di finanziamento riservandosi lʼopzione di reinvestire nei round successivi. , Vanta un portafoglio composto per buona parte da società guidate da imprenditori seriali su cui hanno già investito e scommesso in passato. Octopus Ventures fa parte di Octopus Group. Octopus è un fondo UK con posizioni di maggioranza in svariati settori quali finanza, healthcare, energia e venture capital. Fondato nel 2000, Octopus gestisce più di 6 miliardi di dollari per conto di 50.000 investitori.

U-START è un venture capital advisory firm che attraverso il circolo di investitori privati U-Start Club, e con la collaborazione di importanti fondi di venture capital internazionale, si occupa di selezionare opportunità di investimento in società growth e early-stage dei settori tech e digital in Europa, Israele e Stati Uniti.

Lo U-Start Club riunisce un gruppo di investitori dʼelite – high-net worth individual italiani e svizzeri – con una forte passione per lʼinnovazione e per gli investimenti in venture capital in uno dei principali club di investitori attivi nel venture capital a livello europeo. Attraverso U-Start, i membri di U-Start Club godono di un accesso privilegiato e di unʼesposizione costante ai trend innovativi a livello internazionale.  

Fabrizio Marino
Giornalista

Sono stato responsabile della sezione Innovazione e Tecnologia de Linkiesta, ho gestito la comunicazione di Innogest, sono Content Creator per PoliHub. Per EconomyUp mi occupo di innovazione e startup.

Articoli correlati