Sportech: un ex calciatore alla guida di Wylab, l'incubatore di startup per l'innovazione dello sport
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ECOSISTEMA

Sportech: un ex calciatore alla guida di Wylab, l’incubatore di startup per l’innovazione dello sport

14 Nov 2018

Dopo una carriera da calciatore professionista, Federico Smanio è il nuovo CEO di Wylab: raccoglie il testimone di Vittoria Gozzi, che diventa presidente del digital incubator. Arriva dalla Lega Nazionale di serie B, dove è stato responsabile dell’area digital e delle relazioni con i tifosi.

Cambio al vertice per Wylab. Lo Sportech & Digital Incubator di Chiavari ha un nuovo Ceo: si tratta di Federico Smanio. Veneto di origini, 45 anni, ex calciatore. Con una laurea in Economia e Commercio e un master in Strategie per il Business nello Sport, Smanio arriva dalla Lega Nazionale di Serie B. Il nuovo Ceo subentra a Vittoria Gozzi, che resterà come Presidente con l’obiettivo dichiarato di continuare a far crescere Wylab, primo incubatore italiano di start-up legate allo sport. Prima di ricoprire questa carica, il neo-eletto Ceo è stato responsabile dell’area digital e delle relazioni con i tifosi per otto anni.

Wylab, Vittoria Gozzi: ” Finalmente il grande salto “

“Wylab arricchisce il suo team con un nuovo importante elemento”, afferma Vittoria Gozzi, ex Ceo di Wylab. Dopo una carriera da calciatore professionista, Smanio ha avviato e implementato con successo la Digital Transformation in Lega Serie B, maturando una profonda conoscenza del mondo digitale. Le competenze nel digital, unite alla sua estesa conoscenza del settore sportivo, si sono rivelate un match perfetto per Wylab. L’incubatore punta con questa nuova scelta ai vertici a diventare sempre di più il punto di riferimento per lo sportech italiano ed internazionale. Gozzi, pur assumendo una veste meno operativa, rimane come Presidente dell’incubatore dopo i due anni in Wylab.

Passaggio di testimone per l’incubatore sportech

Federico Smanio ha idee chiare e grandi motivazioni:  “Ho sempre nutrito il desiderio di dare un contributo importante al miglioramento del mio sport, il calcio”. E’ la passione di chi ha vissuto il mondo calcistico dentro e fuori dal campo a spingere il nuovo Ceo ad innovare un mondo ancora troppo ancorato al passato e ai modelli tradizionali di gestione. Con il cambio di gestione Wylab si pone l’ambizioso obiettivo di diventare il punto d’incontro tra il mondo della tecnologia e dell’innovazione e quello dello sport, non solo in Italia. La sfida diventa valorizzare il talento degli imprenditori sportech creando innovazione e sviluppo per società sportive e atleti, e portando valore agli investitori e le aziende del comparto. L’ambizione è diventare un player fondamentale dell’industria dello sport, mettere a disposizione del team e dei portatori d’interesse il mio bagaglio di esperienze e sensibilità manageriali e sportive”.

Articoli correlati