Salentour 4 fun, l'agenzia turistica nata a scuola | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Imprenditorialità

Salentour 4 fun, l’agenzia turistica nata a scuola

20 Feb 2015

Hanno tra 17 e 18 anni, studiano all’Istituto Galilei-Costa di Lecce e hanno creato un’agenzia specializzata in viaggi di istruzione e gite scolastiche per gli studenti di tutta Italia. “Vogliamo far scoprire la storia e la cultura del Salento” dicono gli allievi di Daniele Manni, docente candidato al Nobel per l’Insegnamento, che insegna ai suoi studenti come fare startup

Gli studenti che hanno creato Salentour 4 fun
Portare a Lecce e nel Salento migliaia di studenti in gita scolastica. È questo l’obiettivo di Salentour 4 Fun, la startup creata da una classe di 17enni dell’Istituto Galilei-Costa di Lecce. Una vera e propria agenzia viaggi di incoming, specializzata in viaggi di istruzione e gite scolastiche che i 24 studenti della classe 4° AFM hanno creato sui banchi di scuola e dedicata agli studenti di tutta Italia, dalle elementari alle superiori.

L’Istituto di Lecce, del resto non è nuovo alle storie imprenditoriali: nelle sue aule, infatti, sono nate molte startup grazie alla volontà e al desiderio di Daniele Manni, docente che vuole insegnare ai suoi studenti a seguire la via dell’autoimprenditorialità. E proprio Manni è tra i 50 finalisti al mondo del Global Teacher Prize – Premio “Nobel” per l’Insegnamento della Varkey Gems Foundation.

(video realizzato da Angelo Scebba per gildatv.it)

Venite a scoprire il Salento: natura, storia, arte e …divertimento” è il motto di questa nuova startup creata da giovani aspiranti imprenditori che imprenditori intendono sfruttare il momento d’oro del Salento per renderlo anche una delle mete più richieste per gite scolastiche e visite di istruzione. E’ infatti un territorio sempre più cool e intrigante, grazie ai tanti suoi punti di forza, tra cui la natura ed i due mari, l’arte barocca, l’enogastronomia tipica, la musica e le ben radicate tradizioni. La punta di diamante su cui verterà tutta l’impresa è nella parola “fun”, ossia divertimento, perché il Salento, oltre ad offrire contenuti culturali, storici e naturalistici di grandissimo valore, permette anche nelle ore di svago di godere di un variegato e sano divertimento, come la vitale movida serale e gli impianti di gioco e sport (go kart, maneggi, laser game, paintball).

(Imprenditori si nasce? No, si diventa sui banchi di scuola. Videointervista a Miriam Cresta, direttore generale di Junior Achievement Italia)

 «Vogliamo riuscire a portare nel Salento migliaia di studenti – dichiarano i ragazzi – siamo carichi e fiduciosi. Puntiamo ad essere i primi under 18 in Italia ad aver avviato un’agenzia di turismo scolastico in entrata, riuscendo così a dare il nostro personale contributo in due cose che ci stanno molto a cuore: la promozione dell’economia del territorio e lo spirito e la tradizione della nostra scuola, che spinge i propri studenti verso l’autoimprenditorialità e la creazione di start up giovanili. Ovviamente ci auguriamo di avere successo e poter operare e crescere sia quest’anno che il prossimo, in modo da creare le basi per una seria possibilità di lavoro, da diplomati, almeno per quelli di noi che non vorranno proseguire gli studi all’università.»

(Anna Amati: “A scuola servono lezioni di futuro”. La videointervista)

Per affrontare questa sfida, la  classe si è organizzata in gruppi e si è suddiviso il lavoro: Francesco M. e Mirko realizzeranno e gestiranno il sito web ufficiale dell’agenzia, con la pubblicazione dei pacchetti da proporre, foto, recensioni, info e contatti. Silvia e Sara Giusy curano la  comunicazione, sia verso i media tradizionali che attraverso i social, a Filippo e Francesco P. spetta il compito di curare la clientela, ossia tutte le scuole d’Italia (per ora solo italiane, un domani i ragazzi si augurano di potersi rivolgere anche all’estero). All’arrivo dei giovani turisti, Aurora e Ilenia si occuperanno della sistemazione negli hotel, Isabella e Carlotta dei pranzi e delle cene presso i ristoranti tipici e le masserie. Stefano C., Lorenzo, Alessandro G., Andrea, Antonio e Stefano S. sono impegnati nell’individuazione e nella catalogazione delle migliori location e attrazioni artistiche e culturali del territorio. A Federico e Pierangelo la scelta delle “esperienze” da proporre ai partecipanti, come corsi di cucina tradizionale, immersioni, escursioni in barca, a cavallo, in bici, mentre Barbara, Benedetta, Leonardo, Nicolò, Alessandro M. e Nicholas gestiscono il “fun” (serate in discoteca, movida, eventi, parchi acquatici e naturalistici, games).

 

 

 

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati