Tredici progetti in finale per Cardif Open-F@b, pitch day il 3 dicembre

L’appuntamento al Palazzo delle Stelline di Milano. Ecco che cosa propongono i 13 finalisti nei settore Internet of Things e Big Data. All’incontro partecipano manager della compagnia assicurativa, venture capitalist, imprenditori ed esperti della digital economy

Pubblicato il 27 Nov 2015

microfono-151127160738

Sono tredici i progetti giunti alla finale della prima selezione autunnale della Call4Ideas di Cardif Open-F@b, progetti che il prossimo 3 dicembre, avranno il microfono in mano per presentare la propria tecnologia davanti a un pubblico composto dal management Cardif, giornalisti, investitori, esperti, imprenditori digitali.

L’evento si terrà a Milano a partire dalle ore 17.00 presso il Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 61.

(E’ possibile registrarsi all’evento su questa pagina)

Tra i 13 finalisti saranno designati i vincitori della call, che nei prossimi mesi potranno contare sul supporto manageriale e di R&D di Cardif per accelerare il raggiungimento dei propri obiettivi di business e – ove vi fossero le condizioni di reciproca convenienza – potranno essere concretamente supportati da Cardif nella fase di commercializzazione sul mercato italiano ed estero. La Call4Ideas, chiusa dallo scorso 10 novembre era orientate a due temi tecnologici particolarmente importanti oggi per il mondo assicurativo: Internet of Things e Big Data. Forte l’interesse suscitato (circa 40 candidature valide). Ecco chi sono i finalisti:

ADVICY – L’idea proposta punta ad utilizzare e a sfruttare la centralina Habit@t per veicolare altri servizi ai clienti in ambito domestico. Si propone, per esempio, l’utilizzo di un braccialetto con diversi sensori al suo interno (freq.cardiaca/movimento/temperatura/ossigenazione) per monitorare in ambito domestico il neonato/anziano/portatore di handicap.

CHILD EXPLORER – E’ un servizio innovativo, basato su una APP, uno smartwatch e un gioco pervasivo che mira ad aiutare i bambini, dai 5 ai 11 anni, a migliorare la propria autonomia di movimento nel contesto urbano, garantendo nel contempo la sicurezza.

ComputArte – Pc come complementi di arredo e pezzi d’arte da contestualizzare in salotto, con riscontro sulla TV, (ma anche su schermi tradizionali, smartphone e tablet) e in grado di offrire un’ interfaccia naturale (voce e gesti ) per gestire domotica, e-health e contenuti della rete sulla tv.

Connected Insurance Analytics Platform – sviluppa la tecnologia Amodo, una piattaforma che attraverso l’analisi dei big data, permette di raggiungere nuovi clienti con offerte mirate e personalizzate.

Cyber@ngel – La protezione familiare oggi non può prescindere dalla sfera della “digital life” e Cyber@ngel rappresenta un’innovativa piattaforma digitale di servizio assicurativo per tutelare ogni tipo di nucleo familiare, in presenza di giovani di età compresa tra gli 8 ed i 18 anni, proteggendoli dai fenomeni del cyberbullismo.

Front 4 IoT – La nuova user experience per l’Internet of Things assicurativo: una app (“wrapper”) che si interfaccia con un ecosistema complessivo e integrato composto da box telematics casa, wearables, servizi di terzi, app terze e altri fonti di dati, offrendo una customer experience unitaria per l’utilizzatore ed un approccio flessibile ed integrato per il provider di servizi, orientato a far leva sul potenziale dell’Internet of Things.

IoT Coaching – IoT Coaching: uno strumento per la presentazione dei nuovi servizi IoT finalizzata a formare il fruitore all’uso consapevole del dispositivo e a stimolarne così la propensione all’acquisto, e dopo l’acquisto, uno strumento per coinvolgere e fidelizzare la clientela.

ISTAMAMI – E’ il servizio assicurativo per il tempo libero e per il business che risponde alle esigenze di istant and temporary coverage del pubblico dei possessori di smartwatch e smartphone. Propone la copertura assicurativa suggerendola sulla base del momento della vita del consumatore interessato all’acquisto.

LAQY – LAQY è dispositivo intelligente per misurare la qualità dell’aria in abitazioni, scuole e uffici.

MyVirtuoso Home – MyVirtuoso è un gateway wireless dedicato a monitorare tutti gli aspetti della vita residenziale tramite piattaforme web e dispositivi mobili con l’obiettivo di aumentare il comfort abitativo, la sicurezza dell’ambiente domestico e controllare i consumi di energia (elettricità e gas).

Ouverture – E’ un sistema composto da diverse componenti software che ha l’obiettivo di eliminare l’uso della chiave ove possibile, consentendo alle persone identificate, l’accesso all’area esterna privata circostante il condominio/abitazione anche in assenza degli inquilini, maggior sicurezza contro i furti in appartamento/abitazione, maggior sicurezza contro le truffe in abitazione da parte di malintenzionati travestiti, identificazione di persone pericolose avvisando il ricevente e la vigilanza, reperibilità da remoto, identificazione univoca delle persone con foto ed impronta.

Smart Rainfall System – SRS è una tecnologia brevettata in grado di stimare l’entità e la localizzazione delle piogge in tempo reale, a un costo significativamente inferiore rispetto alle attuali reti pluviometriche, analizzando il segnale televisivo satellitare ricevuto dalle comuni antenne paraboliche.

Zebra – Soluzione di Smart Crossing capace di rendere più sicuro l’attraversamento pedonale. Il sistema individua l’attraversamento delle strisce pedonali e l’avvicinarsi di veicoli all’incrocio, reagisce a potenziali situazioni di pericolo con segnalazioni luminose (verde/rosso per indicare la sicurezza nell’attraversamento, l’accensione di strisce di led per la sicurezza). Dati in tempo reali sugli attraversamenti pedonali, il traffico e la qualità dell’aria vengono inviati in cloud per successive analisi.

Sapremo il 3 dicembre chi tra questi tredici progetti avrà l’opportunità di proseguire il proprio cammino (e magari dare una svolta decisiva al business) con il supporto di Cardif Open-F@b.

Nel video qui sotto Simone Macelloni, responsabile R&D di BNP Paribus Cardif ricorda l’importanza del progetto OpenF@b per la compagnia assicurativa.

Cardif punta sulle startup per il business del futuro

Cardif punta sulle startup per il business del futuro

Guarda questo video su YouTube

Oltre al pitch dei progetti finalisti, il programma dell’evento prevede un momento di discussione a cui parteciperanno il top managment di Cardif , venture capitalist, esperti e imprenditori digitali. Saranno presenti:

Isabella Fumagalli,Amministratore Delegato, BNP Paribas Cardif
Paolo Gesses, Managing Partner, United Ventures
Giovanni Daprà, Founder, MoneyFarm
Mauro Giacobbe, Chief Executive Officer, Facile.it
Giovanni Iozzia, Direttore, EconomyUp
Simone Macelloni, Head of R&D, BNP Paribas Cardif
Stefano Mainetti, Chief Executive Officer, PoliHub
Andrea Rangone, Chief Executive Officer, Digital360
Filippo Scorza, Chief Executive Officer e Founder, Wecare
Giorgio Valtolina, Chief Executive Officer e Founder, Noovle

La Call4Ideas per la selezione di altri progetti e startup sarà riaperto entro qualche settimana, ne daremo notizia attraverso il nostro portale InsuranceUp, frutto della collaborazione con EconomyUp, che rappresenta nel quadro delle attività BNP Paribas Cardif rivolte all’innovazione e alla digitalizzazione, uno spazio in cui dare visibilità ai grandi cambiamenti tecnologici che oggi toccano il settore assicurativo.

Nel video Riccardo Samela, Head of Digital & Communication di BNP Paribas Cardif, spiega perché le startup sono l’unico modo per una compagnia assicurativa per compiere un balzo in avanti nella digitalizzazione e innovazione.

Assicurazioni e startup, la via verso la digitalizzazione

Assicurazioni e startup, la via verso la digitalizzazione

Guarda questo video su YouTube

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 4