L'auto a guida autonoma sarà tedesca? Bosch e Continental investono nella società controllata da Audi, BMW e Daimler | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L’auto a guida autonoma sarà tedesca? Bosch e Continental investono nella società controllata da Audi, BMW e Daimler

10 Gen 2018

I due gruppi hanno acquisito una quota azionaria del 5% ciascuno di Here, società venduta da Nokia alle case automobilistiche, che ha sviluppato un servizio di mappatura digitale. Obiettivo: arrivare alla realizzazione della driverless car senza dover dipendere dalle aziende e dai servizi della Silicon Valley

L’auto a guida autonoma europea potrebbe essere made in Germany. Bosch e Continental hanno deciso di unire le forze e accelerare, investendo insieme su una società che ha sviluppato un servizio di mappatura digitale. Il Financial Times interpreta la notizia dell’acquisto di una quota del 5% ciascuno di Here da parte delle due multinazionali come evidente sforzo da parte della filiera automotive tedesca di arrivare alla  realizzazione dell’auto a guida autonoma senza dover dipendere dalla Silicon Valley.

Driverless car, chi ci crede di più (a sorpresa) è Bosch

Entrambe le società hanno infatti comunicato separatamente che l’acquisizione della quota azionaria di Here apre la strada alla nascita di tecnologie che garantiranno la disponibilità di dati accurati per migliorare i sistemi di monitoraggio e gestione del traffico. E se, secondo il quotidiano economico, Bosch punta a trasformare la compagnia da un semplice produttore di mappe digitale in un vero e proprio servizio per quella che viene indicata come la Quarta rivoluzione industriale, Continental intende invece sfruttare la leva dell’espansione delle nuove tecnologie nel settore auto per conquistare nuovi mercati.

Come è nata e come si svilupperà l’auto a guida autonoma nel 2018: guarda il VIDEO

 

Here, le cui mappe tridimensionali ad alta definizione sono già usate come piattaforma aperta per spingere lo sviluppo delle auto a guida autonoma, è stata venduta da Nokia nel 2015 e acquistata per 2,8 miliardi di euro da Audi, BMW e Daimler. E ora alla cordata si aggiungono anche altre due marche tedesche: Bosch, maggior produttore mondiale di componenti per auto con produzioni-chiave anche nei settori degli elettrodomestici, dei beni di consumo, dell’elettronica e dell’IoT, e Continental, che sebbene sia nota soprattutto per i suoi pneumatici, è anche uno dei primi produttori al mondo di sistemi di frenata, di sistemi di controllo e stabilità e di ricambi per auto.

Self driving car, tutto sull’auto a guida autonoma: quando arriverà, come sarà, chi la produrrà

Concetta Desando

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati