Startup in passerella alla festa dell'imprenditoria | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

GEC 2015

Startup in passerella alla festa dell’imprenditoria

17 Mar 2015

Numerosi gli appuntamenti e gli spazi di riflessione dedicati a startupper e aspiranti tali al Global Entrepreneurship Congress a Milano: dalla battaglia tra 12 startup a colpi di pitch (e musica) all’hackathon per la Buona Scuola promosso dal Miur

È anche e soprattutto il regno delle startup il Global Entrepreneurship Congress (GEC 2015) che si sta svolgendo a Milano. All’evento, nato nel 2009 come spin-off della Kauffman Foundation e dedicato all’imprenditoria innovativa, partecipano numerose startup già accreditate e aspiranti startupper da varie parti d’Italia. A loro sono dedicati concorsi, hackathon, incontri e spazi di riflessione. Ecco alcuni dei principali eventi che le vedono coinvolte.

TIM PORTA AL GEC LE MIGLIORI STARTUP – Tim è sponsor  e di promotore di incontri di GEC 2015. Grazie a Tim#Wcap e Tim Ventures, società del Gruppo Telecom Italia nata per effetturare seed investment in startup innovative, Tim collabora attivamente alla riuscita dell’iniziativa attraverso la presenza di alcune delle migliori startup cui ha contribuito alla nascita: Oil Project, Orange Fiber, Pedius,
Eco4cloud, Horus, Slowfunding
e Tailoritaly, insieme a iGoOn, Awhy e Meritocracy che sono state selezionate da Ninja Marketing e Kauffman Foundation per partecipare alla Battaglia delle Idee. La connessione wifi nella zona congressuale sarà fornita da Wiman, startup che permette alle attività commerciali di condividere con i clienti la propria rete Wi-Fi, garantendo un accesso gratuito e immediato tramite l’autenticazione con l’account Facebook o Google,  e sulla quale di recente Tim Ventures , insieme ad altri, ha investito complessivamente 700mila euro.

BATTAGLIA DELLE IDEE – Mercoledì 18 marzo 12 startup si metteranno in gioco sul palco del MiCo di Milano e presenteranno le loro idee d’impresa ad un pubblico di oltre 2000 persone e 200 investitori provenienti da 150 paesi. La pitch battle sarà presentata da Kris Grove e dall’MC Esa, mentre Dj Daf.Tee scandirà il ritmo della sfida alla consolle.
Ninja Marketing, che si occupa di innovazione nel marketing e nella comunicazione, e Kauffman Foundation hanno esaminato con attenzione le candidature arrivate sul sito e hanno selezionato i dodici partecipanti che si sfideranno pitch contro pitch. I prossimi Elon Musk  e Mark Zuckerberg potrebbero essere tra loro. Le dodici startup selezionate sono:  PVFamily, soluzione per monitorare le prestazioni degli impianti fotovoltaici residenziali e gli incentivi statali ricevuti; Breading, piattaforma che riduce gli sprechi del food connettendo panetterie ed Ong; Ethanks, piattaforma che trasforma il ringraziamento in un’attività di fidelizzazione per le aziende; ConceptKicker, un ecommerce che trasforma l’arte 2D in stampe 3D; Breezometer, app che rende visibile la qualità dell’aria intorno a noi; Fanceat, box consegnato a casa per cene made in Italy; Meritocracy, piattaforma di employer branding; Collabobeat, piattaforma di collaborazione medico-paziente; Quomi, una food delivery startup per la consegna di ingredienti italiani a domicilio; iGoOn, app per l’autostop digitale; LoveB, borsa per fashionista geek; Fashtags, una vetrina virtuale per esportare il Made In italy in Asia e nei mercati emergenti del mondo.

STARTUP EUROPEE PRESENTI ALL’APPELLO –  Startup Europe e Mind the Bridge sono presenti al grande evento dedicato all’imprenditoria innovativa con tre appuntamenti. Startup Europe ha l’obiettivo di supportare la nascita e lo sviluppo di startup e imprenditori ICT attraverso molteplici azioni (SEP Investors Forum, Accelerator Assembly, the Unicorn Forum, Startup Europe Partnership, …). Uno degli obiettivi più difficili resta, ad ogni modo, quello di mettere in contatto progetti innovativi e  aziende consolidate e questo è quello che intende fare Startup Europe Partnership (SEP). SEP è una piattaforma paneuropea supportata dalla Commissione Europea che consente alle startup di incontrare grandi corporale come Microsoft, Telefonica, Orange, BBVA, Telecom Italia e Unipol, con la finalità di stimolare e concretizzare opportunità di business, investimento e partnership strategiche. Se ne parlerà domani allo Startup Arena,  in un incontro riservato ai soli partecipanti, all’incontro pubblico European Startup Policies e dopodomani a Open Innovation: from intellectual property to sharing economy dalle 10 alle 12.00. 

Vuoi approfondire i temi dell’open innovation? Clicca qui

L’HACKATHON PER LA BUONA SCUOLA – Oggi e domani, all’interno del GEC2015, si tiene H-ACK SCHOOL, il primo hackathon completamente dedicato al mondo della scuola. Una gara di idee che vede protagonisti gli studenti.
H-ACK SCHOOL è promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in collaborazione con H-FARM, piattaforma digitale nata con l’obiettivo di aiutare neo imprenditori nel lancio di iniziative nel settore digital/IT, e con META Group, gruppo internazionale incaricato dell’organizzazione del Congresso e da sempre dedito alla creazione e alla crescita di imprese ad alta intensità di conoscenza.
Obiettivo di H-ACK SCHOOL è stimolare l’attitudine all’imprenditorialità dei ragazzi italiani, generare in loro maggiore fiducia nelle proprie capacità e idee. Ma anche misurarli su sfide legate al design di soluzioni digitali e al loro marketing. I partecipanti avranno la possibilità di lavorare fianco a fianco con i maggiori esperti mondiali di startup e impresa. Per questo è stato scelto il format H-ACK, ideato da H-FARM, perché in grado di avvicinare i giovani al mondo delle imprese e del lavoro in modo innovativo.
H-ACK SCHOOL sarà una due giorni di lavoro in cui i ragazzi, divisi in team eterogenei, dovranno lavorare a soluzioni volte a favorire la digitalizzazione degli strumenti didattici e contribuire alla semplificazione dei processi interni alle scuole. I progetti presentati, potranno riguardare qualunque tema legato al Piano #LaBuonaScuola (es. alternanza, scuola/lavoro, scuole aperte, laboratori, nuove alfabetizzazioni, pensiero computazionale, coinvolgimento su EXPO2015).

SPAZIO AL CROWDFUNDING –  Eppela , che con oltre 1.000 progetti finanziati è la principale piattaforma italiana di crowdfunding reward based,  prende parte al GEC2015 affiancandosi a InnoVits, associazione con la quale da tempo ha avviato una solida partnership finalizzata ad individuare progetti imprenditoriali eccellenti da promuovere e finanziare attraverso il crowdfunding. Tra i molti progetti di successo nati dalla partnership tra Eppela e InnoVits merita una menzione speciale Driver2Home. Driver2Home, è un innovativo servizio che consente di chiamare attraverso una app un autista per la propria auto quando non si è nelle condizioni di guidare. Attraverso Eppela e grazie al cofinanziamento di Fastweb, il team di Driver2Home è riuscito infatti a raccogliere gli 11.000 euro necessari ad avviare la startup.
A pochi mesi di distanza da quel traguardo Driver2Home è tra i protagonisti della “Startup Competition Final 2015”, evento inserito nel calendario GEC che si terrà mercoledì 18 marzo a partire dalle ore 16, durante il quale le cinque startup finaliste selezionate nel percorso di accelerazione di InnoVits illustreranno i propri progetti innovativi con pitch e si misureranno con una giuria composta da risk investor, business angel e manager che dovranno valutare le idee progettuali e la sostenibilità dei modelli di business. (L.M.)

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati