Primomiglio chiude la prima raccolta di Barcamper Ventures con 30 milioni | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Venture capital

Primomiglio chiude la prima raccolta di Barcamper Ventures con 30 milioni

05 Set 2016

La sgr presieduta da Gianluca Dettori completa il primo closing del fondo che mira a raccogliere 50 milioni di euro entro i prossimi 12 mesi e a effettuare 200 investimenti nei prossimi cinque anni. Tra gli investitori il Fondo Italiano d’Investimento, Banca Sella Holding e Unindustria Bologna

Gianluca Dettori, presidente di Primomiglio sgr
Primomiglio sgr, di recente autorizzata all’attività di gestione di capitali venture ha completato il primo closing del fondo Barcamper Ventures, raccogliendo impegni complessivi da investitori qualificati pari a 30 milioni di euro.

Antonio Concolino, Franco Gonella e Gianluca Dettori entrano in forza come key man di Barcamper Ventures. Nel consiglio di amministrazione di Primomiglio sono presenti, inoltre, Grazia Borri di Banca Sella Holding, Andrea Zanoni, avvocato partner dello studio Nascimbene & Partners, quale amministratore indipendente. Gianluca Dettori ha assunto la carica di presidente e Antonio Concolino il ruolo di amministratore delegato.

“Da oggi Barcamper Ventures è operativo, pronto a investire i primi 30 milioni raccolti  in startup tecnologiche ad alto impatto in fase di sviluppo iniziale”, ha dichiarato Gianluca Dettori. “Il nostro obiettivo di raccolta è di 50 milioni di euro entro i prossimi dodici mesi”.

Barcamper Ventures ha l’obiettivo di finanziare nei prossimi cinque anni 200 investimenti in accelerazione, seed & early stage (investe da un size minimo di 25.000 euro in accelerazione, fino a 3 milioni di euro per singola startup) tra i team imprenditoriali più promettenti del panorama delle startup. Il programma Barcamper continuerà a essere sviluppato e gestito da dpixel, advisor del fondo venture, rafforzata con l’ingresso di Claudia Gottero, nuovo presidente della società.

“Barcamper Ventures rappresenta l’avvio di un ragionamento iniziato anni or sono. La constatazione che con le giuste risorse anche in Italia possa svilupparsi un’industria di startup tecnologiche solida e duratura e si possano supportare iniziative imprenditoriali significative e di impatto”, ha proseguito il presidente di Primomiglio. “Il nostro obiettivo è mettere insieme finanza, industria e territorio nel campo dell’innovazione tecnologica e digitale per sviluppare aziende significative”.

Determinanti per l’avvio  di Barcamper Ventures, il Fondo Italiano d’Investimento, cornerstone investor del fondo, e Banca Sella Holding. Tra gli investitori istituzionali del fondo ci sono inoltre, Unindustria Bologna, Fondazione Puglia, Società Reale Mutua di Assicurazioni e investitori professionali, tra cui Ignazio Carrassi del Villar.

“Questo primo closing di 30 milioni è un segnale forte che progetti come questo sono ormai in grado di attirare, anche in Italia, interesse da parte di  investitori e  imprenditori”, afferma Grazia Borri, responsabile partecipazioni di minoranza e investimenti in venture capital di Banca Sella Holding.

Il campo di investimento di Barcamper Ventures si concentrerà su due tipologie:
Investimenti di accelerazione. Il fondo lancerà due programmi l’anno, finanziando le startup selezionate per l’accesso al programma Barcamper gestito in partnership con dpixel, advisor esclusivo di Barcamper Ventures.

Investimenti opportunistici in startup che hanno già iniziato la propria attività commerciale.

La prima call per il programma di accelerazione di Barcamper si apre mercoledì 7 settembre e resta aperta fino al 2 ottobre. Il programma si svolgerà a partire da novembre e consisterà in tre mesi intensivi di lavoro su business plan, piani operativi, funding e validazione dei modelli di business. L’obiettivo è di individuare fino a 20 startup in cui investire attraverso il fondo Barcamper Ventures.

Il percorso di accelerazione sarà interamente curato da dpixel, che supporterà i team selezionati per il primo investimento di  25.000 euro e li accompagnerà lungo  il percorso di tre mesi con  attività di formazione, mentoring e coaching.  Il programma verrà ospitato a Bologna all’interno del Barcamper Garage, uno spazio residenziale dedicato alle startup che permetterà l’interazione costante con i team selezionati e un luogo dove, oltre alle attività specifiche di supporto, verranno organizzati eventi e workshop dedicati al mondo dell’innovazione. 

La selezione per entrare il primo batch del Barcamper Acceleration Program avverrà nel mese di ottobre con una preselezione e successivi “scouting days” one to one a Bologna.

Barcamper Ventures investirà in startup tecnologiche con particolare interesse su alcuni settori emergenti (quali blockchain, intelligenza artificiale, industry 4.0, fintech e 3D printing). Il “viaggio attraverso l’innovazione italiana” che farà Barcamper Ventures sarà a bordo del Barcamper di dpixel, un vero e proprio camper allestito a ufficio mobile con cui il team di scouting si sposta lungo il territorio nazionale. 

Il Barcamper ha percorso finora 75mila chilometri, in centinaia di tappe di scouting, ha incontrato più di 4.500 aspiranti startupper, affiancato più di 600 team e prodotto opportunità di investimento per oltre 26 milioni di euro.
 

 

Articoli correlati