Altro che scrivania, qui condividiamo menti e successo | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

La videointervista

Altro che scrivania, qui condividiamo menti e successo

13 Ott 2014

“Non è solo uno spazio in cui dividere un tavolo ma un luogo in cui menti specializzate nell’innovazione digitale puntano a crescere e svilupparsi”. Così Davide Dattoli, descrive lo spirito del Talent Garden, il più grande network di coworking a livello europeo. Che presto aprirà una nuova sede all’Est.

“Non è un semplice spazio di coworking né più coworking sparsi nel nostro Paese, ma il più grande network a livello europeo”. Così Davide Dattoli, giovane fondatore di Talent Garden, definisce lo spazio che ospita la nuova stagione del nostro magazine ti EconomyUp.

Intervistato da Giovanni Iozzia durante la prima puntata del nuovo ciclo, Dattoli spiega qual è la differenza tra un normale spazio in cui condividere gli strumenti di lavoro, in primis la scrivania, e un talent Garden: “La prima cosa che abbiamo fatto è stata togliere il valore della scrivania e sostituirla con il valore della community: menti specializzate nell’innovazione digitale, che a loro volta selezionano i nuovi membri del talent. È quella che chiamiamo accelerazione naturale e che ha permesso di lanciare il primo Tag nel dicembre 2011 a Brescia. Da allora è nato un network di coworking sparsi per l’Italia e anche all’estero. Oltre a Milano e Brescia ci sono Tag a Bergamo, Padova, Genova, Pisa, Torino e l’ultimo nato a Cosenza. C’è anche un Talent Garden oltre confine ed è a New York, nel cuore della Grande Mela. In tutto 8 sedi che riuniscono 500 menti brillanti. Entro la fine dell’anno è prevista l’apertura di una sede in Europa”. Che potrebbe essere a Est, molto probabilmente in Lettonia.

GUARDA L’INTERVISTA DI GIOVANNI IOZZIA A DAVIDE DATTOLI PER ECONOMYUPTV

[Davide Dattoli: “Il coworking è un modello per fare sistema”]

Dattoli conclude con una parola sul Talent Garden di Cosenza, ultimo nato nel network: “Il Sud è la parte del Paese che ha sentito meno la crisi perché è sempre stato in crisi. Proprio per questo c’è a Cosenza una grande voglia di fare e di costruire. A loro spetta il difficile compito di rilanciare una regione difficile come la Calabria”.

[Italia Startup, nomi nuovi in consiglio: c’è anche Davide Dattoli]

 

Articoli correlati